HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Cersosimo, Di Giorgio: 'Le mie riflessioni per un risveglio generale

7/01/2020

Destino amaro di un piccolo paese costretto allo spopolamento, Dolore e Tristezza per figli, moglie amici e parenti che sono costretti ad abbandonare i loro cari per tornare al Nido di Lavoro, con lacrime e nostalgia.

“A tutti quanti è capitato, ad un certo punto della vita, di aver detto a malincuore “Arrivederci” a qualche amico, moglie, figli, collega, parente o fidanzati che ha dovuto cambiare completamente vita, trasferendosi in un altro Paese e ripartendo da zero”.
E sempre, quando si tratta di addii, è inevitabile che, sia chi parte sia chi rimane, si senta triste ed abbastanza sconsolato. Ci saranno lacrime, baci ed abbracci, ma anche sorrisi ed auguri di buona fortuna, perché è importante saper guardare al futuro con speranza, sfruttando al meglio quello che la vita ha da offrirci.
Sentirsi tristi alla fine delle vacanze è normale, e non soltanto per chi non ama il proprio lavoro. Anche chi ama smisuratamente la propria professione e la propria vita alla fine delle ferie spesso avverte un forte senso di vuoto e di malinconia: perché la bella stagione volge al termine, perché le giornate si accorciano, perché in ogni caso da un periodo di riposo si passa a uno più stressante e impegnativo, perché la città è quasi sempre un ambiente meno allegro di quel paesello di nascita dove si lasciano ricordi amari.
Cersosimo, piccolo paesello ai piedi del Pollino, dal 2000 ad oggi, ha dovuto assistere impotente l’emigrazione di oltre 100 suoi cari, grazie alla non efficacia programmazione degli uomini del Palazzo, nulla è stato fatto, nulla è stato provato, eppure ci sono ricchezze tali che potevano evitare questo brutto male. Si sono chiuse le scuole medie, con grande difficoltà conserviamo le scuole elementari e materne, a mezzo servizio L’Ufficio Postale, molto spesso mi chiedo Perché….?
In altri centri della “Val Sarmento c’è Vita, I politici Cersosimesi probabilmente non sono stati efficaci o non hanno voluto aiutare i giovani ed evitare uno spopolamento vergognoso, non è stato inserito un solo giovane nelle Poste Italiane, da bidelli, nell’Anas, nella Sita, nella Forestale, eppure erano tempi facili e possibili. Probabilmente è stata una scelta Voluta, per non avere tra i piedi giovani Laureati capaci ed intelligenti che potevano combattere un dominio agli occhi di tutti, alternandosi al potere come se fosse un loro diritto, che ha portato il nostro paese alla deriva, poche famiglie hanno goduto e godono di simpatie e generosità dei Maggiordomi, tutto questo è stato possibile grazie alla omertà mia e dei miei concittadini, i quali ad ogni tornata elettorale pensavano, Bhè forse con questo candidato cambia qualcosa, invece il loro DNA era sempre lo stesso . Mai confrontarsi con il popolo, mai fatte scelte per il bene comune, ma sempre lo stesso tram tram, tanto da pensare solamente alle cose materiali e mai al destino di un povero loro concittadino nella fattispecie giovani volenterosi capaci di cambiare registro. Nessuna battaglia con gli Enti preposti per far inserire nella graduatoria forestale altre unità, in modo da far assumere altre persone a quelle in pensione o decedute, negli anni 90’ Cersosimo contava circa 80 lavoratori forestali, oggi per la vergogna sono appena 19 . Con Passione e coraggio si potevano presentare progetti con la Misura 8 (Bandi Regionali) per Migliorare i boschi di proprietà con l’abbattimento di piante in sovrannumero, vecchie, abbattute dagli eventi atmosferici e strade utili per l’esbosco e non solo, fare piantagioni da evitare un dissesto idrogeologico in atto, conservando il territorio da smottamenti e frane oltre che far lavorare una squadra di oltre 30 giovani e vendere a buon prezzo il materiale recuperato, alle famiglie bisognose . Viviamo con un depuratore vecchio degli anni 50/60 che butta liquami a cielo aperto, nocivo per la salute di tutti. Abbiamo ricchezze mai rivalutate, come l’acqua del nostro territorio, si è mai pensato di portare l’acqua alle nostre aziende con un acquedottino stimolando i nostri agricoltori ad una più sana coltivazione dei prodotti ed utile anche per gli animali, eppure la Regione Basilicata con la Misura 4 assegnava ed assegna ad ogni comune che candidava un progetto, la somma di € 200.000,00 . Abbiamo una ricchezza straordinaria come attrattore turistico, in Cersosimo esiste il “Sito Archeologico” più importante del Mezzogiorno, ma mai, dico Mai si è pensato di ottenere stanziamenti per la loro escavazione e messa in sicurezza, portando a Cersosimo migliaia di turisti e scolaresche per visitare e migliorare la loro cultura su un paese seppellito .
A tal proposito voglio ringraziare La Prof.ssa CALABRESE Chiara docente di grande professionalità, cultura ed abnegazione, la quale a sue spese ha scritto un libro sugli scavi archeologici (Bellissimo) proprio per dare stimoli a chi amministrava. Io, come minimo avrei provveduto a spese dell’Ente alla stampa e mandare copia a tutti i comuni Lucani e quelli di altre Regioni del Sud, alla Regione Basilicata ed al governo centrale che certamente non è sordo alla cultura e all’importanza di siti di grande valore storico, per poi andare sia a Potenza che a Roma a farsi sentire e recepire fondi , Tali problematiche non si risolvono riscaldando la poltrona comunale, ma ci vuole passione ed amore per discutere tali problematiche importanti e di grande sviluppo, ai tavoli che contano. Non parliamo poi dell’arredo urbano, a dir poco pietoso, un paese al buio totale in alcune strada, ringhiere in totale abbandono, verde comunale al servizio dei cani, Cani randagi allo stato libero, senza pietà alcuna per i poveri vecchietti che escono di buon mattino per la loro solita passeggiata, col rischio reale di essere attaccati da veri branchi. Ditemi voi oltre i tanti problemi, se questa è civiltà e rispetto per i propri concittadini, per non parlare di altro.

A TUTTO QUESTO PALESE DISSERVIZIO E MENEFREGHISMO

Chi vi scrive ci ha messo la faccia per una candidatura a SINDACO del mio paese, non accettando più il modo di assistere e servire la mia gente, non garantita da una leale Democrazia, Responsabilità e Dignità, parole forse difficili da interpretare da chi di dovere.
Chiedo alle forze Sindacali, alle associazioni, ai cittadini, alle varie componenti della società civile di aggregarsi in modo corretto e democratico per ridare dignità ad un paese che negli anni 80’ era da esempio per molte realtà limitrofe.
La mia, ho pensato, sarà una lista civica “INSIEME PER CERSOSIMO” aperta a tutti i cittadini, a chi ha nel cuore il proprio paese ed a chi non vuol perdere almeno la speranza di vivere in un paese aperto a tutte le problematiche in essere . Ho tantissime idee per migliorare la vita di tutti, il mio pensiero e la mia grande passione sarà quella di far tornare tanti giovani nel proprio paese ridando loro una vera dignità, far lavorare gli artigiani e le imprese del posto, collaborare con i tecnici per non lasciare nulla al caso, migliorare la vita contadina, Far riaprire a tempo pieno L’Ufficio Postale offrendo un locale comunale o a spese del comune e far aprire anche un Postamat, avendo già parlato tramite amicizie con il responsabile addetto, mettere in atto il sito Archeologico, Realizzare nuove infrastrutture come strade, Luce e acqua nelle campagne, oltre chiaramente abbellire palazzi di notevole importanza, corsi principali e arredo urbano. Certamente il programma politico sarà proposto e condiviso insieme a tutte le forze sociali, ai cittadini ed amici del mio gruppo.
Inutile dire che ogni Bilancio Comunale sarà discusso con l’intera popolazione in segno di civiltà, democrazia e lealtà, ogni ordine del giorno sarà sottoposto al vaglio di tutti i cittadini, ogni qualsiasi intervento da programmare sarà correttamente valutato ed approvato da tutti. Cersosimo merita periodi estivi di grande divertimento e spensieratezza, far conoscere i prodotti tipici del posto, con sagre all’insegna del mangiare e vivere insieme, nei vari posti del paese, tutto questo sarà organizzato, con le associazioni esistenti, con il Ristorante Vignaletto e con la Pro-Loco Fhiladelfia.
Sarà mia cura, collaborare con la Villa Mary, per portare flussi di finanziamenti elargiti dalla Regione Basilicata e far contenere le spese di gestione a mio avviso assai elevate, rispetto alle gestioni precedenti, in modo da far lavorare con più volontà e senza ansia la stessa Gestione.
Non mi resta altro da dire, anzi attendo da voi, cari concittadini, eventuali accorgimenti e suggerimenti affinchè Cersosimo possa davvero fare un salto di qualità con l’impegno di tutti coloro che amano davvero questo antichissimo e bellissimo paese.
Colgo L’occasione per augurare con il cuore, un Felice Anno 2020, fatto di Pace, serenità, salute, lavoro,rispetto,uguaglianza,responsabilità,cooperazione,equità,solidarietà,comunicazione,legalità, sostenibilità, Giustizia, con la speranza che il nostro Dio ci benedica.

Il vostro caro Concittadino Salvatore DI GIORGIO.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
23/02/2020 - Viggiano al Business Tourism Management di Lecce. Il Sindaco Cicala “Soddisfatti del successo riscosso”

Grande successo per la partecipazione del Comune di Viggiano alla sesta edizione del Business Tourism Management di Lecce (BTM), appena conclusasi. Viggiano è stato presente con proprio stand durante i tre giorni dedicati al turismo internazionale, incontrando numerosi tour ...-->continua

23/02/2020 - Cicala: “Il Consiglio regionale fa il punto sul Coronavirus”

Il Consiglio regionale della Basilicata previsto per martedì 25 febbraio, alle ore 15:00, su richiesta del Presidente del Consiglio regionale, Carmine Cicala, in accordo con il Presidente Bardi, l’Assessore alla sanità, Leone, e l’Assessore Merra, a capo degli...-->continua

23/02/2020 - Coronavirus, interrogazione di Polese e Braia

"È il momento di mettere in campo tutto l'impegno possibile per preservare la salute dei cittadini lucani da uno scongiurabile contagio da Coronavirus". Così gli esponenti regionali di Italia Viva Basilicata Mario Polese e Luca Braia che spiegano: "Per queste ...-->continua

22/02/2020 - Tempa rossa: da assessore Cupparo 'verità' su crediti aziende e assunzioni

Un' “operazione verità” sui crediti vantati dalle imprese lucane che hanno operato a Tempa Rossa, che risalgono agli anni passati, e sulle assunzioni di lavoratori nel comprensorio petrolifero per le attività dirette e dell'indotto: è questo l'obiettivo dell'A...-->continua

21/02/2020 - Polese (Iv): “Nessuna polemica, attiviamoci seriamente insieme per i cittadini

“Spiace constatare che l’assessore lucano alla Sanità Rocco Leone non sia informato su quanto stia accadendo in Italia nelle ultime ore. E che non prenda in considerazione l’appello del virologo di fama nazionale Roberto Burioni, che proprio in queste ore ha r...-->continua

21/02/2020 - Amianto a Ferrandina, Rosa: problema affrontato e risolto

Sopralluogo dell’assessore per verificare le attività di messa in sicurezza dei sacchi di amianto abbandonati da oltre vent’anni, nel terreno a ridosso della strada statale Basentana.
“Erano anni che questi sacchi erano depositati in quest’area ed erano an...-->continua

21/02/2020 - Coronavirus, Leone: "Evitiamo protagonismo e allarmismo"

L'emergenza Coronavirus non dovrebbe essere oggetto di strumentalizzazione politica, in Basilicata è stata costituita una task force per gestire eventuali criticità. Il protagonismo, in questi casi, può solo contribuire a generare allarmismi".
È quanto di...-->continua







WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo