HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Gruppo consiliare 'La Primavera' San Severino L.:'chiediamo al sindaco lumi su vicende poco chiare'

27/04/2020

In data odierna i consiglieri del gruppo di minoranza di San Severino Lucano hanno formalizzato con protocollo due richieste ben precise al sindaco di San Severino Lucano. Riguardano alcuni avvenimenti poco trasparenti di cui si fa un gran parlare in paese e sui quali i consiglieri stessi vogliono vederci chiaro. Fermo restando che la gestione dell’emergenza pandemica da parte del Dott. Fiore viene considerata scarsa, insufficiente e poco trasparente, i consiglieri con le richieste protocollate vogliono soffermarsi su alcuni aspetti poco chiari.
In primo luogo comunichiamo che in data 20 marzo 2020 il comune di San Severino Lucano si impegnava ad acquistare con determinazione dirigenziale 1680,00 di mascherine FFP2. La richiesta legittima è quella di sapere perché quelle fornite ai soli dipendenti comunali sono semplici mascherine chirurgiche e non FFP2. Se cosi fosse il comune con quella cifra avrebbe dovuto acquistare un numero non al di sotto delle 900 unità. Che fine hanno fatto? I dipendenti comunali confermano di aver ricevuto pochissime mascherine. Massimo 50 sono state distribuite negli uffici. E le restanti? Si alimenta il dubbio che siano state distribuite tra la popolazione con la solita discrezionalità con la quale il Sindachissimo Dott. Francesco FIORE ha amministrato negli anni. Figli e figliastri. Ciò sarebbe molto grave a nostro avviso.
Ma non finisce qui. Insistenti voci in paese, a tal punto da scomodare numerosi cittadini a rivolgersi al nostro gruppo consiliare per chiarimenti, riportano incresciosi fatti nei quali sarebbe coinvolto il primo cittadino. Usiamo il condizionale per garantismo e per poter permettere allo stesso la possibilità di contraddittorio. Questi rumors fanno riferimento ai giorni della Settimana Santa, dove nonostante le restrizioni dettate dal DPCM del 25 marzo, alcuni cittadini non residenti in loco effettuavano sotto gli occhi increduli dei residenti un trasloco in piena regola. Questo senza che nessuno battesse ciglio.
Nella richiesta chiediamo al sindaco del perché del suo mancato intervento come massima autorità sul territorio. Nel giorno di Pasqua sembrava invece che lo stesso sindaco con scarsa considerazione delle disposizioni del DPCM promuoveva assembramenti in Via San Vincenzo. Purtroppo vorremmo sbagliare, ma tutte queste circostanze non sono frutto della fantasia di qualche oppositore. Sottolineiamo che non sarebbe la prima volta che il Sindaco e medico andasse contro le norme, facendo leva sul suo essere “potere precostituito” al di sopra di norme e regole e al di sopra di un qualsiasi altro cittadino di questa Repubblica.
Chiediamo perciò una celere risposta pubblica, dove il Dott. Fiore possa spiegare una volta per tutte la versione dei fatti, in riferimento al giorno di Pasqua e in riferimento al fatto che fosse a conoscenza o meno del trasferimento di due cittadini non sottoposti nemmeno a regime di quarantena.
Come già detto valutiamo scarsissimo l’impegno nel contrasto alla diffusione del Covid-19. Nessun dato ‘locale’ fornito alla cittadinanza, scarsi controlli sulle quarantene disposte, mancate risposte alle richieste della minoranza riguardo alla proposta di misure a sostegno delle imprese e e degli operatori commerciali e del settore turistico. Un disastro a nostro avviso.
Se messo a confronto con altri sindaci dell’area possiamo dire che il sindaco Fiore si sia svegliato solo quando c’era da distribuire, con la solita discrezionalità di cui sopra, le mance elargite dal Governo Conte. Ovviamente non si potevano stampare voucher come nel resto della Penisola Italica. A San Severino Lucano si viaggiava con un foglio con subtotali e totali da annotare e aggiornare volta per volta, bottega per bottega, in barba alla discrezione e alle norme sulla privacy. In meno di 12 ore si conoscevano i nomi di tutti i beneficiari, e vi garantiamo che non possa esserci cosa più ripugnante. Ancora una volta ha perso una buona occasione per dimostrare vicinanza alla cittadinanza, senso delle istituzioni e senso di comunità.


Gruppo Consiliare ‘La Primavera’ per San Severino Lucano



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
7/07/2020 - Meritocrazia Italia: ‘nuove prospettive di rilancio del made in Italy

È all’evidenza la riduzione delle quote di mercato occupate dalle imprese italiane in diversi settori d’esportazione.
La contingenza del recente stato emergenziale e delle conseguenti politiche discriminatorie praticate dai potenziali acquirenti è stata decisiva. Ma si t...-->continua

7/07/2020 - Latronico: 'ok bonifica discarica, illuminazione e altre opere pubbliche'

A Latronico è stata quasi completata la bonifica della discarica, sottoposta a procedura di infrazione da parte dell’Unione Europea. Ma l’Amministrazione in questi ultimi giorni, dopo l’affidamento della piscina e degli impianti sportivi, ha comunicato l’avvio...-->continua

7/07/2020 - Emergenza cinghiali: l’assessore Fanelli incontra i Prefetti

Per alleviare i problemi determinati dalla sovrappopolazione di cinghiali la Regione Basilicata verificherà la possibilità di mettere in campo iniziative rivolte agli operatori economici per incentivare il ritiro delle carcasse e di finanziare l’acquisto di ga...-->continua

7/07/2020 - Al San Carlo ‘’occorre programmare il lavoro stabile a tempo indeterminato’’

Con le risorse messe a disposizione dal Governo con il D.L. 18 e il D.L. 34, il San Carlo avrebbe dovuto programmare per il 2020 le varie assunzioni che con la ripresa delle attività sono estremamente necessarie e la Regione avrebbe dovuto deliberare le ...-->continua

6/07/2020 - CNDDU: ‘Cordoglio per scomparsa Ennio Morricone’

Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei diritti umani esprime cordoglio per la scomparsa di un personaggio fondamentale del mondo della cultura e della musica: Ennio Morricone.
Le molteplici geniali composizioni con cui ha emozionato il pu...-->continua

6/07/2020 - Braia: 180 giovani imprenditori agricoli attendono scorrimento graduatoria misura 6.1.

“Ritengo sia non più accettabile che, con la rimodulazione ulteriore consentita dall'Europa, non si riescano a recuperare risorse per circa 10 milioni di euro del Psr Basilicata per i 180 giovani agricoltori che attendono da 14 mesi lo scorrimento della gradua...-->continua

6/07/2020 - Progetto Centro d’eccellenza per droni: Cupparo convoca incontro per il 9 luglio

Dopo l’incontro con Total e associati del 1 luglio scorso nel quale è stato illustrato il progetto del Centro d’eccellenza per droni, quale primo intervento nel settore no oil, l’assessore alle Attività Produttive Francesco Cupparo ha avviato un confronto col ...-->continua









WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo