HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Maratea, revoca assessori: anche il Consiglio di Stato dà ragione al sindaco

15/06/2021



Il Consiglio di Stato ha scritto la parola fine, confermando le ragioni del sindaco di Maratea, Daniele Stoppelli, circa la revoca di due assessorati, definendo “infondato” il ricorso della consigliera, ed ex assessore, Francesca Crusco, poiché era stato inficiato “il rapporto di fiducia” con il primo cittadino.


La vicenda, nello scorso mese di marzo, aveva fatto molto discutere ed era nata dalla decisione dello stesso Stoppelli di nominare in Giunta i consiglieri Paolina Michela Piscitelli e Renato Accardi, eletti, rispettivamente, nella lista di opposizione “Cambia-Menti” e in quella del primo cittadino “Rinascita”, in sostituzione di Francesca Crusco e Biagio Glosa, che si erano candidati con la medesima lista “Rinascita”, proprio perché, da parte del sindaco, era venuto meno il rapporto di fiducia nei loro confronti. 


Tra Crusco e lo stesso Stoppelli ne scaturì un alterco in Municipio, in seguito al quale intervennero anche i carabinieri, che costrinse entrambi a ricorrere alle cure mediche e provocò roventi polemiche e reazioni nel mondo politico.  


“La fine del rapporto di fiducia è stata determinata dai comportamenti degli stessi assessori - ha commentato con noi Stoppelli - che hanno abbandonato i lavori della Giunta su un unico punto, che era fondamentale poiché riguardava la discarica di Montescuro oggetto di una procedura di infrazione comunitaria, e sul quale dovevano relazionare: il dottor Glosa in qualità di assessore all’Ambiente, e l’ingegner Cusco in quanto assessore ai lavori pubblici. Tuttavia, si erano alzati affermando di non conoscere i punti all’ordine del giorno. Siccome si trattava di atteggiamenti non comprensibili e ingiustificati - ha concluso il sindaco che, tra l’altro, è un avvocato - che seguivano anche altri atteggiamenti tenuti in Consiglio Comunale, poiché i due assessori si erano astenuti su delibere da loro approvate, hanno fatto venir meno il rapporto fiduciario e, quando si verifica una situazione del genere, allora bisogna adottare i provvedimenti consequenziali. Per cui, questa è stata una scelta non determinata da me bensì dai loro comportamenti”.


Contro quella decisione era stato inoltrato il ricorso al Tar lucano e, in seguito alla pronuncia sfavorevole, Crusco ha presentato appello al Consiglio di Stato - il Comune non si è costituito - che ha stabilito come le richiesta sia “infondata”, in quanto, si legge nella sentenza, “il decreto n. 11 del 5 marzo 2021 - quello di revoca degli assessorati, ndr - ha posto in evidenza la posizione conflittuale e non collaborativa assunta negli ultimi mesi dall’appellante nei confronti del sindaco, sia attraverso i social media, sia in sede istituzionale (ad esempio, rimanendo assente od astenendosi senza comunicazione preventiva sul voto concernente importanti delibere - come quella di approvazione del bilancio consolidato - preventivamente approvate in sede di Giunta, e poi aderendo ad un differente gruppo consiliare, non più espressione civica, ma connotato politicamente) e tali circostanze in fatto non sono state adeguatamente contestate dall’appellante”.


Gli stessi magistrati di Palazzo Spada hanno precisato proprio come queste “circostanze oggettive” incidano “sul rapporto fiduciario che intercorre tra il capo dell’amministrazione ed il singolo assessore”.


In precedenza il Tar di Potenza aveva già confermato le ragioni del primo cittadino marateota, tanto che era stata respinta anche la richiesta di sospensiva degli effetti del provvedimento.


Come riportato in quest’ultima sentenza, i giudici amministrativi di primo grado avevano respinto il ricorso affermando che “il sindaco, essendo direttamente eletto dal popolo, ha un’ampia discrezionalità sia nello scegliere e/o nominare gli assessori, sia nel revocarli, in quanto entrambi i predetti provvedimenti si basano su un vincolo di fiducia (…), con l’unica differenza che la nomina degli assessori non richiede alcuna motivazione, mentre la loro revoca deve essere motivata”. Motivazione indicata nei decreti sindaci di revoca.


 


Gianfranco Aurilio


Lasiritide.it




ALTRE NEWS

CRONACA

31/07/2021 - Covid: 66 nuovi positivi su 856 tamponi molecolari
31/07/2021 - Grumento Nova: incidente stradale
30/07/2021 - San Costantino, il sindaco sui cani di proprietà incustoditi: ‘intervenga l’Asp’
30/07/2021 - Evasione fiscale, confiscati ville e yacht a imprenditore

SPORT

31/07/2021 - Serie C, AZ Picerno: confermato mister Palo e il suo staff tecnico
31/07/2021 - Scatta l'8° Trofeo "Vulture Melfese, Città di Melfi-Rapolla"
31/07/2021 - Serie C, AZ Picerno: Ruben Garcia Rodriguez primo colpo in entrata
30/07/2021 - Gran Premio Valnoce al velodromo di Oppido Lucano

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

18/07/2021 Rinviata seconda serata del Pignola in Blues

Causa maltempo, la serata di sabato 17 Luglio del Pignola in Blues è stata rinviata a martedi 20.
Le prenotazioni effettuate restano valide. Ancora posti disponibili, da riservare sempre sulla piattaforma eventbrite.

1/07/2021 Sospensione idrica in Basilicata

Castelsaraceno: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 13:30 di oggi fino al termine dei lavori. CASTELSARACENO: Via Trieste e vico I Portella

30/06/2021 Sospensione idrica oggi 30 giugno in Basilicata

Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 10:30 alle ore 12:30 di oggi salvo imprevisti. POTENZA: Parte di c.da Costa della Gaveta, c.da Varco d'Izzo, c.da San Luca Branca e zone limitrofe
Filiano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:15 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. FILIANO: Frazioni di Luponia, Tittarella, Don Ciccio, Inforchia, Casenuove e zone limitrofe
Atella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:15 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. ATELLA: Frazione Casenuove

Abbiamo già vinto...e ad ognuno la sua storia
di Paolo Sinisgalli

Finalmente 11 luglio, la finale del campionato d'Europa di calcio è a poche ore.
Vinceremo. Abbiamo già vinto, tutti.
Sì, comunque vada sarà stato bello. Persino per chi è uscito al primo turno.

Da Italiano voglio che l'azzurro trionfi stasera. Sai che bello: battere in casa gli avversari e alzare al cielo le braccia e la coppa in quel tempio del calcio in quel quartiere londinese di Wembley.
Credo che può accadere, vi dico perché. Metti...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo