HOME Contatti Direttore WebTv News News Sport Cultura ed Eventi
 
40 anni dalla morte di Paolo VI, era il 1978, l'anno 'dei 3 Papi'

5/08/2018

Al termine dell'Angelus in Piazza San Pietro, papa Francesco ha ricordato oggi che "quarant'anni fa il beato papa Paolo VI stava vivendo le sue ultime ore su questa terra. Morì infatti la sera del 6 agosto del '78". "Lo ricordiamo con tanta venerazione e gratitudine, in attesa della sua canonizzazione, il 14 ottobre prossimo", ha proseguito. "Dal cielo interceda per la Chiesa che tanto ha amato e per la pace nel mondo", ha aggiunto il Pontefice.

"Questo grande Papa della modernità lo salutiamo con un applauso, tutti", ha concluso, rivolto ai fedeli. Così, ricordando il Papa cui forse si sente più legato, e a cui oggi anche l'Osservatore Romano dedica un'ampia ricostruzione degli ultimi giorni di vita prima dell'improvvisa morte a Castel Gandolfo, Bergoglio ha anche rivolto lo sguardo verso quell'estate del 1978, nell'Italia travagliata degli "anni di piombo" e del delitto Moro da poco avvenuto, che segno un cruciale momento di passaggio anche per tutta la Chiesa.

Fu "l'anno dei tre Papi" quello che, nell'arco di meno di due mesi, vide prima la scomparsa di Montini, il Papa che aveva portato a termine il Concilio e negli anni successivi aveva duramente sofferto per tenere unita la Chiesa; poi il 26 agosto l'ascesa al soglio petrino di Giovanni Paolo I (Albino Luciani), il "Papa del sorriso", che però vi rimase per soli 33 giorni, morendo del tutto inaspettatamente il 28 settembre; e infine - a chiusura di una fase di drammatica crisi per la cattolicità - l'elezione di Giovanni Paolo II, il polacco Karol Wojtyla, primo Papa straniero dopo oltre quattro secoli e mezzo e primo Papa proveniente da un Paese dell'Est a regime comunista. Che però, guidando la Chiesa in uno dei pontificati più lunghi e densi della storia (quasi 27 anni), fu colui che, con mano ferma, seppe traghettare la barca di Pietro verso il Terzo Millennio.

Come ha fatto notare il vaticanista Orazio La Rocca nel suo recente "L'anno dei tre Papi" (San Paolo), fu un momento-chiave per la vita della Chiesa che, fra tragedie, sommovimenti e mille interrogativi - come quelli sulla morte dello stesso Luciani -, ebbe la forza di mutare il suo volto aprendosi alle spinte innovatrici e incamminandosi sulla strada della nuova epoca. Emerse allora, insomma, come sostanzialmente sia possibile uscire indenni da un improvviso e ripetuto rovesciamento, avere la forza di risollevarsi e riprendere a camminare. Pur tra le mille incognite dettate proprio dall'arrivo di un Papa straniero - da allora, in questi 40 anni, non ci sono stati più italiani vescovi di Roma -, capace però successivamente, oltre che diventare santo, al pari ora anche di Montini, di passare alla storia e persino indirizzarne il corso, com'è accaduto per quanto riguarda il crollo del Muro di Berlino e l'implosione dell'impero sovietico.

"L'anno dei tre Papi è stato l'anno dei tre padri", ha commentato recentemente il segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin, in una conferenza sull'argomento a Chioggia. E se, in un modo o in un altro, Montini, Luciani e Wojtyla, pur esprimendo caratteristiche diverse, hanno sintetizzato uno snodo nella vita del mondo e dell'Occidente, "tutti e tre - secondo Parolin - ci hanno educato ad amare Dio e ad amare i fratelli".Ansa

 

 

ALTRE NEWS


Notizie dall'Italia e dall'Estero - Lasiritide OUT -
22/09/2020 - Virtus Taranto, Buonafede: “Lo staff è il perno principale della nostra società"

“La novità di quest'anno è il Mediterraneo Village, dove ci saranno tutte le fasce d'età”
Fabio Buonafede è l’anima nonché il cuore pulsante della Virtus Taranto. La mente e il braccio di una scuola calcio che prende sempre più corpo nella città di Taranto. Queste le su...-->continua

22/09/2020 - Sapri: ‘positivo un dipendente comunale, sospesi i servizi per due giorni’

Antonio Gentile, sindaco di Sapri, ha comunicato la notizia della positività al tampone di un dipendente comunale, con conseguente sospensione dei servizi per due giorni.
“Cari concittadini – scrive Gentile via social – purtroppo in queste ore mi è stata c...-->continua

22/09/2020 - Covid: stabili i nuovi positivi anche con più tamponi

Rimane stabile il dato sui nuovi casi di Covid 19, anche in presenza di un aumento dei tamponi processati.
Il Ministero della Salute ha comunicato 1.391 nuovi positivi, ieri erano +1.350, per un totale di 300.897 contagi dall’inizio dell’emergenza.
Og...-->continua

21/09/2020 - Ex Ilva Taranto, sciopero il 24 settembre

“L’Ugl Metalmeccanici ha contestato la richiesta avanzata nel trasformare in CIGO COVID-19 l’attuale CIGO per tutti i lavoratori, avendo più volte chiesto la rotazione del personale posto in Cigo, invece di scelte unilaterali aziendali. L’Ugl ha denunciato in ...-->continua

21/09/2020 - Ex Ilva Taranto, Spera (Ugl):”Una fabbrica al collasso”

“Facendo seguito all’intervento presentato dalla scrivente O.S. Ugl in data 31 luglio u.s. c/o l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Taranto, con la quale venivano denunciate le discriminazioni attuate nei confronti dei lavoratori in materia di applicazione...-->continua

21/09/2020 - Covid: altro calo di nuovi casi e di tamponi. Test per chi torna dalla Francia

Ancora un calo dei nuovi contagi seguito, come ogni lunedì, da una sostanziale riduzione dei tamponi processati. Il Ministero ha comunicato oggi un incremento di nuovi positivi pari a 1.350 unità, ieri erano 1.587 (299.506 casi totali).
In 24 ore il numer...-->continua

21/09/2020 - Da ieri in funzione il telefono anticaccia

Riapre la stagione della caccia, e con essa il telefono "Anticaccia" promosso dall'associazione italiana difesa animali ed ambiente che anche quest'anno ha iniziato la sua attività con una serie di chiamate gia dalla giornata di ieri primo giorno di apertura d...-->continua


CRONACA BASILICATA

23/09/2020 - Grottole: contrasto allo spaccio di droga, i carabinieri denunciano 51enne
23/09/2020 - Potenza: chiusura temporanea del poliambulatorio “Madre Teresa di Calcutta”
22/09/2020 - Covid: nuovi contagi in Basilicata
22/09/2020 - A Venosa un incendio in un fienile

SPORT BASILICATA

23/09/2020 - Il consigliere Checchi suona la carica: 'Olimpia ambiziosa e da primi posti'
21/09/2020 - Emergenza Covid, aperta al pubblico la partita Potenza-Triestina
20/09/2020 - Serie D/H, Picerno: patron Curcio su nuovo Cda e trasferimento a Villa d'Agri
20/09/2020 - Preparazione del Futsal Senise in vista della serie B

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI
22/09/2020 Sospensione idrica oggi in Basilicata

Potenza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 18:45 di oggi fino al termine dei lavori. POTENZA: Piazzale Pescara, Via Ancona, Via Aosta e zone limitrofe

21/09/2020 Sospensioni idriche

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Seguenti Zone : Alto Cesine, Strada Tarallo, Strada Marmo I e II, Sp 83, SS 94; Strada Della Cantoniera, Toppo del Fico, Toppo del Casino, Strada Delle Querce, Strada Degli Orti, Strada del Melandro, Strada Castelli e Strada Pantano di Vose.
Montemurro: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 13:00 alle ore 16:00 salvo imprevisti. MONTEMURRO: Contrade Castelluccio e deserti.

19/09/2020 Comunicazione di sospensione idrica oggi in Basilicata

Venosa: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 08:30 di oggi fino al termine dei lavori. VENOSA: Largo Lodovisi, Via Mad. Degli Angeli, via R. Girasoli e vie limitrofi.

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Strada Montagna, Strada Convento-Montagna, Strada Torretta, Strada Chiusi, Via don Minzoni





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo