HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Basilicata: in arrivo nuovo bando per acquisto e ristrutturazione prima casa

20/09/2022



Sarà pubblicato entro questa settimana il nuovo bando per l’acquisto e la ristrutturazione della prima casa. Lo annuncia l’Assessore alle Infrastrutture Donatella Merra. Per agevolare l’acquisto della prima Casa – ha comunicato l’Assessorato Merra - sono stati stanziati 10 mln di euro per l'assegnazione di contributi a fondo perduto, a favore di giovani coppie, single e famiglie monoparentali. Dopo le incertezze legate al Super bonus 110% e mentre si cerca di rimettere mano alla questione fondamentale della cessione dei crediti in edilizia, in Basilicata approviamo uno strumento agile, rivolto direttamente ai cittadini che potranno fare domanda di contributo a fondo perduto, per acquisto e ristrutturazione della prima casa, con regole certe che vadano anche nella direzione della rigenerazione del tessuto edilizio dei nostri centri urbani. Nel dettaglio, l’avviso favorisce l’acquisto di alloggi in particolare nei centri storici e nelle aree soggette a piani di recupero urbano, anche da ristrutturare, con l’intento sia di salvaguardare il patrimonio edilizio esistente sia di favorire il ripopolamento del territorio. Infatti, anche i non residenti in Basilicata, potranno partecipare al bando ma con l’impegno a trasferire la residenza in caso di ammissione al contributo e di conservarla presso l’immobile acquistato per il periodo stabilito. Inoltre, potrà ugualmente fare domanda chi ha già acquistato l’abitazione a partire dal 1 giugno 2022, laddove in possesso degli altri requisiti previsti nel bando. Il contributo erogabile complessivamente corrisponde al 30% del costo dell’immobile indicato nel contratto di acquisto, tenendo conto dei tetti massimali che dipendono tanto dalla composizione famigliare che dall’ubicazione delle stesse abitazioni. Le domande potranno essere presentate esclusivamente on line accedendo al sito istituzionale della Regione Basilicata. Ringrazio l’Ufficio Edilizia e tutto il Dipartimento Infrastrutture e mobilità che hanno lavorato, in tempi ristretti, all’Avviso pianificando le relative coperture finanziarie e le conseguenti attività. Il nostro impegno a favore dei cittadini sulla casa - ha concluso l’Assessore Merra – non è mai mancato, anzi è stato potenziato rispetto al passato perché riteniamo che occorra fare di più in questa particolare e complicata contingenza in cui il futuro delle persone e delle famiglie è stato fortemente destabilizzato dagli eventi internazionali. Anche gli operatori del settore otterranno quella boccata di ossigeno necessaria a rilanciare le attività edilizie messe in difficoltà dall’aumento dei prezzi delle materie prime, dalla reperibilità dei materiali e dalla più bassa propensione all’acquisto dei beni conseguente alle varie criticità economiche. Questa misura precede e offre un rapido immediato impulso che sarà ulteriormente affiancato dall’iniziativa che si sta mettendo in campo con Sviluppo Basilicata e con gli istituti di credito, per sostenere l’acquisto della prima abitazione mediante garanzia sui mutui da parte della Regione e l’abbattimento degli interessi, così come previsto dalla legge che ha visto come firmatari i consiglieri Vizziello e Zullino.




ALTRE NEWS

CRONACA

6/10/2022 - Grassano: il gip ha convalidato l'arresto 20enne, accusato dell'omicidio del barista
6/10/2022 - Covid19 Basilicata: Gimbe , +34,5% di nuovi casi in una settimana
5/10/2022 - Rinnovabili: il Governo autorizza 8 nuovi impianti, 3 dei quali in Basilicata
5/10/2022 - Prevenzione e contrasto delle truffe agli anziani: riunione in prefettura a Matera

SPORT

5/10/2022 - Se ne va 'zio' Pasquale Arleo, factotum del calcio
5/10/2022 - Lunedi a Somma Vesuviana i vertici di Lega Pro in memoria del carabiniera Rega
5/10/2022 - Futsal Senise, De Fina: ‘Dobbiamo fare più punti possibili
4/10/2022 - Serie D, 32esimi di Coppa Italia: il 2 novembre derby Francavilla-Lavello

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo