HOME Contatti Direttore WebTv News News Sport Cultura ed Eventi
 
Alla camera i produttori olivicoli per indagine xylella fastidiosa

19/09/2018

In Commissione Agricoltura, nell’ambito dei lavori della indagine conoscitiva sull’emergenza legata alla diffusione della Xylella fastidiosa in Puglia, è la volta degli olivicoltori. All’audizione alla Camera, tenutasi nel pomeriggio di mercoledì 19 settembre, hanno preso parte gli esponenti di Unaprol (Unione nazionale tra le associazioni di produttori di olive), CNO (Consorzio Nazionale Olivicoltori), AIFO (Associazione Italiana Frantoniani Oleari), Unasco e Federdop Olio. Ad emergere è una chiara ed indistinta linearità di pensiero e comunione d’intenti tra il mondo scientifico e quello produttivo, con l’unanime coro del “bisogna fare presto senza perdere altro tempo”. L’intervento più accorato è stato sicuramente quello di Gennaro Sicolo, Presidente CNO, a cui i deputati della Commissione Agricoltura hanno tributato un applauso di sostegno e di vicinanza. Sicolo si è scagliato contro i “santoni nullafacenti che hanno condizionato le scelte politiche, gente che non sa neppure come è fatto un albero” nonché contro “la politica di ogni livello e anche qualche organizzazione agricola che hanno avallato comportamenti inadeguati e risposte non all’altezza causando un danno incalcolabile agli olivicoltori e alla nostra terra. Nessuno deve pensare di sfuggire alle proprie responsabilità. Per noi abbattere un olivo, seppur infetto è un dolore immenso ma ne vale del futuro dell’olivicoltura italiana. Le procedure vanno semplificate – ha concluso Sicolo (CNO) – e va posta attenzione sulle buone pratiche agricole e sui doveri degli amministratori locali nelle opere di pulizia dei campi e delle strade per arrestare l’avanzata del batterio, financo con il taglio dei fondi PAC a chi non ha rispettato le condizionalità”.

Dall’audizione dei produttori sono emerse, inoltre, preoccupazioni sempre più concrete come il rischio di una produzione olivicola pari a zero in Salento, soprattutto per la parte jonica, l’impossibilità per la gran parte dei 650 frantoi che ricadono nelle aree colpite di poter lavorare concretamente con 70 milioni di euro di danno per il fatturato della sola molinatura e circa 200 milioni di euro di valore della produzione andato perso. “Qui abbiamo ricadute occupazionali pari ad almeno 50 stabilimenti ILVA – ha dichiarato Elia Pellegrino (vicepres. AIFO) – con un terzo dell’olivicoltura pugliese, cuore pulsante del comparto italiano, andata persa”. Sempre più necessari i “reimpianti ma anche gli innesti degli olivi millenari con le varietà resistenti come la Leccino o la FS17 – ha ribadito invece David Granieri (Unaprol) – C’è bisogno, poi, di interventi strategici a livello nazionale dedicati all’olivicoltura”.

“Serve attuale concretamente il Piano olivicolo nazionale rimasto lettera morta con lo scorso Governo – dichiara il deputato pugliese Giuseppe L’Abbate (M5S), relatore dell’Indagine Conoscitiva della Commissione Agricoltura – con interventi dedicati direttamente ai produttori che possano rilanciare il comparto dell’oro verde dove l’Italia non può perdere posizioni a livello mondiale sia per quantità sia per qualità. Dobbiamo cercare di mettere in pratica tutto ciò che è necessario per non permettere al batterio di sconfinare in altre regioni o nel nord barese altamente vocato all’olivicoltura. Basta l’esempio citato in audizione della città di Andria dove il 51,7% del reddito è olivicolo-oleario a far comprendere l’entità dell’emergenza – prosegue L’Abbate (M5S) – che non è più economico-commerciale bensì sociale. Si perdono giornate lavorative, aumenta la disoccupazione, si perdono anche i sussidi agricoli esistenti e crolla al contempo l’intero indotto. Ad iniziare dai frantoi che già devono subire la stangata di una normativa antincendio che li paragona alle pompe di benzina e su cui è il caso di intervenire. A questa tragedia socio-economica – conclude il deputato 5 Stelle – bisogna porre un argine senza ulteriori indugi”.

L’Indagine Conoscitiva della Commissione Agricoltura prosegue settimana prossima con ulteriori audizioni ma mira a conclude il proprio iter entro fine anno.

 

 

ALTRE NEWS


Notizie dall'Italia e dall'Estero - Lasiritide OUT -
18/02/2020 - Operazione Evasione continua, mezzo miliardo di euro di false operazioni

La Guardia di Finanza di Brescia - con il coordinamento della locale Procura della Repubblica e con il supporto del Servizio Centrale Investigativo Criminalità Organizzata (SCICO) di Roma - ha individuato, presso uno studio commercialista bresciano, una vera e propria “fabbr...-->continua

18/02/2020 - Sequestrata discarica abusiva: tonnellate di rifiuti e cartelle sanitarie

Nell’ambito del piano di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere traffici illeciti - coordinato dal I Gruppo della Guardia di Finanza di Bari - i militari della dipendente Compagnia di Monopoli hanno concluso un’operazione di servizio a co...-->continua

18/02/2020 - Cosenza: condanne pesanti per provocato aborto per incassare assicurazione

La Corte d’Assise di Cosenza ha emesso condanne pesanti a carico di quattro persone, riconosciute colpevoli di omicidio volontario e premeditato, per avere provocato in concorso l’aborto di Stefania Russo, al sesto mese di gravidanza, simulando un incidente st...-->continua

17/02/2020 - Carabiniere non in servizio arresta autore di un tentato furto

Lo scorso 15 febbraio a Vignola, in provincia di Modena, un 37enne italiano, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dai Carabinieri della locale Tenenza per tentato furto aggravato in flagranza.
L’uomo si era appropriato di una valigetta cont...-->continua

17/02/2020 - Carabinieri Salerno: sequestrata carne fresca priva di tracciabilità

Carne fresca ma priva di informazioni su tracciabilità e provenienza, lavorata e manipolata in ambienti non idonei dal punto di vista igienico sanitario, ritenuta quindi pericolosa per la salute dei cittadini. Ne sono stati sequestrati ben 150 quintali in uno...-->continua

17/02/2020 - Carabinieri NAS: controlli e sequestri in tutta Italia

on l’approssimarsi del carnevale i NAS, su indicazioni del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, sono impegnati in una serie di controlli straordinari finalizzati a verificare la regolarità di giocattoli, maschere e gadget commercializzati in Italia....-->continua

16/02/2020 - SS106, lotta alla prostituzione: un arresto e identificati anche clienti

Nel prosieguo dei servizi di vigilanza e controlli in alcune aree del territorio del comune di Corigliano-Rossano ed in particolare sulla SS106, finalizzati anche al contrasto del fenomeno della prostituzione, personale della Polizia di Stato appartenente ...-->continua


CRONACA BASILICATA

19/02/2020 - Montecotugno:si ritorna a parlare dell'imponente infrastruttura lasciata al buio
19/02/2020 - Provincia Matera. Controlli della Polizia contro la guida in stato di ebrezza alcolica
19/02/2020 - Comune di Lagonegro, anni di debiti per milioni di euro: pagamenti nel 2020
19/02/2020 - Operazione Evasione continua a Brescia: indagato anche monsignor Cuccarese

SPORT BASILICATA

19/02/2020 - Pasquale Larocca immenso: ancora primo a Rovaniemi
19/02/2020 - Volley, Geosat Lagonegro: squadra affidata a Iannarella
19/02/2020 - Questura di Potenza: emessi otto Daspo per tifosi del Rotonda
19/02/2020 - Ciclismo. Elettrico cerca il bis a Laigueglia

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI
19/02/2020 Sospensione idrica a Maratea

Maratea: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 06:00 di domani mattina salvo imprevisti. MARATEA: Loc. Massa via Prato e via Pizarrone

18/02/2020 Sospensione idrica a Ruvo del Monte e San Fele

Ruvo del Monte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 20:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. RUVO DEL MONTE: Contrade:Fronti.Cerrutolo.S.Elia.Bosco Bucito e zone limitrofe
Ruvo del Monte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 20:00 del giorno 20-02-2020 alle ore 07:00 del giorno 21-02-2020 salvo imprevisti.

San Fele: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 20:00 di domani alle ore 07:00 del giorno 20-02-2020 salvo imprevisti.
San Fele: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 20:00 di domani alle ore 07:00 del giorno 20-02-2020 salvo imprevisti.

17/02/2020 Sospensioni idriche 17 febbraio 2020

--Castronuovo di Sant'Andrea: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:30 alle ore 13:30 di oggi salvo imprevisti. CASTRONUOVO DI SANT'ANDREA: Zona bassa centro abitato





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo