HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

L’autopsia chiarirà le cause della morte di Emanuela Katia Tundo

23/06/2022



Sarà l’autopsia a chiarire le cause della morte di Emanuela Katia Tundo, 43enne di Marconia di Pisticci, deceduta domenica scorsa nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale “Madonna delle Grazie” di Matera, dopo un intervento chirurgico di riduzione dello stomaco, che sembrava riuscito, al policlinico “San Marco in Zingonia” di Bergamo anche se, come appare evidente dalla foto, non era certo una persona obesa. 


Come riportato sulle colonne del Quotidiano del Sud, l’operazione è avvenuta lo scorso 15 maggio in seguito a un consulto con l’equipe medica. Emanuela pesava 90 chili ed, evidentemente, non è stato ritenuto potessero essere diminuiti con una dieta piuttosto che attraverso l’attività sportiva.


Fatto sta che, dopo tre giorni, sono arrivate le dimissioni dall’ospedale ed il ritorno a casa ma, da quel momento - come ha raccontato il fratello Leonardo, sempre al Quotidiano - è iniziato il calvario con fortissimi dolori addominali e, a 8 giorni dall’operazione di riduzione, la successiva corsa al nosocomio della città dei sassi per una nuova operazione d’urgenza in seguito ad una grave peritonite.


Da quanto si è appreso, sarebbe saltato uno dei punti di sutura applicati dopo l’intervento di sintesi. Quest’ultima operazione in Basilicata sarebbe riuscita ma poi sarebbero subentrate altre complicazioni che hanno reso necessario il trasferimento in rianimazione dove è morta dopo 16 giorni.


Immediata la denuncia da parte della famiglia in quanto Emanuela, fino al primo intervento, godeva di buona salute.


 




ALTRE NEWS

CRONACA

27/06/2022 - Il nuovo sindaco di Policoro è Enrico Bianco
27/06/2022 - Covid19 Basilicata: 359 casi positivi co tasso al 34,19%
26/06/2022 - Aggredito arbitro nel post gara di un torneo a Paterno
26/06/2022 - Maratea: il Consorzio turistico chiede i medici sulle ambulanze del 118

SPORT

26/06/2022 - Nuoto: bronzo mondiale per Domenico Acerenza
25/06/2022 - Volley lagonegro: Andrea di Carlo libero della Cave del Sole
24/06/2022 - FCI Basilicata: gli appuntamenti del weekend tra Potenza e Trecchina
23/06/2022 - Presentata la nuova maglia azzurra della Nazionale Italiana di Calcio Balilla Paralimpico

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo