HOME Contatti Direttore WebTv News News Sport Cultura ed Eventi
 
Maltempo: oggi il picco del gelo, domani treni dimezzati in 5 regioni

28/02/2018



In Liguria, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e Toscana domani circolerà il 50% dei treni regionali. Lo rende noto Rfi sottolineando che "la riduzione si rende necessaria" alla luce delle "previsioni di nevicate e fenomeni di gelicidio, per garantire una migliore regolarità del servizio ferroviario". L'azienda ha attivato "lo stato di emergenza grave dei piani neve e gelo" su Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Marche alla luce del bollettino meteo della Protezione Civile.

In altre quattro regioni - Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Marche e Lazio - circolerà invece il 70% dei convogli regionali, mentre per quanto riguarda l'Alta velocità Rfi sostiene che sarà garantita la circolazione dell'80% dei treni sulla direttrice Milano-Roma-Napoli. "Alla luce del bollettino meteo emanato dalla Protezione Civile - afferma ancora Rfi - che prevede precipitazioni nevose e formazione di ghiaccio in Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Marche, è stato attivato lo stato di emergenza grave dei Piani neve e gelo su questi territori. Stato di emergenza anche in Friuli Venezia Giulia e Lazio". L'azienda, infine, ipotizza un ritorno alla normalità della circolazione ferroviaria a partire da venerdì 2 marzo.



Dopo aver raggiunto, oggi, il picco massimo, l'ondata di gelo siberiano Buran ha le ore contate, in particolare al centro sud dove è atteso un sensibile rialzo delle temperature. Arriva lo scirocco e a Palermo ci saranno 20 gradi, in contrasto con -3 a Cuneo. La previsione è del Centro Epson Meteo. L'arrivo di una perturbazione (la numero 9 del mese) nelle prossime ore porterà la neve a nord-ovest e nella notte sono previste deboli nevicate fino in pianura anche al centro mentre domani saranno sparse al nord, più abbondanti su Liguria, Emilia e Toscana, e una breve fase nevosa è possibile anche a Roma. Nevicate anche sull'Appennino settentrionale e la bassa Val Padana centro-orientale, con il rischio di notevoli disagi per la circolazione, avvertono i meteorologi.

"L'aria mite in arrivo con i venti di Scirocco determinerà - affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo - un sensibile rialzo termico al centro sud mentre al Nord l'aria fredda intrappolata in Pianura Padana persisterà più a lungo e favorirà nevicate sparse, in qualche caso abbondanti, con locali episodi di gelicidio proprio all'esordio del mese di marzo e della primavera meteorologica". Domani ci saranno nubi nel resto dell'Italia, con deboli piogge sulle zone ioniche delle regioni meridionali, piogge sparse su Toscana, Umbria e Marche. Forte Tramontana sulla Liguria.

La tendenza per l'ultima parte della settimana rimane ancora molto incerta: al momento non si prevede alcun miglioramento del tempo e saranno possibili nuove precipitazioni. Sull'Italia continuerà infatti ad affluire aria umida e avremo ancora occasione per delle piogge, con il rischio per la giornata di venerdì di neve fino a quote molto basse sulle regioni nord-occidentali. Le temperature gradualmente aumenteranno anche sulle regioni settentrionali, riportandosi su valori più normali per la stagione.

Rischio distacco di lastre di ghiaccio stamattina nella Capitale. Secondo quanto si è appreso, i vigili del fuoco stanno intervenendo in via dei Prati Fiscali per una grossa lastra che si sta staccando dal quinto piano di un palazzo. A piazzale Prenestino, invece, ci sarebbero delle stalattiti che starebbero per cadere dalla sopraelevata. Sul posto la polizia locale. Non è escluso che venga chiuso un tratto di strada per motivi di sicurezza.

E sono 38 i treni ad alta velocità cancellati da Trenitalia per oggi in seguito al piano di emergenza predisposto a causa del maltempo che ha colpito l'Italia. Stando a quanto riferito dal sito ufficiale, gran parte dei convogli soppressi sarebbero dovuti partire da Milano Centrale, Napoli e Roma Termini. Per la giornata di oggi Trenitalia garantisce l'80% dei treni ad alta velocità, mentre l'offerta del trasporto ferroviario regionale nel Lazio passa dal 50% al 70%.

La Gallura e la Costa Smeralda, in particolare, tornano alla normalità dopo l'eccezionale nevicata tra il 26 e il 27 febbraio, anche se le temperature rimangono rigide. Questa notte c'è stata una tregua che ha consentito al manto bianco di sciogliersi e di liberare completamente le strade che erano state in parte pulite dai mezzi spazzaneve e spargisale. Lo stato della viabilità è nella norma sia a Olbia sia nell'alta Gallura, nei centri come Tempio, Luras e Calangianus dove la neve è caduta in maniera più abbondante. L'ondata di gelo non ha lasciato nessuno strascico negativo nel Nord Est dell'Isola, solo la grande emozione per lo spettacolare paesaggio offerto dalle rinomate località costiere ricoperte da una fitta coltre di neve. Le scuole sono state riaperte in quasi tutti i centri della Gallura eccezion fatta per la frazione collinare di Berchideddu, a Olbia, e per Arzachena e Loiri Porto San Paolo, dove i sindaci Roberto Ragnedda e Francesco Lai hanno preferito estendere la chiusura.

Nevicata a Venezia, verso l'alba, dove il selciato è stato coperto da un manto di 5 cm di neve. Ma fiocchi modesti sono caduti in tutta la pianura veneta fenomeno che annuncia, secondo l'Agenzia regionale per l'ambiente del Veneto (Arpav) una nevicata abbondante per domani. Nel capoluogo lagunare, grazie al piano neve programmato per tempo, da subito sono entrate in funzione le squadre di spalatori che hanno ripulito in parte le calli ed i campielli permettendo la normale circolazione pedonale. Sale un po' ovunque ma in particolare sui ponti per ridurre al minimo il rischio di cadute. Tutta la pianura veneta è nella morsa del gelo con temperature che oscillano mediamente tra -3 e i -5 gradi con punte di -9 registrate nel rodigino. In montagna, dove il forte vento non ha permesso ulteriori accumuli nevosi, le minime sono in genere attorno e oltre -10 gradi con punte di -20 alle quote superiori e verso i passi dolomitici. Il pericolo di valanghe, secondo l'Arpav, è moderato di grado '2' sull'arco dolomitico.

Qualche grado meno freddo ad alta quota, in compenso temperature ancora più rigide in collina e pianura. In Piemonte la seconda notte di gelo siberiano ha fatto scendere il termometro a -6.2 nel centro di Torino, -8.2 ad Asti, - 7.4 ad Alessandria, -10.7 a Cuneo. A Mondovì (395 metri di altitudine) la minima registrata dalla rete Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) è precipitata a -14.4, a Castell'Alfero, nell' Astigiano -10.7. Sempre polari le temperature in montagna ma senza nuovi primati di freddo: -32.2 sui 4.560 metri del Monte Rosa, -29.7 ai 2.453 di Formazza (Verbano-Cusio-Ossola), -24.6 a Sauze di Cesana (Torino), a quota 1840, -27.2 ai 3000 metri sopra Bardonecchia, in alta Valle Susa (Torino). Sul Piemonte è in arrivo una perturbazione atlantica che porterà pioggia e soprattutto neve, dal tardo pomeriggio, facendo risalire lentamente le temperature. Ma solo venerdì è previsto un innalzamento dello zero termico, oggi al suolo, fino ai 1.600 metri.

Terzo giorno consecutivo tra neve e gelo per le Marche. Nevica intensamente lungo la costa, in particolare nel tratto da Senigallia a Civitanova Marche. Neve anche ad Ancona, dove le scuole rimarranno chiuse anche domani. Pulita però l'autostrada A14, dove la situazione sta tornando alla normalita, tanto che le Prefetture hanno tolto i divieti di circolazione per i mezzi pesanti. Nell'entroterra non nevica e in qualche luogo, come Urbino e Cagli, addirittura c'è un po' di sole, ma le temperature restano rigide.Ansa

 

 

ALTRE NEWS


Notizie dall'Italia e dall'Estero - Lasiritide OUT -
24/02/2020 - Scalea: il commissario smentisce casi di coronavirus

Giuseppe Guetta, commissario straordinario in carica al Comune di Scalea, ha diramato un comunicato con il quale ha affermato che “le notizie diffuse a mezzo internet su casi di coronavirus riscontrati a Scalea sono prive di fondamento”.
“Fino ad oggi – prosegue la nota ...-->continua

24/02/2020 - Coronavirus: aereo Alitalia con 224 passeggeri bloccato alle Mauritius

Un volo Alitalia con 212 passeggeri e 12 membri dell'equipaggio proveniente da Roma, è stato bloccato all'aeroporto internazionale di Mauritius per il sospetto che i suoi occupanti potessero essere infetti dal nuovo coronavirus all'origine dell'epidemia di COV...-->continua

21/02/2020 - Orsomarso, scuolabus fuori strada: autista ferito, illesi 4 ragazzini

Paura ieri ad Orsomarso, in provincia di Cosenza ed in pieno Parco Nazionale del Pollino, dove uno scuolabus, per cause in fase di accertamento, è finito fuori strada ed ha terminato la sua corsa in mezzo ai rovi.
In quel momento, sul mezzo si trovavano qu...-->continua

21/02/2020 - Rende: seuqestri a una Fondazione. Denunicate 11 persone

I finanzieri del Comando Provinciale di Bologna hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro emesso dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bologna, Dott.sa Roberta Dioguardi, dell’intero patrimonio mobiliare ed immobiliare della “Fo...-->continua

20/02/2020 - Sequestrati oltre 5 milioni di maschere, trucchi e decorazioni non sicuri

Avrebbero allietato le feste di Carnevale di bambini e adulti mettendone a repentaglio salute e sicurezza i 5,2 milioni di articoli – tra addobbi, decorazioni a tema, trucchi, costumi e maschere per il travestimento - sequestrati nella Capitale e nell’hinterla...-->continua

20/02/2020 - Operazione Oil Flood: sequestrati 55 milioni di euro per frode fiscale

Ieri mattina i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pistoia hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Pistoia, Dott.ssa Patrizi...-->continua

18/02/2020 - Operazione Evasione continua, mezzo miliardo di euro di false operazioni

La Guardia di Finanza di Brescia - con il coordinamento della locale Procura della Repubblica e con il supporto del Servizio Centrale Investigativo Criminalità Organizzata (SCICO) di Roma - ha individuato, presso uno studio commercialista bresciano, una vera e...-->continua


CRONACA BASILICATA

24/02/2020 - Viggianello: 11 ordinanze di isolamento, COC anche a Castelluccio Inferiore
24/02/2020 - Coronavirus, Bardi: ordinanza prima forma di prevenzione
24/02/2020 - Basilicata:in isolamento volontario solo studenti residenti provenienti dal nord
24/02/2020 - Morra (commissione antimafia)a Scanzano:''diamo alla popolazione strumenti per immunizzarsi dal mafia virus''

SPORT BASILICATA

24/02/2020 - Pallavolo: Sospensione delle attività di tutto il territorio nazionale fino al 1 marzo
24/02/2020 - Volley Serie C: la DMB Pallavolo Villa d’Agri non si ripete contro il Galatina
24/02/2020 - Coppa delle Nevi 2020: rinvio a dopo Pasqua per emergenza coronavirus
24/02/2020 - Olimpia Basket Matera in visita dal Prefetto Argentieri

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI
24/02/2020 Sospensione idrica a Moliterno e Banzi

Moliterno: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 di oggi fino al termine dei lavori. MOLITERNO: località Canalecchie


Banzi: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. BANZI: Rete Alta dell'abitato, per l'esecuzione di lavori sulla condotta di adduzione al serbatoio cittadino.

Matera: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 08:00 del giorno 26-02-2020 fino al termine dei lavori. MATERA: CONTRADA MONACELLE SP MATERA GRASSANO CONDOTTA PER BORGO TIMMARI.

21/02/2020 Sospensioni idriche

TURSI Viale Sant'Anna, Via Cristiano, Via del Gelseto e zone limitrofe: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 di oggi fino al termine dei lavori.

Montemurro: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 19:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. MONTEMURRO: Contrade: Santissimo, Migliarino, Cifalupo, Madonna delle grazie, Castelluccio, Le Piane, Buttacarro, Romantica e zone limitrofe.

Lavello, Venosa, Montemilone, Genzano di Lucania, Banzi, Palazzo San Gervasio: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 16:00 del giorno 25-02-2020 alle ore 08:00 del giorno 26-02-2020 salvo imprevisti. LAVELLO: contrade Finocchiaro, Santa Lucia e zone limitrofe; VENOSA: contrade Rendina, Inviso, Boreano, Sant’Angelo, Grotta Piana e zone limitrofe MONTEMILONE: contrada Macinali, Spina Amara e zone limitrofe GENZANO DI LUCANIA: contrade Basentello, Masseria Mastronicola, Spada, Monte Pote e Terre D’Apulia, Li Cugni, Cerreto e zone limitrofe BANZI: contrade Mattina Grande, Masseria dell’Agli, Silos Mancusi, Parco Cassano, Carrera della Regina e zone limitrofe PALAZZO SAN GERVASIO: contrada Piani, Terzo di Capo, e zone limitrofe.

Sant'Angelo Le Fratte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti. SANT'ANGELO LE FRATTE: intero abitato

20/02/2020 Sospensioni idriche

ROTONDELLA Contrada Trisaia-Rotondella 2 e zone limitrofe: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori.

Filiano: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 13:30 di oggi fino al termine dei lavori. FILIANO: Corso Giovanni XXIII °.





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo