HOME Contatti Direttore WebTv News News Sport Cultura ed Eventi
 
Cerimonia di riconsegna del dipinto nella chiesa “San Nicola di Myra” di Andria

18/12/2018

Torna al suo splendore la tela “San Nicola con Adeodato e i tre fanciulli” nella sua sede, la Chiesa di San Nicola di Myra ad Andria, una delle chiese più antiche della cittadina risalente al 1104, grazie a “Opera tua” il progetto di Coop Alleanza 3.0 – la più grande cooperativa di consumatori del Paese – che unisce l’arte e i sapori del territorio. La riconsegna della prestigiosa tela è avvenuta in presenza del Vescovo Mons. Luigi Mansi.
Il capolavoro locale è risultato vincitore della tappa di aprile per la Puglia: la tela è stata scelta da 2287 soci, superando nei voti il restauro della tempera su tavola del XIII secolo “San Nicola e storie sulla sua vita”, conservata nella Pinacoteca Metropolitana di Bari.
L’opera “San Nicola con Adeodato e i tre fanciulli” è stata scelta sul sito della Cooperativa (www.coopalleanza3-0.it), nella propria area personale – visibile anche da smartphone e raggiungibile ancora più velocemente con la short url all.coop/operatua.

L’opera e il restauro
Il dipinto olio su tela “San Nicola con Adeodato e i tre fanciulli”, (dimensioni 210x260), appartiene a un ignoto pittore meridionale del 18° secolo (grazie al restauro che ha messo in luce l’assoluta qualità artistica, è in fase di avvio una ricerca negli archivi della Diocesi per cercare di individuare l’artista che ricevette la committenza. Non si tratterebbe di un artista di provincia ma quasi sicuramente di un membro di una bottega importante, probabilmente napoletana, e l’opera all’origine pare non fosse destinata all’attuale alloggiamento in quanto è stata posizionata su un telaio più grande, specifico per la nicchia dell’altare di questa Chiesa) ed è collocato sull’abside della chiesa.
L’opera narra di uno dei miracoli compiuti da San Nicola secondo cui il santo raccolse la sfida di un pascià ottomano, che canzonò un giovane coppiere al suo servizio, reo di essere nostalgico del suo santo protettore. Quando il giovane, fatto schiavo dai Turchi, espresse il suo rimpianto per non essere alle celebrazioni di San Nicola, il pascià gli disse che se davvero di santo si trattava, allora San Nicola lo avrebbe immediatamente riunito a sé. E il santo così fece, come si vede dalla presenza del giovane alla destra del santo. Alla sua sinistra, invece, i tre fanciulli che danno il nome all’opera.
L’intervento, realizzato in collaborazione con Fondaco Italia – società attiva dal 2004 nella valorizzazione dei beni culturali, che ha lavorato a sua volta con le istituzioni territoriali – ha visto dapprima le operazioni preliminari consistite nel consolidare, foderare e velinare con carta giapponese l’opera al fine di consentire la rimozione del telaio e delle toppe posteriori che erano state applicate nel tempo per procedere poi allo spianamento progressivo del dipinto per mezzo di vapore caldo e pesi localizzati. Inoltre il verso dell’opera è stato bonificato anche da depositi incoerenti mediante spazzole, carte abrasive e bisturi poi minuziosamente aspirate. Successivamente è stato imbibito da colletta idoneamente diluita (colla animale), per consolidare il sottostante substrato cromatico. Al termine, è stato effettuato un trattamento biocida atossico con olio essenziale di origano dalle spiccate proprietà anti germinative. La fase successiva ha riguardato la foderatura, il tensionamento e l’applicazione della tela sul nuovo supporto, realizzato ad hoc nel rispetto della grandezza della nicchia che accoglie l’opera, utilizzando colla di pasta fredda. Una volta tensionata, la tela è stata interessata da un trattamento anti insetti ed infestanti e dall’applicazione di una vernice ignifuga capace di rallentare il processo di combustione in presenza di eventi dannosi. Si è quindi passati ai saggi di pulitura localizzati in punti diversi dell’opera. Attraverso il riscaldamento della superficie con lampade a infrarosso si è provveduto a nutrire e proteggere con speciale vernice la parte pittorica per effettuare l’intervento di ritocco con la tecnica del tratteggio che ha consentito di mantenere la cromaticità originale valorizzandone la lucentezza dei colori. Alla fine si è provveduto a stendere l’ultimo strato (il terzo) di vernice protettiva e ad effettuare un intervento di manutenzione anche della cornice.
I soci hanno potuto vedere sul sito della Cooperativa l’andamento dei lavori di restauro, con informazioni sui tempi e l’avanzamento dell’intervento di recupero. Il restauro è stato realizzato dalla Ditta Pantone Restauri di Roma.

Il progetto “Opera tua”
Contribuire al restauro di opere d’arte del territorio e, al tempo stesso, gustare le migliori specialità enogastronomiche delle diverse regioni italiane: questo l’obiettivo di “Opera tua”. Il progetto si è snodato in parallelo con l’iniziativa “Sapori, si parte!”, che ha portato a rotazione in tutti i 52 ipercoop, per un periodo di circa tre settimane, le eccellenze del gusto delle regioni italiane: dai vini del Veneto ai tarallini della Puglia, dai formaggi e i salumi delle Marche al pesto di pistacchi e i cannoli della Sicilia.
In abbinamento con ciascuna tappa, i soci di Coop Alleanza 3.0 hanno potuto promuovere il restauro di un’opera d’arte della stessa regione interessata dall’iniziativa, votando tra due proposte espressione della cultura e dei talenti delle diverse aree. Gli interventi di restauro hanno riguardato diverse tipologie – dal quadro alla statua lignea, dal mosaico ai reperti archeologici, fino ad antichi tessuti – in un percorso alla scoperta di opere ritenute talvolta “minori”, anche in piccole città di provincia. Sono già in fase di avvio le operazioni di restauro della statua di Santa Lucia, collocata nella Chiesa rupestre di Santa Lucia alle Malve, a Matera, grazie al contributo dei soci di Coop Alleanza 3.0.
Per il 2018, l’investimento di Coop Alleanza 3.0 per le tappe di “Opera tua” ammonta a 150 mila euro, il 50% in più rispetto allo scorso anno.


 

 

ALTRE NEWS


Notizie dall'Italia e dall'Estero - Lasiritide OUT -
25/02/2020 - Lavoro a distanza nelle aree italiane colpite da Covid-19

I dipendenti delle aziende che si trovano nelle aree a rischio di contagio da coronavirus, individuate dalle Ordinanze, potranno ricorrere alla modalità di lavoro agile in via automatica. Lo prevede il decreto attuativo del Decreto legge 23 febbraio 2020 n.6, recante le mis...-->continua

25/02/2020 - Covid-19, i casi in Italia alle ore 18 del 24 febbraio: 229 le persone contagiate

Sono 229 le persone contagiate dal nuovo coronavirus Sars-CoV-2 in Italia. Di queste 6 persone sono decedute e 1 persona è guarita.
Questi i dati ufficiali comunicati ieri nella conferenza delle ore 18 dal Capo della Protezione civile e Commi...-->continua

24/02/2020 - Scalea: il commissario smentisce casi di coronavirus

Giuseppe Guetta, commissario straordinario in carica al Comune di Scalea, ha diramato un comunicato con il quale ha affermato che “le notizie diffuse a mezzo internet su casi di coronavirus riscontrati a Scalea sono prive di fondamento”.
“Fino ad oggi – pr...-->continua

24/02/2020 - Coronavirus: aereo Alitalia con 224 passeggeri bloccato alle Mauritius

Un volo Alitalia con 212 passeggeri e 12 membri dell'equipaggio proveniente da Roma, è stato bloccato all'aeroporto internazionale di Mauritius per il sospetto che i suoi occupanti potessero essere infetti dal nuovo coronavirus all'origine dell'epidemia di COV...-->continua

21/02/2020 - Orsomarso, scuolabus fuori strada: autista ferito, illesi 4 ragazzini

Paura ieri ad Orsomarso, in provincia di Cosenza ed in pieno Parco Nazionale del Pollino, dove uno scuolabus, per cause in fase di accertamento, è finito fuori strada ed ha terminato la sua corsa in mezzo ai rovi.
In quel momento, sul mezzo si trovavano qu...-->continua

21/02/2020 - Rende: seuqestri a una Fondazione. Denunicate 11 persone

I finanzieri del Comando Provinciale di Bologna hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro emesso dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bologna, Dott.sa Roberta Dioguardi, dell’intero patrimonio mobiliare ed immobiliare della “Fo...-->continua

20/02/2020 - Sequestrati oltre 5 milioni di maschere, trucchi e decorazioni non sicuri

Avrebbero allietato le feste di Carnevale di bambini e adulti mettendone a repentaglio salute e sicurezza i 5,2 milioni di articoli – tra addobbi, decorazioni a tema, trucchi, costumi e maschere per il travestimento - sequestrati nella Capitale e nell’hinterla...-->continua


CRONACA BASILICATA

25/02/2020 - Carabinieri NAS Potenza: controlli presso la sala operatoria dell'ospedale di Pescopagano
24/02/2020 - Viggianello: 11 ordinanze di isolamento, COC anche a Castelluccio Inferiore
24/02/2020 - Coronavirus, Bardi: ordinanza prima forma di prevenzione
24/02/2020 - Basilicata:in isolamento volontario solo studenti residenti provenienti dal nord

SPORT BASILICATA

24/02/2020 - Pallavolo: Sospensione delle attività di tutto il territorio nazionale fino al 1 marzo
24/02/2020 - Volley Serie C: la DMB Pallavolo Villa d’Agri non si ripete contro il Galatina
24/02/2020 - Coppa delle Nevi 2020: rinvio a dopo Pasqua per emergenza coronavirus
24/02/2020 - Olimpia Basket Matera in visita dal Prefetto Argentieri

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI
24/02/2020 Sospensione idrica a Moliterno e Banzi

Moliterno: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 di oggi fino al termine dei lavori. MOLITERNO: località Canalecchie


Banzi: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. BANZI: Rete Alta dell'abitato, per l'esecuzione di lavori sulla condotta di adduzione al serbatoio cittadino.

Matera: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 08:00 del giorno 26-02-2020 fino al termine dei lavori. MATERA: CONTRADA MONACELLE SP MATERA GRASSANO CONDOTTA PER BORGO TIMMARI.

21/02/2020 Sospensioni idriche

TURSI Viale Sant'Anna, Via Cristiano, Via del Gelseto e zone limitrofe: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 di oggi fino al termine dei lavori.

Montemurro: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 19:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. MONTEMURRO: Contrade: Santissimo, Migliarino, Cifalupo, Madonna delle grazie, Castelluccio, Le Piane, Buttacarro, Romantica e zone limitrofe.

Lavello, Venosa, Montemilone, Genzano di Lucania, Banzi, Palazzo San Gervasio: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 16:00 del giorno 25-02-2020 alle ore 08:00 del giorno 26-02-2020 salvo imprevisti. LAVELLO: contrade Finocchiaro, Santa Lucia e zone limitrofe; VENOSA: contrade Rendina, Inviso, Boreano, Sant’Angelo, Grotta Piana e zone limitrofe MONTEMILONE: contrada Macinali, Spina Amara e zone limitrofe GENZANO DI LUCANIA: contrade Basentello, Masseria Mastronicola, Spada, Monte Pote e Terre D’Apulia, Li Cugni, Cerreto e zone limitrofe BANZI: contrade Mattina Grande, Masseria dell’Agli, Silos Mancusi, Parco Cassano, Carrera della Regina e zone limitrofe PALAZZO SAN GERVASIO: contrada Piani, Terzo di Capo, e zone limitrofe.

Sant'Angelo Le Fratte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti. SANT'ANGELO LE FRATTE: intero abitato

20/02/2020 Sospensioni idriche

ROTONDELLA Contrada Trisaia-Rotondella 2 e zone limitrofe: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori.

Filiano: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 13:30 di oggi fino al termine dei lavori. FILIANO: Corso Giovanni XXIII °.





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo