-->

HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Corleto, Consigliera minoranza Giorgio: ''Non siamo un'isola felice''

27/02/2024

Nella giornata odierna lo scrivente Consigliere di minoranza del Comune di Corleto Perticara, Avv. Valeria Carmela Giorgio, ha indirizzato ben due interrogazioni al Sindaco ed alla maggioranza tutta per chiedere chiarimenti circa lo stato di avanzamento dell’agenda politico programmatica e le modalità di attuazione di talune iniziative amministrative. Difatti, a leggere quasi quotidianamente la testata giornalistica "Cronache Lucane", sembrerebbe che il Comune di Corleto Perticara sia talmente tanto virtuoso da potersi assurgere a modello per tutte le altre amministrazioni: apprendo di iniziative lodevoli poste in essere dalla Amministrazione comunale di Corleto la quale sembra aver improntato la propria agenda politico programmatica sulla linea di una onlus o di una fondazione filantropica. Navigando nel web, ahimè, scopro che l'isola felice, che si pretende forzatamente dipingere con azioni vacue e inconsistenti, nella realtà non esiste.... Tutt'altro! Riecheggiano ancora vividi i modi grotteschi e triviali con cui venni apostrafata in Consiglio comunale dalla stessa maggioranza per il sol fatto di aver osato adempiere ad una sacrosanta prerogativa conferitami dalla volontà popolare. Ho denunciato senza mezzi termini problematiche inerenti alla sicurezza del Centro Olio "Tempa Rossa" e dell'annesso sito di stoccaggio del gas sito nel territorio del Comune di Guardia Perticara rivendicando l’adozione di criteri di trasparenza, legalità e democraticità e tutto questo mi è costato emarginazione ed arbitraria estromissione da un ruolo concessomi dal popolo e non già dal volere di singoli.
Oggi quei temi, tristemente rimasti irrisolti ed inascoltati, ritornano prepotentemente alla ribalta delle cronache locali grazie alla sensibilità dei sindacati e di taluni lavoratori che preferiscono denunciare invece che mettere arbitrariamente a rischio la propria incolumità e quella dell’intera collettività. Tutto questo accade, come sempre, nell’assordante silenzio di una politica autoreferenziale che vuol farci credere di compiere miracoli quotidiani pur consapevole di amministrare un territorio ormai desolante, desolato e isolato. L’altro giorno ho appreso, sgomenta, la notizia della chiusura dell’ennesima attività storica, fiore all’occhiello e valore aggiunto della comunità Corletana: l’ultimo mulino del paese, il Mulino De Bona ed in un’intervista rilasciata dalla titolare dell’attiva ella giustamente lamenta ed imputa la chiusura della propria attività al fattore 3P: Politica, Petrolio, Pugliesi. La sig.ra De Bona denuncia come con l’avvento del petrolio la gente non ha più curato l’agricoltura e l’artigianato perché tutti hanno rincorso e rincorrono la chimera di potenzialità lavorative nel settore estrattivo aggiungendo come anche il Comune non avrebbe tutelato, con efficienti azioni amministrative, le prerogative e la conservazione delle attività presenti sul territorio. L’Amministrazione comunale di Corleto Perticara, comune capofila della concessione Tempa Rossa, il ribattezzato Texas di Italia, continua ad ignorare lo spopolamento incalzante, la chiusura di importanti e storiche attività commerciali, la grave precarietà occupazionale e l’elevato e dilagante grado di povertà. Appare evidente come oggi la comunità corletana sia abbandonata completamente al proprio infausto destino, molte attività commerciali hanno già chiuso i battenti molte altre lo faranno nel prossimo futuro: a chi e a cosa servirà la c.d. Family Card? Oggi la nostra comunità, grazie soprattutto alle possibilità derivanti dall’introito milionario proveniente dall’incasso delle royalties petrolifere, ha urgente bisogno di un impulso politico determinato a far fiorire nuovamente l’economia commerciale attraverso l’adozione di misure economiche volte a stimolare l’apertura di nuove attività ed al contempo sostenere quelle esistenti per evitare lo stillicidio di chiusure che lacera nel profondo l’economia locale tutta. Acclarata la palese inettitudine ed il fallimento politico dell’attuale compagine Amministrativa, a difesa della dignità collettiva, si riterrebbe auspicabile che l’immobilismo perpetuo venga quantomeno rotto con un atto di responsabilità ed amor proprio: rassegnare le proprie dimissioni. La lascivia e il pressapochismo connotano anche altri aspetti della vita amministrativa corletana cosicché, non avendo ad oggi ricevuto riscontro a richieste ben precise già formulate lo scorso 26.06.2023, mi sono vista costretta a tutela della Comunità e della legalità, reiterare richieste, inviate per conoscenza anche all’Ecc.mo Prefetto di Potenza nonché alla Procura della Corte dei Conti per verificare la sussistenza di eventuale notitia damni a carico dell’Ente e della spesa pubblica, utili ad appurare la regolarità amministrativa e contabile relative ai seguenti temi:
1. Si chiede alla S.V. di voler notiziare la scrivente circa le modalità di acquisto del veicolo adibito a “Taxi Sociale” ed in particolare sulle indagini di mercato eventualmente svolte per procedere all’acquisto nonché sulle modalità di scelta del contraente/fornitore.
2. Sempre rispetto all’iniziativa “Taxi Sociale” si chiede di conoscere il numero di corse e di utenti che ad oggi hanno usufruito del servizio nonché i relativi costi dello stesso;
3. Si chiede, inoltre, di voler notiziare la scrivente sullo stato dei pagamenti e sul puntuale rispetto dei controlli della regolarità contributiva (DURC) e di quella relativa ai pagamenti dovuti all’Ente a far data dal gennaio 2021 ad oggi;
4. Si chiede di conoscere le modalità di selezione reclutati per partecipare al c.d. Progetto TIS (Tirocini di inclusione sociale) e l’elenco degli ammessi (precisamente si intende conoscere se tutti i soggetti rientranti nel progetto risultano seguiti dai Servizi Sociali del Comune di Corleto Perticara, per quale motivo e se le modalità di redazione della graduatoria sono state condotte anche sulle condizioni reddituali degli stessi).
5. Infine, ma non da ultimo, si chiede di conoscere quanti e quali sono stati gli affidamenti diretti conferiti negli ultimi due anni alle imprese e le modalità con cui si è proceduto agli affidamenti medesimi per verificare il puntuale rispetto della c.d. regola della rotazione prevista dal Codice degli Appalti. Con l’auspicio di ricevere le tanto agognate risposte non mi resta che concludere che, ahimé, non tutto oro è ciò che luccica.

Il Consigliere di Minoranza Gruppo “Alternativa Indipendente”
Avv. Valeria Carmela Giorgio



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
17/04/2024 - Chiorazzo: Bardi mente, coperture su disavanzo sanità non ci sono

Bardi prova a buttarla in polemica e distrarre dai fatti che, però, sono ostinati. Restiamo nel merito.

In merito al tentativo di copertura del disavanzo della sanità regionale della Basilicata (disavanzo che già di per sé è indicatore di incapacità gestionale) la R...-->continua

17/04/2024 - Bardi: "Da Chiorazzo solite fake news, ci spieghi i suoi interessi sulla sanità"

"Puntuale, come un disco rotto, di questi tempi esce fuori l'ipotesi di commissariamento della sanità lucana, la fantasia nascosta della sinistra lucana. Lo stesso accadde l'anno scorso, con la stessa fake news rilanciata dai soliti noti. Fattispecie poi puntu...-->continua

17/04/2024 - Consiglieri di Potenza chiedono proroga impianti di riscaldamento

In relazione al peggioramento del meteo e conseguente abbassamento drastico delle temperature avvenuto e previsto anche per il prossimo, abbiamo chiesta al Sindaco di Potenza, Mario Guarente la disposizione di una proroga all'accensione degli impianti di risca...-->continua

17/04/2024 - Chiorazzo: da Roma la verità sulla sanità lucana, la Regione è a un passo dal commissariamento

Invece di parlare della Basilicata del futuro, come se non avesse governato per cinque anni, Bardi dia una semplice risposta ai lucani: è vero che appena due giorni fa, il 15 aprile, la Regione si è presentata al Ministero della Sanità, al tavolo di monitoragg...-->continua

17/04/2024 - Flc Cgil Potenza. Valditara a Potenza: inutile passerella elettorale

Non poteva mancare, nella triste “sfilata” di politici e rappresentanti del Governo nazionale che negli ultimi giorni sono arrivati in Basilicata (a spese del contribuente), il ministro dell’istruzione e del merito Valditara, che ha visitato tre istituzioni sc...-->continua

17/04/2024 - Consigliere Vizziello: la gravissima condizione dei talassemici in provincia di Matera

“La gravissima condizione in cui versano i talassemici in provincia di Matera, abbonati a loro stessi e privi di adeguati sostegni sia economici sia sanitari, inchioda la Giunta Bardi alle proprie responsabilità, perché non c’è giustificazione alcuna per un go...-->continua

17/04/2024 - Cgil. Trasporti Potenza, inaccettabile che una risorsa sia diventato un problema

La questione del trasporto pubblico nel comune di Potenza vive dinamiche tormentate che mettono sempre più in apprensione sia i lavoratori che gli utenti, facendo passare come problema un servizio che dovrebbe essere una risorsa per una città con caratteristic...-->continua






















Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo