Terranova del Pollino

Senise   Chiaromonte    Castronuovo   Viggianello    San Severino    San Costantino   Cersosimo    San Paolo    Francavilla   Calvera   Carbone   Noepoli   Fardella    Teana

27/06/2022 - Il nuovo sindaco di Policoro è Enrico Bianco

A scrutinio ancora in corso Enrico Bianco è il nuovo sindaco di Policoro.


-->continua

27/06/2022 - Covid19 Basilicata: 359 casi positivi co tasso al 34,19%

-->continua

26/06/2022 - Aggredito arbitro nel post gara di un torneo a Paterno

E' finita con un trauma contusivo cervicale e un trauma al labbro iferiore e tre giorni di prognosi per il direttore...-->continua

SPORT

26/06/2022 - Nuoto: bronzo mondiale per Domenico Acerenza

Per il lucano Domenico Acerenza arriva subito un bronzo nei Mondiali a Budapest, con la staffetta mista 4x1,5 chilometri. Domenico era in acqua con Gi...-->continua

Archivio News

WEB TV

NEWS BREVI

1/12/2021 Ultimo lotto Bradanica, domani alle 11.30 l’apertura al traffico

Come annunciato nei giorni scorsi verrà aperto domani, 2 dicembre, l’ultimo lotto “La Martella” della strada Statale “Bradanica”.
L’apertura al traffico è in programma alle ore 11.30 al km 135 lato La Martella.
Sarà presente l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra.

continua con le News ->

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come direbbe Papa Francesco, alimentando ingiustizie sociali scortica la pelle di tanta povera gente, mortifica il futuro di popoli interi e arma i poveri gli uni contro gli altri.
Bisogna parlare di p...-->continua


IL MATRIMONIO DELLA NATURA, TRA SACRO E PROFANO: L’ARCAICO RITUALE DELLA “PITA”

(elaborato  di MARIO GOLIA)

La religione cattolica presenta spesso , con nuove vesti, antichi retaggi culturali, rituali pagani assimilati dalla nuova religione che però si ripresentano con forza e sempre con una nuova energia e vitalità. Molti rituali infatti che si annoverano in Basilicata  continua->

Inter Club Terranova

 

INFORMAZIONI  
 

Comune (PZ)
Abitanti 1.770
Altitudine 920 mt.
Superficie 112,30 Kmq
C.A.P. 85030

 

Municipio 0973.93009
Guardia Medica 0973.93155
Pro-Loco 0973.93489
Carabinieri 0973.93001


 

"Terranova, in provincia di Basilicata, compresa nella diocesi di Anglona e Tursi.
Edificata sul famoso monte Pollino, ove molto si fa sentire il freddo. E’ di fresca fondazione sul territorio di Noia onde vien denominata ancora Terranovella di Noia. La più antica numerazione è quella del 1595, che fu tassata per fuochi 25. Nel 1648 fu poi tassata per fuochi 88, e nel 1669 per 117. In oggi gli abitanti ascendono a circa 1070 addetti all’agricoltura".

 

STORIA
 

"La derivazione del nome di esso Pollino cercasi da alcuni scrittori in "Mons Apollinis", ed Apollo Phoebus darebbe altresì ragione del sole sopraddetto (n.d.r. nello stemma); ma il Racioppi la vuole esclusivamente da "Mons pollinus", cioè "dei polledri" a pascolo dei quali, quantunque ora sostituiti da Mandrie di vacche, era destinato l'ampio piano sottostante alla maggiore vetta del Dolcedorme. La Terra però va detta "nova" perchè di fresca fondazione, forse non oltre il sec. XVI, e sorgendo sul territorio di Noia trovasi pur nomata "Terranovella di Noia" con cui ebbe comuni Feudatari. Onde si sbaglia probabilmente il Pani-Rossi nell'attribuire questa Terra ad uno dei Sanseverini, che andarono a presentarsi in parata a Luigi d'Angiò contro Ladislao <con 1700 cavalli tutti bene in arnese> giusta il Giannone, giacchè lì s'intende piuttosto Terranova in Calabria.

Cose notevoli - Degne dei naturalisti sono le erbe medicinali del Pollino, com'anche i suoi minerali, tra cui a dire del Venusio "quasi tutte le sorte dei marmi, anco il verde antico, rustici però e non di quella perfezione e finezza che sono i forestieri".
 

"Nel cuore del Parco Nazionale del Pollino, alle pendici del monte Calvario, incastonato in una delle aree più suggestive dei Parco, ove la bellezza paesaggistica è selvaggia e la flora e la fauna sono varie e ricche, sorge Terranova di Pollino, un paese situato a 926 mt. di altitudine, che conta 1800 abitanti. Terranova è la porta naturale di accesso al Parco, situata all'ingresso della "Grande Porta del Pollino", già meta nel Settecento di viaggiatori stranieri. Tale antica vocazione è dovuta alla sua favorevole posizione, che ne fa la meta preferita dei turisti e il campo-base per itinerari naturalistici ed escursioni nei boschi del Parco. Sono a disposizione del visitatore guide per effettuare affascinanti escursioni, attraverso cui è possibile visitare le cime dei monti che superano i 2000 metri, le rocce vulcaniche di antichi fondali oceanici. E' possibile, altresì, avventurarsi in canyons naturali scavati nella roccia.
Terranova, per queste grandi peculiarità, ha puntato e si sta attivando per sfruttare questa unica e grande risorsa: il turismo

 

COMUNE DI TERRANOVA

Provincia di POTENZA

Via Dante

Patrimonio architettonico

Santuario della Madonna della Pietà, sec. XVI in località Pietà a 950 m.s.l.m.

Chiesa di S. Francesco da Paola. Ricostruita attorno al 1930 su una Chiesa risalente al XVI secolo

Cappella di S. Maria delle Grazie del sec. XVI

Cappella di S. Antonio, fine sec. XVI, restaurata nel 1960

Cappella di S. Rocco. La cappella conserva le statue di S. Rocco e di S. Donato

Palazzo Rusciani costruito nel 1893.

Nel territorio di Terranova di Pollino esistevano molti mulini ad acqua a servizio della comunità

Alcuni video su Terranova

Lucanicam: tradizioni, cultura, gastronomia

Pollino: trovato un fungo di 45 Kg

 

Bandi e Avvisi Manifestazioni Un pensiero per te... Foto Manifestazioni Foto sportive Lettere del cittadino Cultura Web TV