HOME Contatti Direttore WebTv News News Sport Cultura ed Eventi
 
Interdittive antimafia: una spia accesa sulle infiltrazioni nel comparto edile

15/02/2022

Delineare i contorni della presenza di illegalità all’interno del comparto delle costruzioni. Nasce con questo obiettivo la collaborazione tra la Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e l’Eurispes - Istituto di Studi Politici Economici e Sociali.

Attraverso, infatti, l'attività di monitoraggio portata avanti dal Gruppo Interforze Centrale del Servizio Analisi Criminale è stato evidenziato in un Report l'andamento del numero di "interdittive antimafia" nel settore edilizio.

Tra i parametri presi a riferimento sono stati individuati: il periodo temporale (tra il 2016 e il 2021), l’incidenza territoriale, il coinvolgimento delle principali organizzazioni mafiose e le variazioni societarie intervenute, valore considerato “spia” di possibili ingerenze criminali.

Il Sud Italia registra il maggior numero di informazioni antimafia di natura interdittiva, nel 2018 (111) e nel 2020 (103). Nel Centro Italia si evidenzia, invece, una minima variazione nel trend, con picco nell’anno 2017 (19) ed una flessione costante negli anni successivi fino al dato del 2021 (6).

Per quanto riguarda invece le evidenze raccolte nei macrosettori all’interno del comparto edilizio, una crescita importante delle interdittive antimafia riguarda la costruzione di edifici passate da 70 nel 2016 a 158 nel 2020, e arrivano a quota 137 a settembre 2021.

Le attività di costruzioni di edifici rappresentano, inoltre, il settore più colpito da informative antimafia. Anche i lavori “costruzione specializzati” mostrano un aumento delle interdittive anche se in modo più altalenante nel tempo: erano 19 nel 2016, sono 29 nel 2021. Allo stesso modo, le interdittive riscontrate nel settore dell’ingegneria civile passano dalle 40 di sei anni fa alle 58 del 2021.

Per tutti gli anni e per tutto il macro settore edilizio, la ’Ndrangheta è la consorteria mafiosa maggiormente coinvolta nei tentativi di infiltrazione mafiosa nel tessuto produttivo delle imprese. Questo fenomeno si manifesta con particolari picchi nel 2020 e nel 2021 (66 interdittive in entrambi gli anni). A seguire, la Camorra, che mostra un picco del dato di interdittive nel 2018, Cosa Nostra, con il dato più alto nel 2016, e la Sacra Corona Unita, con punta nel 2021.

Dall'analisi complessiva del fenomeno, in un momento di massima esposizione del comparto delle costruzioni dovuto ai flussi economici legati ai fondi messi a disposizione dal Pnrr, appare importante continuare a monitorare il fenomeno di infiltrazione criminale nel comparto. Di sicura utilità risulta, quindi, il modello individuato nell’ambito della collaborazione scientifica avviata dalla direzione centrale della Polizia Criminale e dall’Eurispes anche implementando lo strumento con ulteriori raccolte di dati e incroci di indicatori.

 

 

ALTRE NEWS


Notizie dall'Italia e dall'Estero - Lasiritide OUT -
12/07/2024 - Arrestato ventottenne responsabile di numerose truffe agli anziani

La Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Roma nei confronti di un ventottenne ritenuto responsabile di numerose truffe agli anziani.

​Le indagini, condotte dalla Polizia Postale del Lazio ...-->continua

12/07/2024 - BEACH SOCCER - Coppa Italia femminile Puntocuore: Lady Terracina in finale con un turno di anticipo

Cirò Marina (Kr), 12 Luglio 2024 – Dopo essersi qualificata per le finali di Campionato Lady Terracina ha staccato il biglietto con un turno di anticipo per la finale della Coppa Italia femminile Puntocuore. E’ la terza finale consecutiva della coccarda tricol...-->continua

12/07/2024 - Sicurezza: a Roma il primo congresso nazionale Pianeta Sindacale Carabinieri Ass

Si è tenuto a Roma, il primo congresso nazionale di Pianeta Sindacale Carabinieri Assieme, nel corso del quale i delegati di tutta Italia e la segreteria regionale della Basilicata Punzi Claudio, Paciulli Pasquale, Carbone Antonio Carmelo e Grippo Angelica han...-->continua

11/07/2024 - In arrivo nell’alto Ionio cosentino la rete servizi di facilitazione digitale

L’Associazione Confraternita Misericordia di Trebisacce ha siglato con il Comune di Trebisacce, comune capofila dell’Ambito Territoriale Sociale N.4, la convenzione finalizzata all’avvio della “Rete di servizi di facilitazione digitale – Regione Calabria” (Ini...-->continua

11/07/2024 - I figli di Borsellino citano la Presidenza del Consiglio e il Viminale

I figli del giudice Paolo Borsellino nel corso dell'udienza preliminare, che si è tenuta a Caltanissetta a carico di 4 agenti accusati del depistaggio delle indagini sulla strage di via D'Amelio, oltre a chiedere la costituzione di parte civile, hanno sollecit...-->continua

11/07/2024 - Elezioni Caserta, Cisal primo sindacato. Palumbo: "Storica vittoria, adesso rompiamo ogni monopolio"

Poderosa vittoria del sindacato Cisal che in provincia di Caserta alla Yangfeng di Rocca d'Evandro, sfiorando il 47% dei consensi, diventa il primo sindacato aziendale ed elegge 2 Rsu su quattro seggi disponibili; saranno infatti Livio Marrocco e Christian Gig...-->continua

11/07/2024 - Motore sanità. Oltre 600 morti al giorno in Italia per malattie cardiovascolari; molti si potrebbero salvare

Più di 224mila decessi in un anno, circa 600 al giorno, oltre un milione di pazienti ad alto rischio che, in otto casi su dieci, non raggiungono gli obiettivi di sicurezza in base alle linee guida internazionali. Bisogna partire dai numeri per comprendere il p...-->continua


CRONACA BASILICATA

12/07/2024 - Carabinieri: Campagna di prevenzione delle truffe in danno degli anziani
12/07/2024 - ''Subito ordinanza per il divieto di lavoro nelle ore calde anche nei cantieri''
11/07/2024 - Salta a Matera la rassegna ''Fuori dal Comune''. Arrestato direttore artistico
11/07/2024 - Tre lavoratori in nero, sospesi due stabilimenti balneari lucani

SPORT BASILICATA

12/07/2024 - Per il Rotonda Calcio niente Serie D, il futuro passa per il settore giovanile
12/07/2024 - Antonio Petraglia cede la maggioranza dell'Fc Matera
11/07/2024 - Melfi: Al via i lavori di rifacimento dello stadio e della piscina comunale
11/07/2024 - La Libertas Montescaglioso riconferma Petruzzo e Montemurro

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI
1/12/2021 Ultimo lotto Bradanica, domani alle 11.30 l’apertura al traffico

Come annunciato nei giorni scorsi verrà aperto domani, 2 dicembre, l’ultimo lotto “La Martella” della strada Statale “Bradanica”.
L’apertura al traffico è in programma alle ore 11.30 al km 135 lato La Martella.
Sarà presente l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra.

28/11/2021 Poste Italiane: estesi orari apertura di tre uffici postali lucani

Poste Italiane comunica che a partire lunedì 29 novembre, gli Uffici Postali di Matera 5, Melfi e Moliterno saranno interessati da un potenziamento degli orari di apertura al pubblico.
In particolare, gli uffici postali di Melfi e Moliterno (PZ) saranno aperti dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:20 – 19:05, il sabato dalle ore 8:20 alle 12:35. Matera 5 osserverà l’orario di apertura su 6 giorni lavorativi. Lun/ven 08:20 – 13:45, sabato  08:20 – 12:45.
Questi interventi confermano la vicinanza di Poste Italiane al territorio e alle sue comunità e la volontà di continuare a garantire un sostegno concreto all’intero territorio nazionale. Anche durante la pandemia, infatti, Poste Italiane ha assicurato con continuità l’erogazione dei servizi essenziali per andare incontro alle esigenze della clientela, tutelando sempre la salute dei propri lavoratori e dei cittadini.
L’Azienda coglie l’occasione per rinnovare l’invito ai cittadini a recarsi negli Uffici Postali nel rispetto delle norme sanitarie e di distanziamento vigenti, utilizzando, quando possibile, gli oltre 8.000 ATM Postamat disponibili su tutto il territorio nazionale e i canali di accesso da remoto ai servizi come le App “Ufficio Postale”, “BancoPosta”, “Postepay” e il sito www.poste.it. 

15/11/2021 Obbligo di catene o pneumatici da neve

E’ stata emessa questa mattina e trasmessa alla Prefettura ed a tutte le Forze dell’ordine, l’ordinanza firmata dal Dirigente dell’Ufficio Viabilità e Trasporti della Provincia, l’ing. Antonio Mancusi, con la quale si fa obbligo:“A tutti i conducenti di veicoli a motore, che dal 01 Dicembre 2021 fino al 31 Marzo 2022 transitano sulla rete viaria di competenza di questa Provincia di Potenza, di essere muniti di pneumatici invernali (da neve) conformi alle disposizioni della direttiva comunitaria 92/33 CEE recepita dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 30/03/1994 e s.m.i. o a quelle dei Regolamenti in materia, ovvero di avere a bordo catene o altri mezzi antisdrucciolevoli omologati ed idonei ad essere prontamente utilizzati, ove necessario, sui veicoli sopraindicati.

Tale obbligo ha validità, anche al di fuori del pericolo previsto in concomitanza al verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio”.





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo