HOME Contatti Direttore WebTv News News Sport Cultura ed Eventi
 
Greenpeace e ReCommon: respinta la mediazione proposta da Eni

30/11/2023

Greenpeace Italia e ReCommon nel pomeriggio di ieri hanno respinto la richiesta di mediazione avanzata da ENI in merito a una possibile causa di risarcimento dei danni per diffamazione che la società ha preannunciato di voler intentare nei confronti delle due associazioni, in seguito alla loro campagna pubblica sulle responsabilità climatiche del Cane a sei zampe. La comunicazione inerente alla richiesta di mediazione era giunta a Greenpeace Italia e ReCommon lo scorso fine luglio, negli stessi giorni in cui alcune regioni del nostro Paese subivano i pesanti effetti di eventi estremi provocati dalla crisi climatica.



Le due organizzazioni hanno deciso di non farsi intimidire, respingendo al mittente la mediazione proposta da ENI. Porteranno avanti “La giusta causa” come fatto finora. Lo scorso 9 maggio, insieme a 12 cittadine e cittadini, Greenpeace Italia e ReCommon hanno infatti notificato a ENI un atto di citazione davanti al Tribunale di Roma per l’apertura di una causa civile per i danni subiti e futuri derivanti dai cambiamenti climatici, a cui ENI ha contribuito con la sua condotta negli ultimi decenni, continuando a investire nei combustibili fossili, pur essendo consapevole dell’impatto negativo dello sfruttamento di queste fonti energetiche sul clima del pianeta. La prima udienza della “Giusta Causa” è in programma il 16 febbraio 2024.



«L'ENI domina l'informazione in Italia ed è singolare che faccia la vittima, attaccandoci strumentalmente, con accuse di presunta diffamazione per come avremmo comunicato la nostra campagna sulla causa climatica. Questa, per altro, già offre ad ENI l'opportunità di difendersi e contestare nel merito le nostre accuse riguardo l'inadeguatezza della strategia climatica della società senza sviare l'attenzione su altri procedimenti», dichiara Antonio Tricarico di ReCommon.



Quella di provare a intimidire chi si oppone ai piani distruttivi per il clima è una prassi sempre più diffusa tra le compagnie fossili. Di recente, ad esempio, Shell ha minacciato Greenpeace UK e Greenpeace International con una causa multimilionaria. Mentre TotalEnergies ha deciso di denunciare Greenpeace France a seguito del lancio di un report.



«Riteniamo gravissimo che ENI, anziché abbandonare il petrolio e il gas che alimentano la crisi climatica, minacci una causa risarcitoria di importo ad oggi non quantificato per provare a zittire chi chiede un reale cambiamento, per il bene delle persone e del Pianeta. Non resteremo in silenzio, ma continueremo a denunciare con ancora più impegno e forza le chiare responsabilità di ENI», dichiara Simona Abbate di Greenpeace Italia.

 

 

ALTRE NEWS


Notizie dall'Italia e dall'Estero - Lasiritide OUT -
27/02/2024 - Bicinpuglia 2024, esordio perfetto a Carovigno

Esordio bagnato, esordio fortunato. Bicinpuglia avvia i motori dell'edizione 2024 con il grande successo della XC Carovigno, prima tappa dell'anno e prima storica tappa del Gran Premio XC, nuovo campionato istituito quest'anno che toccherà diverse tappe di Taranto, Brindisi ...-->continua

27/02/2024 - Medaglia d’oro al valor civile per i poliziotti che salvarono Antoci

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha concesso la Medaglia d’oro al valor civile ai 4 poliziotti che nel 2016 salvarono la vita a Giuseppe Antoci, sventando l’attentato di ‘cosa nostra’.
A rivelare la notizia è stato il Corriere della Sera,...-->continua

26/02/2024 - Bari: eseguite 137 misure cautelari per reati mafiosi

A Bari, sono stati oltre mille i poliziotti che questa mattina hanno eseguito 137 misure cautelari nei confronti di persone appartenenti o collegate all’organizzazione mafiosa Parisi – Palermiti, ritenuti i responsabili di estorsioni, porto e detenzione di arm...-->continua

25/02/2024 - Offrì loculi per vittime del naufragio di Cutro, l’82enne Nicolina Parisi nominata Commendatore

‘Questa importante onorificenza non è un souvenir da esibire, ma una grande responsabilità sulle mie spalle”. Così, nella sua casa di Botricello, in provincia di Catanzaro, Nicolina Parisi, 82 anni, commenta con l’ANSA la nomina a Commendatore dell’Ordine al m...-->continua

24/02/2024 - Cosenza, polizia penitenziaria sotto choc per suicidio assistente capo

Tragedia a Cosenza. Un appartenente al Corpo di Polizia Penitenziaria in servizio nel carcere di Cosenza si è tolto la vita mentre era libero dal servizio. A dare notizia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, per voce del segretario generale agg...-->continua

24/02/2024 - Salvaguardia dell’ecosistema marino: sequestro di ricci di mare a Taranto

Il Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari, impegnato costantemente nella protezione dell’ambiente e dell’ecosistema marino, ha recentemente ottenuto significativi risultati nella lotta alla pesca illegale nel territorio tarantino. Durant...-->continua

24/02/2024 - Ricettazione di orologi di lusso e preziosi

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari e della locale Sezione di polizia giudiziaria, hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare personale, nei confronti di 7 indagati (di cui una in carcere, una ai domiciliari e 5 sottoposti alla misura dell’obbli...-->continua


CRONACA BASILICATA

27/02/2024 - Gravi maltrattamenti in famiglia: allontanamento per 20enne materano
27/02/2024 - Bolletta del gas salata a consumatrice: ‘’grazie ad Adiconsum la società ha riconosciuto l’errore’’
26/02/2024 - Muro Lucano: cocaina in viaggio verso la Basilicata. Arrestato 43enne salernitan
26/02/2024 - Coldiretti Basilicata a Bruxelles per chiedere stop burocrazia e una nuova Pac

SPORT BASILICATA

27/02/2024 - Tricolore Formula Challenge 2024: si parte dal ''Magna Grecia''
26/02/2024 - Il Martina vuole Salvatore Novelli, talent scout del Rotonda Calcio
26/02/2024 - Convegno tecnico regionale dei giudici di gara della federcicliclismo di Basilicata e Calabria
25/02/2024 - Eccellenza Basilicata. Tutto invariato in testa dopo la 23^ giornata. I risultati e la Classifica

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI
1/12/2021 Ultimo lotto Bradanica, domani alle 11.30 l’apertura al traffico

Come annunciato nei giorni scorsi verrà aperto domani, 2 dicembre, l’ultimo lotto “La Martella” della strada Statale “Bradanica”.
L’apertura al traffico è in programma alle ore 11.30 al km 135 lato La Martella.
Sarà presente l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra.

28/11/2021 Poste Italiane: estesi orari apertura di tre uffici postali lucani

Poste Italiane comunica che a partire lunedì 29 novembre, gli Uffici Postali di Matera 5, Melfi e Moliterno saranno interessati da un potenziamento degli orari di apertura al pubblico.
In particolare, gli uffici postali di Melfi e Moliterno (PZ) saranno aperti dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:20 – 19:05, il sabato dalle ore 8:20 alle 12:35. Matera 5 osserverà l’orario di apertura su 6 giorni lavorativi. Lun/ven 08:20 – 13:45, sabato  08:20 – 12:45.
Questi interventi confermano la vicinanza di Poste Italiane al territorio e alle sue comunità e la volontà di continuare a garantire un sostegno concreto all’intero territorio nazionale. Anche durante la pandemia, infatti, Poste Italiane ha assicurato con continuità l’erogazione dei servizi essenziali per andare incontro alle esigenze della clientela, tutelando sempre la salute dei propri lavoratori e dei cittadini.
L’Azienda coglie l’occasione per rinnovare l’invito ai cittadini a recarsi negli Uffici Postali nel rispetto delle norme sanitarie e di distanziamento vigenti, utilizzando, quando possibile, gli oltre 8.000 ATM Postamat disponibili su tutto il territorio nazionale e i canali di accesso da remoto ai servizi come le App “Ufficio Postale”, “BancoPosta”, “Postepay” e il sito www.poste.it. 

15/11/2021 Obbligo di catene o pneumatici da neve

E’ stata emessa questa mattina e trasmessa alla Prefettura ed a tutte le Forze dell’ordine, l’ordinanza firmata dal Dirigente dell’Ufficio Viabilità e Trasporti della Provincia, l’ing. Antonio Mancusi, con la quale si fa obbligo:“A tutti i conducenti di veicoli a motore, che dal 01 Dicembre 2021 fino al 31 Marzo 2022 transitano sulla rete viaria di competenza di questa Provincia di Potenza, di essere muniti di pneumatici invernali (da neve) conformi alle disposizioni della direttiva comunitaria 92/33 CEE recepita dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 30/03/1994 e s.m.i. o a quelle dei Regolamenti in materia, ovvero di avere a bordo catene o altri mezzi antisdrucciolevoli omologati ed idonei ad essere prontamente utilizzati, ove necessario, sui veicoli sopraindicati.

Tale obbligo ha validità, anche al di fuori del pericolo previsto in concomitanza al verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio”.





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo