HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Gdf: in Basilicata in 17 mesi 2.207 interventi ispettivi

23/06/2022



Nel 2021 e nei primi cinque mesi del 2022, in Basilicata la Guardia di Finanza ha eseguito 2.207 interventi ispettivi e 975 indagini per contrastare gli illeciti economico finanziari e le infiltrazioni della criminalità organizzata nell'economia lucana: sono alcuni dei dati del bilancio dell'attività svolta dai militari delle Fiamme gialle diffusi stamani, nella sede del comando regionale di Potenza, in occasione del 248/o anniversario della fondazione del corpo. Il bilancio è stato presentato ai giornalisti dal comandante regionale, il generale di brigata, Gaetano Scazzeri, e dai comandanti provinciali di Potenza, Michele Onorato, e di Matera, Giuseppe Cardellicchio.


Sono stati 31 gli evasori totali identificati per un recupero di 4,4 milioni di euro, 88 invece i lavoratori in nero scoperti nelle aziende. Ammonta invece a 1,3 milioni di euro la quota del reddito di cittadinanza indebitamente percepito dai cittadini lucani. Sono pari a 15,5 milioni di euro le frodi  al bilancio nazionale e comunitario che riguardano, in gran parte, il settore dell'eolico e l'infiltrazione della criminalità organizzata. Nel settore agricolo del metapontino si è creato un asse tra lucani e calabresi.




ALTRE NEWS

CRONACA

27/06/2022 - Il nuovo sindaco di Policoro è Enrico Bianco
27/06/2022 - Covid19 Basilicata: 359 casi positivi co tasso al 34,19%
26/06/2022 - Aggredito arbitro nel post gara di un torneo a Paterno
26/06/2022 - Maratea: il Consorzio turistico chiede i medici sulle ambulanze del 118

SPORT

26/06/2022 - Nuoto: bronzo mondiale per Domenico Acerenza
25/06/2022 - Volley lagonegro: Andrea di Carlo libero della Cave del Sole
24/06/2022 - FCI Basilicata: gli appuntamenti del weekend tra Potenza e Trecchina
23/06/2022 - Presentata la nuova maglia azzurra della Nazionale Italiana di Calcio Balilla Paralimpico

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo