HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Trecchina, bruciano l’auto ad una ex consigliera della Lega. Lei: ‘Non ho paura’

12/10/2021



La settimana scorsa avevamo dato la notizia di un increscioso fatto di cronaca avvenuto a Trecchina, dove, la sera del giorno dello scrutinio delle elezioni amministrative, hanno incendiato l’auto di Mena Papaleo, consigliera comunale uscente della Lega.


Le fiamme erano divampate alle 22:39 e, per spegnerle, è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco: ma la sua Citroën C3 parcheggiata davanti casa è andata completamente distrutta. Su quanto accaduto stanno indagando i carabinieri, tuttavia, non sussistono dubbi circa l’origine dolosa dell’evento.  


Abbiamo intervistato l’ex consigliera, che si è subito mostrata forte e per nulla intimidita da questo spiacevole episodio.


“Non ho paura per quello che è successo, né ho intenzione di interrompere il mio impegno politico - ci ha detto - nella mia vita ho temuto solo per le condizioni di mio marito dopo l’incidente sul lavoro”.  


 


Questa vicenda, dunque, non l’ha intimorita?  


Assolutamente, no. Chiaramente mi dispiace, e tanto, per la mia famiglia, ma, per quanto mi riguarda, posso dire che sono stata privata solo di un bene materiale. Sarei stata male qualora fosse capitato qualcosa a mio marito, alle nostre famiglie, o se mi avessero avvelenato il cane.  


 


Ha mai ricevuto minacce?  


No, mai. Non ho altre attività, mi dedico esclusivamente alla politica e, dopo l’incidente che gli è capitato, a mio marito.  


 


Pensa c’entri la politica?  


Sinceramente la ritengo l’ipotesi più probabile, anche perché tutto è avvenuto la sera della elezione del nuovo sindaco, che ringrazio per essersi subito messo a disposizione e con cui sono in buoni rapporti. A differenza della precedente amministrazione, con la quale i rapporti non erano certo idilliaci. Non nascondo quanto sia indotta a credere possa essere stata una vendetta di qualcuno, a cui ho potuto dare fastidio durante la mia attività da consigliera. Ma non sto facendo alcun collegamento particolare poiché, ribadisco, non c’è stata una rivendicazione e non ho idea di chi sia stato, né da cosa possa essere dipeso. Ho appreso essere stato un fatto doloso, altrimenti lo avrei ritenuto accidentale. Per quanto ne so potrebbe anche esserci dietro una ragione sentimentale: sono molto popolare sui social e, magari, potrebbe essere stato qualcuno che è stato respinto.   



L'immagine di Trecchina come ne esce?  


È stato sicuramente un fatto brutto, il paese ne esce male. Malissimo. In una realtà tranquilla come Trecchina, da sempre amministrata dal centrosinistra, non può succedere una cosa del genere ad una consigliera della Lega così attiva come me. Io ho la bandiera della Lega sul balcone e, chiunque entri in paese, è la prima cosa che nota. Ripeto anche che ringrazio il nuovo sindaco Marcante per la sua vicinanza e per essersi attivato subito.  


 


Proseguirà nel suo impegno politico?   


Certamente, non ha alcuna intenzione di fermarmi e sono già pronta a ripartire. In queste ultime elezioni comunali non ho formato una mia lista per delle ragioni personali e mi ha fatto come tanta gente, a Trecchina, mi fermasse per strada per chiedermi di ricandidarmi. Se l’intento del gesto era di intimorirmi, allora sono completamente fuori strada. A livello politico non mi sento affatto toccata perché ho sempre portato avanti il mio impegno con la massima correttezza ed onestà. Nella mia vita ho avuto davvero paura solo in occasione del gravissimo incidente sul lavoro capitato a mio marito, che da allora, purtroppo, è una persona con disabilità, in quanto il medico mi aveva detto gli rimanessero al massimo 72 ore di vita. In quel frangente gli ho letto la morte negli occhi ed ho avuto davvero paura, ma non certo adesso. Ribadisco che non ho paura.   


 


 


Gianfranco Aurilio




ALTRE NEWS

CRONACA

25/10/2021 - Total, rispondono gli esclusi dalla selezione: ‘Ingiustizia sulla nostra pelle’
25/10/2021 - Maratea, gallerie sulla SS18. Il sindaco: ‘Ridurre i tempi di chiusura'
25/10/2021 - Parco del Pollino: via i pannelli dal Dolcedorme, saranno allocati a Morano
25/10/2021 - Covid Basilicata: 6 positivi e 20 guariti

SPORT

25/10/2021 - Eccellenza, la replica del Matera Grumentum: 'Polemiche sterili e strumentali'
25/10/2021 - Eccellenza, Castelluccio. Sproviero: ‘Subiti pesanti torti arbitrali’
25/10/2021 - Futsal: Citta’ di Cosenza - Or.sa Bernalda futsal 6-2
25/10/2021 - Volley: Battuta d’arresto per Lagonegro

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/10/2021 La Cina vaccina i bambini Gb valuta l'obbligo per sanitari

Pechino inizia le somministrazione ai più piccoli (dai 3 anni in su) per contrastare i nuovi focolai nel Paese. In Germania preoccupa l'aumento dei casi.

25/10/2021 'Eitan deve tornare in Italia' Il nonno annuncia ricorso

Lo ha stabilito la giudice del Tribunale della famiglia di Tel Aviv. Il bimbo, unico sopravvissuto all'incidente del Mottarone, era al centro di una contesa familiare

4/10/2021 Allerta rossa in Liguria, previsioni meteo: piogge e temporali al Centro-nord

Allerta rossa in Liguria per oggi 4 ottobre. Sulla base delle previsioni meteo disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede inoltre allerta arancione su parte di Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte.

Abbiamo già vinto...e ad ognuno la sua storia
di Paolo Sinisgalli

Finalmente 11 luglio, la finale del campionato d'Europa di calcio è a poche ore.
Vinceremo. Abbiamo già vinto, tutti.
Sì, comunque vada sarà stato bello. Persino per chi è uscito al primo turno.

Da Italiano voglio che l'azzurro trionfi stasera. Sai che bello: battere in casa gli avversari e alzare al cielo le braccia e la coppa in quel tempio del calcio in quel quartiere londinese di Wembley.
Credo che può accadere, vi dico perché. Metti...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo