HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Roccanova: opposizione critica su assenza fascia tricolore durante processione

18/08/2019

Roccanova riconquista il primato di essere l’unico comune fra gli oltre ottomila italiani a non vedere, per deliberata decisione del Primo cittadino, il Sindaco partecipare alla processione del Santo Patrono. Una scelta che appare, a nostro avviso, frutto di un miscuglio di ateismo e di cultura anticlericale inopinatamente confuso con la laicità delle istituzioni Repubblicane. La laicità è un’altra cosa! Come dice la Costituzione italiana la laicità è la reciproca autonomia e non ingerenza che Stato e Chiesa si riconoscono vicendevolmente. Ma la festa Patronale non è un evento che riguarda solo la chiesa: la festa Patronale rappresenta un momento nel quale si rinnova il sentimento di appartenenza dei cittadini alla loro comunità; un momento essenziale nel quale si ricompone e rianima il tratto identitario di una popolazione (la famosa roccanovesità tanto declamata nei comizi elettorali). E tanto è vero questo principio che nel giorno della festa Patronale il Legislatore italiano (non il Sindaco del Comune) ha stabilito che gli uffici pubblici restino chiusi. Purtroppo, da quanto abbiamo visto, il Nuovo Sindaco di Roccanova è stato capace di imporre il suo “ateismo militante” a tutta la maggioranza di governo locale che certo non si è distinta per aver assunto posizioni differenti ed autonome malgrado il Vicesindaco, Rocco Motta, abbia tentato di salvare le apparenze affiancando senza fascia il vigile durante la processione. Tanti cittadini hanno notato l'assenza della fascia!! Crediamo che senza fascia il Vicesindaco abbia rappresentato piuttosto se stesso e non la nostra comunità! Meglio avrebbe fatto ad affiancarsi ai fedeli e non al rappresentante della Polizia locale. Caro Sindaco, la risicata vittoria alle elezioni amministrative del 26 maggio 2019 imponeva a te, prima che ad altri, di agire perché si attenuasse la “spaccatura” nella popolazione rinunciando anche a personali posizioni ed atteggiamenti che appartengono ad altre epoche storiche. Siamo nel 2019, in un mondo che ha bisogno di recuperare-rispettare tradizioni e valori compresi quelli religiosi e popolari come la Festa di San Rocco. Cara Maggioranza, cari consiglieri sappiate che chiunque faccia il Sindaco di Roccanova ha il dovere di rappresentare e rispettare al meglio la Roccanovesità, in ogni momento ed in ogni circostanza!

Gruppo consiliare Libera Comunità Roccanova



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
16/09/2019 - Le attività della Regione per Pomarico colpito dalla frana

Il presidente Bardi, al quale è attestata la delega specifica della Protezione Civile, ha attenzionato sin dal primo momento l’evento straordinario che ha colpito il piccolo comune



Proseguono le attività della Regione Basilicata in favore della popolazion...-->continua

16/09/2019 - Cova, Rosa: ''Mai più fiammate al Centro Olio di Viggiano''

“È importante capire cosa succede all’interno dell’impianto Cova, per poter rassicurare i cittadini e per impedire che il fenomeno delle fiammate si ripeta nuovamente. L’impianto, come tutte le infrastrutture produttive, può avere problemi temporanei. Ma non p...-->continua

16/09/2019 - Sanità Basilicata, presentati i nuovi primari lucani Sisto e Bernasconi

“Una giornata importante che sancisce due innesti per il rilancio della neonatologia al San Carlo di Potenza e dell’unità operativa complessa di ostetricia e ginecologia nel presidio ospedaliero di Melfi”.

Sono le parole con cui ha esordito l’assessor...-->continua

16/09/2019 - Scaglione (presidente Centro studi) su rapporto con i lucani nel mondo

Si stringe sempre più il rapporto tra la Basilicata ed i suoi Lucani nel Mondo, grazie alle azioni messe in campo negli ultimi anni ed agli eventi sollecitati ed organizzati in maniera attiva e funzionale per garantire un processo di conoscenza e di valorizzaz...-->continua

16/09/2019 - Provincia Potenza ricorda l'evento tragico del 22 settembre 1929

Un atto di eroismo ed il sacrificio del macchinista Brizzi Sidrach evitò che un intero treno con 150 passeggeri a bordo venisse coinvolto IL 22 SETTEMBRE 1929, nella esondazione del torrente Platano dopo la stazione di Bella Muro, con una frana che interessò q...-->continua

16/09/2019 - UilFpl: ‘amministrazione regionale: così non va’

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire!
Sono mesi che i sindacati chiedono udienza al Presidente Bardi e sollecitano la riunione della delegazione trattante senza avere alcun riscontro. Nel frattempo, dimenticando tutti i problemi del personale, si ...-->continua

15/09/2019 - Ass.re Rosa in risposta alle dichiarazione del consigliere Cifarelli

“Ritengo che le dichiarazioni dei consiglieri di minoranza, in questi giorni, denotino forte nervosismo da parte di chi ha sempre gestito potere, ha sempre millantato rivoluzioni e, oggi, bocciato dagli elettori, si ritrova ad assistere impotente al cambio di ...-->continua







WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo