HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

La posizione de La Primavera su centrale idroelettrica del Frido

14/02/2020

Ieri, 13 febbraio 2020, un Consigliere di minoranza e una delegazione di esponenti della Primavera hanno partecipato al Consiglio dell’Ente Parco Nazionale del Pollino per assistere alla discussione sul punto portato all'ordine del giorno dal consigliere Ferdinando Laghi (rappresentante delle associazioni), riguardante il progetto della Centrale idroelettrica sul fiume Frido.
Ricordiamo che il progetto della Centrale idroelettrica sul Frido è stato bloccato nel 2017 dall'Ente Parco, dopo le denunce dello scempio da parte dell’associazione Gruppo Lupi di San Severino Lucano. La ditta esecutrice, in seguito al provvedimento dell’Ente Parco, fu costretta a lavori di ripristino dei luoghi.
Con un provvedimento autorizzativo del 28 gennaio 2020, la Regione Basilicata avvia un procedimento di esproprio e la dichiarazione di pubblica utilità dell’opera.
Positiva è stata, dopo l’esaustiva esposizione dei fatti del consigliere Laghi, la presa di posizione del Consiglio Direttivo dell’Ente Parco che provvederà presto ad un sopralluogo per constatare lo stato dei luoghi e in seguito ad un tavolo di confronto con la Regione Basilicata.
Noi della Primavera riteniamo assolutamente inopportuna quest’opera che va a devastare uno dei luoghi più belli e selvaggi del nostro territorio, ricadente in Zona 1 del Parco. Pensiamo che sia un atto di aggressione verso gli ambienti naturali e verso le comunità locali. Non si può sacrificare la bellezza di un luogo ed espropriare le proprietà private dei cittadini e il demanio comunale in nome dei profitti di una società privata!
Noi della Primavera riteniamo che le energie rinnovabili debbano avere una ricaduta positiva in termini di risparmio per la comunità, senza dover sacrificare un luogo di rilevanza naturalistica. Pensiamo ad esempio a impianti fotovoltaici gestiti dai comuni con pannelli solari sugli edifici pubblici.
Una Centrale idroelettrica non porterebbe nessun vantaggio occupazionale, le compensazioni sarebbero del tutto irrisorie a fronte di ricadute negative sul turismo per l’impatto sull’immagine del territorio.
Avremmo voluto vedere al tavolo del Consiglio Francesco Fiore, Vicepresidente del Parco Nazionale del Pollino nonché sindaco di San Severino Lucano, paese interessato da questo nefasto progetto. Ricordiamo che il sindaco Fiore nel 2010 diede l’assenso assieme al sindaco Saverio De Stefano, alla costruzione della Centrale del Frido e che nel 2017 si schierò a favore, sulla Siritide un articolo ne testimonia il consenso:
( https://www.lasiritide.it/public/fotoaggiunt/art_mobile.php?genere=1&articolo=13975 ). Dopo tale articolo nessuna dichiarazione o presa di posizione, a favore o sfavore, ci fu mai da parte del sindaco Fiore a dimostrazione di una buona dose di menefreghismo.
Vorremmo sapere oggi questa amministrazione da che parte sta: se dalla parte degli interessi speculativi o dalla parte dell’ambiente e della società civile, poiché in sede di Consiglio comunale ne chiederemo la posizione.
È inutile riempirsi la bocca con le parole “ambiente”, “bellezze del territorio”, “biodiversità”, se poi si autorizzano scempi del genere.
Ricordiamo ai nostri amministratori che il territorio prima si tutela, poi si gestisce e poi si pubblicizza.

La Primavera.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
16/07/2020 - Allarme cinghiali, Pepe: “Ecco il Disegno di Legge per salvare l’agricoltura”

“Il numero dei cinghiali che circolano nelle campagne italiane, e spesso anche nei centri abitati, è ormai fuori controllo. I danni alle colture agricole prodotti da questi animali selvatici sono ingenti e, per risolvere l’emergenza, ho depositato un Disegno di Legge che mir...-->continua

16/07/2020 - 1 milione per lo sport, ma l’assessore Cupparo aveva annunciato tutt’altro

Un contributo a fondo perduto di mille euro per tutte le Associazioni e Società sportive dilettantistiche affiliate alle Federazioni sportive e solo 500 euro per le altre. Secondo Dino Potenza, presidente di Agis - Assopalestre, questo contributo a pioggia del...-->continua

16/07/2020 - Acque minerali, Cupparo: benefici ai territori delle concessioni

"Sulla questione acque minerali ritengo sia necessario fare chiarezza innanzitutto per affermare il principio, da assessore alle Attività Produttive, che non ci possono essere, nel rapporto Regione - imprese, due pesi e due misure". Lo afferma l’assessore Fran...-->continua

16/07/2020 - Matera: venerdì Salvini inaugura nuova sede

Il leader nazionale della Lega Matteo Salvini sarà a Matera venerdì 17 luglio per inaugurare, alle ore 18, la nuova sede provinciale del partito, in via Roma 72. Lo hanno annunciato il segretario regionale del partito Roberto Marti e il consigliere regionale ...-->continua

16/07/2020 - Ad Irsina torna Coldiretti: inaugurata la sezione comunale

In via Palermo 2 ad Irsina ha riaperto la sezione della Coldiretti, con il presidente Gerardo Calvello, unitamente al neo consiglio di sezione e al segretario di zona, Antonio Calvello. La sede sarà aperta il martedì e il giovedì e sarà a disposizione degli i...-->continua

15/07/2020 - Basilicata, disabilità : entro venerdi il superamento degli ostacoli burocratici

In tema di diritti delle persone con disabilità finalmente qualcosa si muove in Regione Basilicata. Lo scorso 6 luglio Maurizio Bolognetti, Consigliere Generale dell’Associazione Luca Coscioni - realtà attiva al livello internazionale a tutela del diritto alla...-->continua

15/07/2020 - Rosa incontra Eni e Total dopo eventi dei giorni scorsi

L’assessore regionale all’Ambiente, Gianni Rosa, ha incontrato nel pomeriggio l’Eni e, a seguire, la Total, dopo gli eventi che nei giorni scorsi si sono verificati nei Centri Olio di Viggiano e a Tempa Rossa provocando fiammate e l’emissione di fumi.
Al t...-->continua









WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo