HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Nuove frane a Viggianello e Latronico e scuole chiuse

24/01/2023



Nonostante la tregua concessa ieri da neve e pioggia, purtroppo non sono mancati nuovi fenomeni di dissesto idrogeologico.


A Viggianello, dove anche oggi sono rimaste chiuse le scuole per i disagi alla viabilità, il sindaco Antonio Rizzo ha informato via social circa una frana in pieno centro abitato.


“Chiusura al traffico veicolare e pedonale di via Gallizzi, all’altezza della sorgente Caffio, a seguito di frana - ha fatto sapere il primo cittadino viggianellese - Essendo in pieno centro abitato siamo in monitoraggio costante. Ho sentito l’Ufficio Difesa del Suolo e Protezione Civile della Regione Basilicata che mi ha garantito sopralluogo urgente per analizzare tutte le questioni emerse in questi giorni, Prantalato, Fosso Lupo e San Nicola”. 


Nuove difficoltà anche a Latronico, che negli ultimi giorni è stato tra i comuni più colpiti dalle intemperie con diverse abitazioni rimaste senza corrente elettrica.  


Ieri (fotto sottostante) l’interruzione ha riguardato il collegamento tra le frazioni di Agromonte e Perosa, mentre, anche per oggi, il sindaco Fausto De Maria ha chiuso le scuole proprio in ragione delle varie criticità sul territorio.    


“A causa di una brutta frana - ha reso noto il Comune, con un post via social - è stata chiusa la strada che collega Agromonte alla frazione Perosa, che adesso può essere raggiunta solo da Episcopia. Enel sta continuando a lavorare in zona Torre per sistemare un ultimo guasto e si spera che finalmente prima della serata ritorni l’energia elettrica alle ultime utenze ancora disagiate.  Ancora un ringraziamento a tutti coloro che stanno lavorando da ieri per eliminare i tanti disagi che questo maltempo ha provocato”. 


 


Gianfranco Aurilio


Lasiritide.it





ALTRE NEWS

CRONACA

4/02/2023 - Emergenza idrica Senise: da martedi ripristinata la mensa
4/02/2023 - Oppido lucano: tentato furto di rame, Carabinieri mettono in fuga tre malviventi
4/02/2023 - Emergenza idrica Senise: nota di Acquedotto lucano
4/02/2023 - Rivolta nel carcere di Melfi del Marzo 2020, chieste altre quattro condanne

SPORT

4/02/2023 - Pomeriggio amaro per il Senise, battuto 3 a 6 dal Castellana
4/02/2023 - Al PalaPergola arriva Agropoli, Torlontano:''Vogliamo continuare a vincere''
3/02/2023 - Campionato Serie D: Un fine settimana di grande calcio
3/02/2023 - Turismo invernale: riapre l’impianto sciistico in Montagna Grande a Viggiano

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo