HOME Contatti Direttore WebTv News News Sport Cultura ed Eventi
 
Tutela e riconoscimento intern.le delle denominazioni doc del formaggio Asiago

12/10/2017

E’ in atto uno scontro globale, senza esclusione di colpi che richiede, ora, un intervento forte del sistema politico italiano e comunitario contro i tentativi di delegittimare un comparto di interesse nazionale come quello delle Indicazioni Geografiche. E’ questo il messaggio che il Consorzio Tutela Formaggio Asiago lancia dopo che, negli ultimi tre mesi, è stato protagonista di un’intensa azione di tutela che ha visto il pieno riconoscimento dei diritti di proprietà intellettuale ed una serie di vittorie legali contro tentativi di usurpazione ottenute in Cina, Giappone e Messico, paesi dove sono in corso i negoziati bilaterali con l’Unione Europea.

La sinergia tra prodotto e territorio è l’elemento distintivo e fondante dell’Indicazione Geografica, occasione unica e inimitabile di promozione economica e valorizzazione del genius loci. A confermarlo sono i numeri del comparto dei prodotti DOP e IGP italiani che oggi valgono 14 miliardi di fatturato alla produzione (vino escluso) e, nel 2016, hanno visto esportazioni per 7,8 miliardi di euro, con un peso del 21% delle tipicità sull’intero export agroalimentare (dati Qualivita). Un settore, quello delle DOP e IGP, non delocalizzabile, che fornisce un importante contributo alla fiscalità nazionale e la cui salvaguardia andrebbe inserita tra le priorità nazionali, in quanto asset strategico per l’economia del Paese.

“Di fronte a chi oggi mette in discussione lo stretto legame tra denominazione e luogo geografico d’origine - afferma il Presidente del Consorzio di Tutela, Fiorenzo Rigoni, – come le recenti richieste di organizzazioni di produttori nordamericani indirizzate al presidente Trump di non riconoscere le Indicazioni Geografiche negli accordi commerciali, è necessario che il sistema politico italiano prenda atto dell’attacco globale in corso e agisca, di concerto con la Ue, per salvaguardare i diritti di proprietà intellettuale legati ai prodotti DOP e IGP, la cui tutela coincide non solo con la difesa di interessi economici vitali ma con la difesa di un valore non negoziabile: ovvero l'identità e la cultura di intere comunità locali".

Proprio in questi mesi, il Consorzio veneto-trentino ha svolto un’intensa azione di tutela in tre paesi dove sono in corso negoziati bilaterali con l’Unione Europea: Cina, Giappone e Messico. Dopo queste attività, il Consorzio può contare su un’efficace protezione del marchio e della denominazione. Il risultato è stato rivendicato lo scorso 2 ottobre, a Ginevra, con un evento dal titolo "Indicazioni Geografiche: identità di territori", organizzato dal Ministero delle Politiche Agricole e dai principali consorzi di tutela nel contesto dell’assemblea generale dell’OMPI, l’Organizzazione Mondiale sulla Proprietà Intellettuale, agenzia delle Nazioni Unite, per sostenere lo sviluppo dell'Accordo di Lisbona, accordo multilaterale firmato nel 1958 per la protezione internazionale delle denominazioni di origine, in particolare nella sua versione rivista tramite l'Atto di Ginevra del 2015.

“Il momento che stiamo vivendo – continua il Presidente Rigoni – richiede un impegno straordinario. Riteniamo che il mondo delle denominazioni d’origine necessiti di azioni di supporto e valorizzazione internazionali senza precedenti. Per questo, la G7GI Conference, l’evento sul tema delle Indicazioni Geografiche organizzato nell’ambito G7 Italia 2017, lo scorso 11 ottobre, ha avuto il nostro pieno sostegno, così come la relativa “Dichiarazione di Bergamo”, documento strategico in cui si individuano i temi prioritari per sostenere la crescita del settore e ribadirne la centralità all’interno dell’agenda politica internazionale: lotta alla contraffazione, cooperazione internazionale, sostenibilità, web transparency” .
Proprio per segnare l’importanza di questo percorso, il Consorzio di Tutela Formaggio Asiago è tra i promotori di OriGIn, l’organizzazione non governativa che riunisce oltre 500 associazioni di produttori di Indicazioni geografiche, che rappresentano 40 diversi paesi. “L’azione di monitoraggio e di tutela a difesa della denominazione svolta dal Consorzio Tutela Formaggio Asiago in Cina, Giappone e Messico – afferma Massimo Vittori, direttore generale di OriGIn,- rappresenta senza dubbio un successo importante. Dimostra la necessità per i consorzi delle denominazioni che più soffrono di usurpazioni di adottare un approccio proattivo. Il riconoscimento e la tutela delle denominazioni sui mercati esteri, tuttavia, non può essere lasciato interamente ai consorzi, perché i costi non sono sostenibili nel medio e lungo periodo. Gli accordi commerciali bilaterali dell’UE sono un’opportunità importante al riguardo. OriGIn segue da vicino questi negoziati, compresi quelli in corso con Cina e Giappone, e si adopera affinché eventuali opposizioni al riconoscimento delle Indicazioni Geografiche interessate siano valutate attraverso criteri strettamente giuridici, nel pieno rispetto della normativa internazionale in materia”.

Quest’anno, per la prima volta, OriGIn realizzerà la sua assemblea generale biennale in Italia, a Treviso, dal 17 al 19 ottobre. Un evento importante nel quale il Consorzio di Tutela sarà parte attiva e che vede, mercoledì 18 ottobre, nella conferenza “Towards a 2020 Geographical Indications (GIs) International Agenda” l’occasione per avviare un confronto su molti temi strategici come la tutela online, la sostenibilità, il rafforzamento delle associazioni e la compatibilità del sistema di tutela UE delle DOP e IGP con le norme internazionali.



 

 

ALTRE NEWS


Notizie dall'Italia e dall'Estero - Lasiritide OUT -
26/02/2020 - Coronavirus: primo caso in Puglia. Due probabili casi in Campania

C'è il primo caso di positività da coronavirus in Puglia, lo comunica il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. Si tratta, riferisce Emiliano, di una persona residente nella provincia di Taranto sembra proveniente da Codogno in Lombardia, ove si era recato in visi...-->continua

26/02/2020 - Lecce: colpito il clan Pepe, 67 arresti

A Lecce eseguita un’ordinanza cautelare nei confronti di 108 persone indagate, di cui 67 arrestate a vario titolo per i reati di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione, violazione della legge sulle armi, associazione finalizzata al traffico di...-->continua

26/02/2020 - Sapri: trovato morto un pescatore subacqueo

Francesco Vitagliano, 45enne di Sapri, è stato ritrovato senza vita questa mattina intorno alle 8 lungo il litorale saprese.
Da quanto si è appreso, sembra che l’uomo fosse in mare per una battuta notturna di pesca subacquea.
La Capitaneria di Porto h...-->continua

26/02/2020 - comunale di Pizzo (Vibo Valentia) sciolto per infiltrazioni mafiose

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, a seguito di accertati condizionamenti da parte delle locali organizzazioni criminali, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali ...-->continua

25/02/2020 - Domiciliari a consigliere regionale calabrese. Decapitato un intero Comune

Un vero e proprio blitz eseguito contro la ‘ndrangheta dalla squadra mobile di Reggio Calabria che, attraverso l’operazione Eypemos, ha portato all’arresto di 65 persone: 53 in carcere e 12 ai domiciliari.
Tra questi – scrive il Corriere della Calabria – ...-->continua

25/02/2020 - Palermo: un caso di coronavirus di una turista bergamasca

“Abbiamo un sospetto caso positivo risultato tale all'esame del tampone”, lo afferma la Regione Sicilia in merito al caso di un turista di Bergamo ricoverata dopo aver mostrato sintomi influenzali.
La stessa Regione siciliana ha fatto sapere che “è stata d...-->continua

25/02/2020 - Ambiente: traffico illecito di rifiuti verso l'Albania, 4 denunce

Nell’ambito delle attività preventive e repressive dei reati di natura ambientale poste in essere dai Carabinieri del NOE di Ancona e dal personale dell’Agenzia delle Dogane di Ancona, presso l’area portuale della città dorica, nel mese di febbraio sono stati ...-->continua


CRONACA BASILICATA

27/02/2020 - Potenza e provincia: 14 persone denunciate e 8 segnalate alla Prefettura
27/02/2020 - Tamponi negativi anche a Viggianello e Castelluccio Inferiore
27/02/2020 - Rotonda, sospiro di sollievo: il tampone effettuato è risultato negativo
27/02/2020 - Coranvirus: in Basilicata comunicazioni per tutti, ma decide la sanità

SPORT BASILICATA

27/02/2020 - Rotonda Calcio: archiviato procedimento per Daspo a carico di un tifoso
27/02/2020 - Pallavolo: la FIPAV aggiorna su sospensione attività fino al 1 marzo
27/02/2020 - Serie C: il Potenza espugna il Bonolis e sale in classifica
26/02/2020 - Serie C, infrasettimanale: al Viviani il Catania batte il Picerno

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI
27/02/2020 Sospensione idrica oggi 27 Febbraio in Basilicata

Rotondella Loc. Macchia di Riso e zone limitrofe: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori.
Pisticci, Bernalda: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori. PISTICCI: Località San Basilio/SS 106 BERNALDA: Località Mercuragno/SS 106
Picerno: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 06:30 di oggi fino al termine dei lavori. PICERNO: Contrada Cesina. A causa della mancanza di elettricita'.
Vietri di Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 06:30 di oggi fino al termine dei lavori. VIETRI DI POTENZA: Sospensione idrica solo lungo la parte alta del centro abitato. A causa della mancanza di elettricita'
Sant'Angelo Le Fratte: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 06:15 di oggi fino al termine dei lavori. SANT'ANGELO LE FRATTE: Frazioni : Fellame e Santa Maria .Per mancanza di elettricita'
Savoia di Lucania: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 06:15 di oggi fino al termine dei lavori. SAVOIA DI LUCANIA: Sospensione idrica solo nelle frazioni. A causa di mancanza di elettricita'.

26/02/2020 Annullato incontro ''Scanzano riparte''

L'incontro ''Scanzano riparte'', previsto per discutere su commissariamento cittradina jonica, previsto per il 28 febbraio, è stato annullato a causa dell'evolversi della situazione legata al Covid-19.

26/02/2020 Sospensioni idriche in Basilicata

Genzano di Lucania: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 14:00 di oggi fino al termine dei lavori. GENZANO DI LUCANIA: Vie: Monteserico, Montefreddo, Fontanelle, Piazza Duca D'Aosta e zone limitrofe
Potenza, Pignola: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi fino al termine dei lavori. POTENZA: C.da Serra Saan Marco, C.da Faloppa, Via Vineola, via Saragat, c.da Piancardillo, via Centomani, c.da Tora e zone limitrofe PIGNOLA: C.da Campo di Giorgio, c.da Faloppa e zone limitrofe
Viggiano: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:45 di oggi fino al termine dei lavori. VIGGIANO: Contrade Catacombelle, Castelluccio, Matina Maglianese, zona Vigne, zona Fossati.





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo