HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Italia Viva Basilicata: ''operazione verità su vicende in Consiglio regionale''

1/12/2022

Si è svolta stamattina, presso la sala B del palazzo del Consiglio regionale della Basilicata in via Verrastro a Potenza, la conferenza stampa di Italia Viva sugli avvenimenti politici delle ultime settimane e in vista della mozione di sfiducia al presidente Bardi che si voterà nei prossimi giorni in Consiglio regionale. Presenti al tavolo, il capogruppo di Italia Viva - Renew Europe Luca Braia, il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese e il coordinatore regionale di Iv, Nicola Scocuzza. La base di partenza è che “grazie all’emendamento del gruppo consiliare di Italia Viva - Renew Europe approvato all’interno dell’Assestamento di bilancio regionale - hanno esordito i dirigenti renziani - anche le imprese lucane potranno ottenere benefici che prima non erano previsti dal Bonus gas. Un risultato, l’ennesimo, che Italia Viva riesce a ottenere dai banchi dell’opposizione con una linea politica più attenta alla responsabilità che alle sterili polemiche strumentali inutili in una fase di vera emergenza economica e sociale che coinvolge tutto il Paese e non solo la Basilicata”.

Dopo una prima parte della conferenza dedicata ai provvedimenti in Consiglio regionale, che variano dagli emendamenti in favore dei tetti di spesa alle imprese sanitarie private, passando alla proposta di legge sul piano di vendita Ater o all'estensione alle famiglie non metanizzate del contributo per le impianti rinnovabili fino a quelli proposti da Iv e approvati “da una maggioranza che allora era a 13” Braia e Polese si sono soffermati sulle questioni politiche attuali.

“Siamo distanti dalla maggioranza - ha sottolineato Braia - ma distinti dalle altre minoranze. Riteniamo fallimentare l'esperienza di questo Governo regionale di centrodestra. Siamo e restiamo all'opposizione ma concentrati sui temi che interessano la comunità lucana”. Polese ha rilanciato: “Ci siamo candidati perché volevamo governare. Gli elettori ci hanno votato ma non abbiamo vinto. Quindi non siano stati eletti per fare mera opposizione, come qualcuno dichiara, ma per stare sui fatti e dare risposte concrete ai cittadini lucani che vivono un momento di crisi economica senza precedenti”.

Sull’ipotesi di una campo largo aperto, Braia e Polese non hanno dubbi: “Bisogna costruire un campo vincente che sappia stare sui temi. Siamo aperti al dialogo con chiunque abbia proposte concrete e fattive per la nostra regione. Abbiamo tempo e modo per farlo, purchè chi si sieda al tavolo con noi abbia in mente e nei programmi azioni di costruzione e non di distruzione o futile propaganda”.

Braia quindi ha aggiunto: “Abbiamo chiesto già diverse volte alle altre forse di minoranza di organizzare un tavolo per iniziare a immaginare un alternativa a questo Governo regionale ma finora nessuno ha risposto”.

Polese ha specificato: “L’obiettivo è tonare a governare questa Regione ma per farlo bisogna costruire una coalizione realmente competitiva con idee chiare e visioni comuni. Se poi l’obiettivo di qualcuno è solo farsi eleggere di nuovo in Consiglio tornando a fare opposizione è una cosa diversa”.

Sollecitati dai giornalisti, i renziani sono tornati sulla mozione di sfiducia a Bardi: “L’abbiamo presentata perché il Governo regionale cade solo se il presidente si dimette o se viene approvata la mozione. Non ci sono altre vie. Ora vedremo cosa accadrà in Consiglio quando sarà calendarizzata e se ci saranno i numeri per mandare a casa questo Governo”.

Conclusioni affidate al Coordinatore regionale di Italia Viva Nicola Scocuzza il quale, nell’applaudire l’azione governativa in Consiglio regionale dei due esponenti, ha ribadito ancora una volta la ferma e convinta posizione di “oppositori a questo governo regionale”, annunciando entro dicembre l'assemblea degli iscritti aperta ai simpatizzanti e dichiarando che “dal mese di gennaio Italia Viva sarà in tour sui territori della Basilicata impegnata in una grande campagna di ascolto. “Calendarizzeremo incontri con tutte le associazioni datoriali, agricole e del terzo settore oltre con i sindacati, per costruire in condivisione una piattaforma politica programmatica per il futuro della Basilicata”, ha concluso Scocuzza.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
4/02/2023 - Fratelli d'Italia Senise su ingresso Petruccelli

La sezione “ Fratelli d’Italia” di Senise, rappresentata dal segretario Giuseppe
Gigliuto , dà il benvenuto all’ingresso nel partito del dottore Giuseppe Nicola
Petruccelli . Certi della sua efficace collaborazione e della sua esperienza, offrirà un
significativo...-->continua

4/02/2023 - Galella su norme dimensionamento rete scolastica

“L’applicazione delle norme previste nella legge di bilancio del 2023 relative al dimensionamento della rete scolastica, nonostante i correttivi individuati per rendere graduale la riorganizzazione delle unità per istituto, rischia nel medio periodo di penaliz...-->continua

4/02/2023 - Basilicata. Latronico: l’impegno del governo regionale per la tutela delle coste

“Con la deliberazione n. 28 del 14 gennaio 2020 la Giunta regionale ha approvato le modalità attuative per l’aggiornamento del Piano Regionale delle Coste (PRC), demandando al dirigente generale del Dipartimento Ambiente l’adozione degli atti conseguenziali a ...-->continua

4/02/2023 - NoScorie: l'autonomia differenziata e il ''bonus Basilicata''

Mentre dal Sud e in particolare dalla Basilicata vengono sempre meno i servizi pubblici essenziali come trasporti, sanità, istruzione e resta invariato lo sfruttamento energetico epocale del territorio dove la stessa Basilicata negli anni è diventata un bonus ...-->continua

4/02/2023 - Emergenza idrica a Senise, nota di Di Sanzo (Provincia Potenza)

A circa 20 giorni dall'inizio dell'emergenza idrica a Senise, tanti slogan e articoli di giornale, ma nessuna proposta concreta per i cittadini senisesi e le tante attività produttive già vessate dalla crisi energetica. Meno passerelle politiche e più fatti. C...-->continua

3/02/2023 - Maratea, 4 milioni per il Porto. Chiappetta: 'Ora non vengano sperperati'

Questo finanziamento è l’esempio di come gli ultimi due anni siano stati particolarmente importanti per la programmazione territoriale, è bastata una scheda progettuale per avere un importante stanziamento economico, se la politica locale avesse capito il mom...-->continua

3/02/2023 - “Gli animali e Noi”, intervista a Maurizio Bolognetti a cura di Sergio Mantile

Sergio Mantile, direttore editoriale le sociologie.it, ha intervistato il giornalista e leader dei radicali lucani Maurizio Bolognetti.

L’intervista integrale

Quando ero bambino, la mia famiglia abitò per un poco in via S. Eframo Vecch...-->continua











WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo