HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

‘’La carenza di medici.Come affrontare la emergenza’’

24/06/2019

Predendo lo spunto da un articolo apparso su CORRIERE SALUTE del 23 Maggio 2019”LO SPECIALIZZANDO IN SALA OPERATORIA”, mi sovvengono alla mente tanti problemi che noi giovani medici negli anni 60 abbiamo dovuto superare.
E’ attuale la proposta la quale invita i medici all’ultimo anno di specializzazione di essere incardinati a tutti i titoli nella struttura sanitaria;tutto questo viene proposto per il fatto che vi è carenza di medici specialisti in grado di sostituire coloro che vanno in pensione.E’ una proposta che può essere presa in considerazione con determinati limiti che chiariremo. Il tutore dello specializzando deve indicare il percorso di formazione ed i risultati effettivi che si sono avuti.
Rifacendoci alla nostra storia di medici laureati negli anni 60,in università all’avanguardia del nord Italia,possiamo constatare come ci siamo specializzati nella nostra disciplina clinica e chirugica (ostetricia e ginecologia)senza aver eseguito mai un parto cesareo come primo operatore.La cosa è grave perché si aveva diritto di apprendere tutte le tecniche quotidiane in uso nella specializzazione.
Questo era il motivo per cui alcuni illuminati colleghi si recavano all’estero per imparare ad operare(i paesi dell’Est Europa facevano da padrone).
Non riesco a capire il comportamento dell’insegnate tutore del tempo, se la cosa era da attribuire al fatto che il titolare era geloso di insegnare l’arte del curare e guarire o albergava in lui la paura che un errore dello specializzando avrebbe potuto portare danno alla sua professione di grande specialista.
Lo scrivente è dovuto andare in Svezia ad imparare in poco tempo tecniche che in tanti anni non aveva appreso in una università all’avanguardia nel Nord Italia.Chiudo questi ricordi,molto malinconici,perche il tutto non porta nessuna risoluzione al problema di partenza.
Ritengo ,per l’esperienza acquisita negli anni ,che lo specializzando deve essere addestrato a realizzare le tecniche mediche e chirugiche in uso nella specialità, in modo che una volta solo possa svolgere la sua attività di specialista realizzando procedure in uso quotidiano in ospedale.
Le tecniche raffinate di interventi speciali saranno traguardi che egli potrà raggiungere,se del caso,nella piena maturità della sua professione.
Antonio Molfese torremolfrese.altervista.org




archivio

ALTRI

La Voce della Politica
19/09/2020 - FAI-Cisl, FLAI-Cgil, UILA-Uil, su premio produzione Ferrero Balvano

FAI-Cisl, FLAI-Cgil, UILA-Uil, è il legittimo riconoscimento a lavoratori che hanno tenuto attiva la produzione anche durante il periodo di lockdown e degli ottimi risultati di vendita
A Balvano ogni dipendente della Ferrero troverà nello stipendio di ottobre 2.127,74 ...-->continua

19/09/2020 - Trebisacce. Mundo: i fondi per la valorizzazione dei borghi vanno sbloccati

Il Sindaco di Trebisacce, Avv. Franco Mundo, ha scritto una missiva indirizzata al Quotidiano del Sud, che da tempo sta portando avanti un’inchiesta relativa al Bando per la Valorizzazione dei Borghi della Calabria, pubblicato sul Burc n.71 del 11-.07.2018, pe...-->continua

18/09/2020 - Meritocrazia Italia: 'su immigrazione basta indecisioni ideologiche'

E’ di ieri la dichiarazione in Parlamento Europeo di Ursula Von der Leyen, la quale annuncia che il regolamento di Dublino, la norma che lascia la responsabilità dei migranti al Paese di primo ingresso, sarà cancellato.
Sembra un primo passo importante nel...-->continua

18/09/2020 - Sicurezza delle cure, Ministro Speranza: “Investiamo sulla ricerca e sulla formazione''

“Garantire la sicurezza di chi viene curato, e di chi cura, è una priorità a cui lavoriamo tutti i giorni investendo sulla ricerca e sulla formazione per rafforzare il nostro Servizio Sanitario Nazionale e tutelare al meglio la salute di tutti i cittadini. -->continua

18/09/2020 - Perchè votare No al referendum: conferenza stampa dei Radicali lucanial

Conferenza stampa organizzata da Radicali Lucani e Comitato per il No al referendum del 20 e 21 settembre. Hanno partecipato: Maurizio Bolognetti(introduce); Gianni Pittella (senatore Pd); Giuseppe Moles (senatore Forza Italia); Maurizio Bolognetti (Segretario...-->continua

18/09/2020 - ASM. Il 26 settembre consulti dermatologici gratuiti a Tinchi (Pisticci)

Riparte la Campagna di sensibilizzazione con una giornata dedicata alla prevenzione su tutto il territorio nazionale.
La Campagna nazionale di sensibilizzazione sulla dermatite atopica dell’adulto, “Dalla parte della tua pelle”, riparte per il secondo ann...-->continua

18/09/2020 - Perrino: “Buon lavoro all’Osservatorio regionale sul GAP”

“Apprendiamo con soddisfazione dell’insediamento dell’Osservatorio regionale sul Gioco d’azzardo patologico. Era ora, meglio tardi che mai”.

Ad affermarlo il consigliere regionale del Movimento cinque stelle, Gianni Perrino.

“Finalmente – sot...-->continua









WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo