HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Serie D/H, Lazic: ‘Vittoria importante, ormai ogni partita vale 6 punti’

22/02/2020



“Questa è un’annata molto difficile per tutti, io cerco di calmare le acque ma non è facile perché viviamo una situazione cui non siamo abituati”.
Con queste parole Ranko Lazic ha iniziato a commentare la vittoria dell’anticipo di oggi pomeriggio ad Agropoli, che ha permesso al Francavilla di rientrare, seppur momentaneamente, in zona play-out.
“Non è facile perché nessuno ti regala nulla – ha proseguito il tecnico sinnico – e bisogna sempre dare il massimo. Nel primo tempo eravamo stati ordinati, ed avevamo creato due o tre occasioni da rete, anche se non clamorose. Nella ripresa l’Agropoli ci ha messo in grande difficoltà in 3 o 4 circostanze ma, dopo aver trovato il gol, siamo stati ordinati e bravi a difendere e ripartire. Ci dispiace per l’Agropoli, ma la nostra partita valeva davvero tanto: era un’ultima spiaggia. Faccio i complimenti ai miei ragazzi che non hanno perso la testa ed hanno vinto una gara molto sofferta, ma sarà così fino alla fine”.
Lazic riconosce che il rigore parato da Caruso nel primo tempo, avrebbe potuto modificare il corso del match. “Se loro fossero passati in vantaggio, la partita sarebbe cambiata. Il nostro portiere è stato bravissimo. La gara ha vissuto di episodi e stavolta, rispetto alle gare precedenti, ci sono stati favorevoli. Oggi siamo stati bravi, ma mi complimento anche con l’Agropoli che è una squadra di giovani che ha giocato bene. Ma adesso testa alla Nocerina, di qui in avanti saranno tutte partite che valgono 6 punti”.
L’allenatore rossoblu si tiene ben stretti i 3 punti: “Nel primo tempo abbiamo fatto molto possesso palla, ma eravamo poco convinti di fare gol e poi abbiamo concesso quel rigore che non avremmo dovuto regalare, perché eravamo uno contro cinque e non va bene. Sono errori da non fare. Ma alla fine sono contento di questi 3 punti, altre volte meritavamo di più e non abbiamo vinto rispetto ad oggi dove, magari, era più giusto il pareggio. Ma questo è un campo dove non è facile giocare poiché è complicato tenere la palla a terra. Per cui, va bene così”.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it


ALTRE NEWS

CRONACA

8/04/2020 - Covid, Lauria: il sindaco conferma il primo caso
8/04/2020 - Emergenza Covid 19, aggiormaneto 8 aprile (dati 7 aprile)
8/04/2020 - Covid 19: è morto il campione lucano Donato Sabia
7/04/2020 - Centrale sul Frido: Italia Nostra, Lipu e WWF ricorrono al Tar

SPORT

8/04/2020 - AZ Picerno: il cordoglio di Mitro e della Società per scomparsa Donato Sabia
7/04/2020 - Rinascita Volley Lagonegro, Carlomagno: ‘Finisce qui’
7/04/2020 - Coronavirus: Simone Zaza raccoglie 64 mila euro
7/04/2020 - Polisportiva Anzi propone la donazione delle quote di un torneo per emergenza

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

6/04/2020 Sospensione idrica oggi in Basilicata

Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori. POTENZA: parte di via Giovanni XXIII e zone limitrofe

4/04/2020 Sospensioni idriche 4 aprile 2020

Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti. MURO LUCANO: C/da Zaparone, C/da Bussi, C/da S. Luca e zone limitrofe

4/04/2020 Comunicazione sospensione idrica a San Severino

San Severino Lucano: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori. SAN SEVERINO LUCANO: centro abitato e fraz. Cropani

EDITORIALE

Restiamo umani se ci ricordiamo che dietro i numeri ci sono le storie
di Mariapaola Vergallito

Ho cercato tra i libri, in rete e tra gli appunti nei cassetti ma non ho trovato nulla. Non ho trovato parola alcuna che mi spieghi come si faccia.
Nessun manuale o libretto d’istruzioni, nessun vecchio quaderno sopravvissuto all’università, nessun libro divorato per l’esame di Stato.

Niente che mi insegni come si possa raccontare la storia di un ragazzo morto a 38 anni ucciso da un virus globale in una cittadina di una regione del sud Italia....-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo