HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Area industriale Tito, nessuna autorizzazione per impianti trattamento rifiuti

10/10/2019

Nessuna nuova attività inerente il ciclo integrato dei rifiuti, con esplicito riferimento al trattamento dei rifiuti pericolosi e della frazione organica di rifiuti solidi urbani, verrà autorizzata nelle aree di competenza del Consorzio industriale di Potenza, quindi anche nella zona industriale di Tito, fino all’approvazione del regolamento per disciplinarne l’insediamento. È quanto dispone la delibera 145 del Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Potenza, emanata il 7 ottobre scorso, che incarica contemporaneamente gli uffici competenti di predisporre una proposta di regolamento disciplinante l’insediamento di attività inerenti il ciclo integrato dei rifiuti, come richiesto dalla Legge regionale 35/2018.
Il sindaco di Tito Graziano Scavone esprime soddisfazione per la posizione assunta dal Consorzio e dal commissario straordinario Aniello Ertico, “rispettosa della norma e, soprattutto, delle prerogative dei territori interessati”. “La decisione – sottolinea il sindaco – apre a un modello di condivisione e di pianificazione che gli amministratori locali hanno sempre auspicato anche in relazione ai contenuti della legge regionale 35, con la conseguente definizione da parte del Consorzio del Piano di insediamento delle attività produttive. Come comuni industriali insieme ai colleghi sindaci di Sant' Angelo le Fratte, Baragiano, Balvano e Melfi – continua Scavone – abbiamo sempre manifestato la nostra disponibilità e la nostra volontà di avere una partecipazione attiva per la definizione delle scelte che attengono gli insediamenti in area industriale, in particolar modo per gli impianti di trattamento dei rifiuti considerate le particolari condizioni di criticità ambientali ed emissive a cui questa tipologia di impianti spesso espone i territori”.
“Già dalla scorsa legislatura abbiamo implementato un modello diretto di condivisione delle scelte in materia ambientale con la cittadinanza – ricorda Scavone – stabilendo un principio dal quale non si potrà più tornare indietro”. “L’individuazione delle zone idonee a ospitare le diverse tipologie di impianti in materia di trattamento rifiuti che si riterranno necessarie non può prescindere da un’attenta e opportuna valutazione degli indirizzi e delle vocazioni delle aree, dalla storia e dalla volontà dei territori. Si tratta pertanto di una pianificazione da attuare in maniera congiunta, senza rinunciare alla vocazione produttiva dell'area industriale di Tito ma definendo qual è il grado di sostenibilità per tipologia di impianti industriali e se le stessa non sia già satura per alcune specializzazioni produttive”. “L'auspicio è che al netto del pronunciamento della Corte Costituzionale, a seguito dell'impugnativa promossa dal governo centrale sulla legge regionale sui rifiuti e in particolare sulla previsione normativa della definizione del Piano di insediamento delle attività produttive, si prosegua ora sulla strada indicata dal commissario Ertico in riferimento alla copianificazione territoriale – conclude il sindaco di Tito – al fine di salvaguardare interessi territoriali e sostenibilità ambientale degli insediamenti produttivi all'interno di aree industriali che in diversi casi hanno già avviato processi di riconversione anche in chiave commerciale e di servizi avanzati”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
4/07/2020 - Franco Fiore su mostra fotografica Montecotugno

“Lodevole iniziativa realizzare una mostra fotografica permanente “Senise e la diga” per lasciare nel tempo un segno della costruzione della stessa e per far conoscere e divulgare il significato che la diga ricopre sotto il profilo ambientale per le biodiversità presenti e l...-->continua

4/07/2020 - Bolognetti: la campagna ‘Hong Kong: #sonoancheaffarinostri’ prosegue

Mentre quella parte di mondo che ha a cuore democrazia e diritti umani osserva attonita e indignata quel che sta avvenendo ad Hong Kong, dalla Basilicata giungono parole e atti preziosi che danno forza alla campagna "Hong Kong: #sonoancheaffarinostri, promossa...-->continua

3/07/2020 - USB: 'Da oggi sosterremo vertenze lavoratori Ferrosud'

Da oggi l’Unione Sindacale di Base sosterrà le vertenze dei Lavoratori della Ferrosud SpA, un’Azienda colpita da anni di malagestione e per la quale è necessario un rilancio che ne valorizzi le professionalità e la faccia diventare nuovamente il fiore all'occh...-->continua

3/07/2020 - Vertenza Fonte Itala, assessore Cupparo: 'fare i primi della classe non aiuta'

“Assisto, in questi giorni, a devianti rappresentazioni delle vicende, e, mi dispiace dirlo, ciò avviene da parte di rappresentanti sindacali, con i quali mi confronto ogni giorno con metodo sempre improntato a risolvere le singole vertenze”. Lo afferma l’Asse...-->continua

3/07/2020 - Rosa: 'Massimo rigore su emissioni anomale Cova e Tempa Rossa'

Le emissioni anomale avvenute oggi al Cova di Viggiano e domenica scorsa a Tempa Rossa sono oggetto di attente verifiche da parte della Regione Basilicata e dell’Arpab che, nell’interesse dei cittadini, intendono avere piena contezza su quanto accaduto, anche ...-->continua

3/07/2020 - Braia: 'Mortificata l'attività dei Vigili del Fuoco, a rischio antincendio'

Presentata interrogazione urgente dal Gruppo Consiliare Italia Viva sulle risorse esigue del Programma Annuale Antincendio 2020.
“Chiediamo immediatamente di ripristinare la vigilanza a mare e allungare almeno al 15 settembre la scadenza della prestazione...-->continua

3/07/2020 - Uila-Uil: ‘Lavoratori agro-alimentare protagonisti fase ripresa’

I lavoratori dell’agro-alimentare hanno avuto un ruolo importante nella fase più acuta della pandemia per non far mancare sulle tavole degli italiani il cibo e nella fase di rilancio economico si candidano a diventare tra i protagonisti della ripresa. Lo sosti...-->continua









WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo