HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Zes Jonica, dichiarazione del sindaco di Tito Graziano Scavone

6/06/2019

“Un importante tassello per le politiche di sviluppo produttivo della Basilicata e dell’area industriale di Tito”. È questo il primo commento del sindaco di Tito, Graziano Scavone, in seguito al decreto di istituzione della Zes Jonica firmato ieri dal ministro per il Sud Barbara Lezzi.
“Dopo la prima bozza istitutiva del precedente governo regionale, che prevedeva soltanto l’area industriale di Ferrandina e l'autoparco di Galdo di Lauria – ricorda Scavone – abbiamo subito chiesto e ottenuto di includere il nostro polo produttivo tra le zone economiche speciali, ritenendo questa una possibilità in più per attrarre nuovi investimenti sul territorio”. “Oggi come allora riteniamo che i vantaggi localizzativi debbano essere estesi all'intera area produttiva di Tito, non solo ai circa cento ettari inclusi nella Zes, e che ne possano beneficiare anche le imprese già esistenti. Auspichiamo quindi – insiste il sindaco – che si lavori per ampliare in questa direzione il ventaglio di opportunità e che si accelerino, nel contempo, le procedure attuative per far decollare le Zes: ne hanno bisogno il Mezzogiorno, la Basilicata e Tito, sempre più penalizzato dalla persistente condizione di sito di interesse nazionale e che pertanto necessita fortemente di ulteriori condizioni di vantaggio localizzativo, anche di tipo regionale, per veder restituiti fattori di competitività a un’area ulteriormente indebolita dai vincoli di bonifica ambientale presenti”.
“L’amministrazione comunale di Tito e tutto il territorio continueranno a svolgere nei confronti dei governi regionale e nazionale un’azione propositiva – conclude il sindaco Graziano Scavone – nell’intento di integrare le competenze per far ripartire una regione affamata di sviluppo”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
18/09/2020 - Maratea: nota del PD su chiusura della SS18

Vito Tedesco, segretario reggente del Circolo PD di Maratea, ha inviato una nota sulla chiusura della SS18, tra gli altri, al senatore, e sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, Salvatore Margiotta, al prefetto di Potenza ed ai sindaci di Maratea e Sapri.

<...-->continua

18/09/2020 - Confcommercio: progetto VALORE per giovani imprese

In Confcommercio nasce il progetto VALORE  dedicato alle giovani imprese del terziario italiano che si trovano oggi ad affrontare uno scenario nuovo e inatteso che porta con sé tutta una serie di interrogativi a cui rispondere: qual è, oggi, lo scopo della mia...-->continua

18/09/2020 - Scuola, Giordano (Ugl Matera): ''Si ripartirà nel caos totale''

“Dal 14 settembre, circa 6 milioni di studenti hanno ripreso le lezioni, un evento di grande importanza per milioni di famiglie. Anche in Basilicata le scuole avrebbero dovuto aprire i battenti in quella data ma ancora oggi 17 settembre, mancano solo 7 giorni ...-->continua

18/09/2020 - S. Arcangelo: inaugurato il palazzetto dello sport

Nella giornata di giovedi 17 settembre, è stato inaugurato a Sant'Arcangelo il nuovo palazzetto dello sport. A seguito della benedizione di Don Adelmo Iacovino, l'amministrazione comunale ha proceduto con il consueto taglio del nastro, al quale hanno partecipa...-->continua

17/09/2020 - Avviso pubblico Giunta per contributo a famiglie lucane acquisto computer portat

La Giunta regionale della Basilicata ha approvato l’Avviso pubblico “Contributo alle famiglie lucane con minori in obbligo scolastico per l’acquisto di beni e dispositivi informatici – Misura straordinaria - Emergenza sanitaria Covid – 19, a valere sull’Asse 8...-->continua

17/09/2020 - Fondi per i piccoli Comuni. Soddisfazione da associazione comuni montani

Pioggia di finanziamenti per i piccoli comuni montani, tra i beneficiari tutte le comunità della Valle del Sarmento. Un fondo ripartito per classe, pro capite e per annualità, a partire da quest’anno e sino al 2022. A Cersosimo, impegnato in questi giorni nell...-->continua

17/09/2020 - Indotto Eni Viggiano: lavoratori di officine Dandrea pagano salate conseguenze

Sono terminate, nel tardo pomeriggio di ieri, le assemblee con i lavoratori di Officine Dandrea, una delle aziende più importanti dell’Indotto Eni di Viggiano che si occupa di attività manutentive nel settore meccanico.
Da sette mesi questi lavoratori vivo...-->continua









WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo