HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Galella FdI sul problema del centro storico di Potenza

17/04/2019

Il problema del centro storico deve essere affrontato partendo da alcuni presupposti.

Nella parte antica della città convivono principalmente 4 tipi di esigenze molto diverse tra loro, spesso in conflitto tra loro :

1 i residenti che ci vivono;

2 chi ci lavora;

3 chi ha una attività commerciale;

4 chi lo frequenta.

I problemi principali di chi ci vive sono due: parcheggio e schiamazzi notturni.

Il problema di chi ci lavora è il parcheggio.

I problemi dei commercianti sono diversi e alcuni sono problemi nazionali. Secondo i dati della Camera di commercio infatti in Italia in 10 anni hanno chiuso 64.000 negozi di cui l'80% nei centri storici.

Principali cause sono il commercio on line, l'alta tassazione e la concorrenza dei grandi centri commerciali.

I problemi del commercio nel centro storico di Potenza sono principalmente: lo svuotamento diurno, dovuto ad una carenza di grandi uffici (dislocati in periferia principalmente per il problema della carenza di parcheggi), la mancanza di parcheggi e il costo eccessivo della sosta oraria. L'eccessivo costo dei vecchi affitti e una sempre inferiore offerta commerciale (dovuta alla chiusura di oltre trenta attività) con un aumento invece delle attività commerciali in periferia (dove sono gli uffici, ci sono i parcheggi e i fitti sono/erano più bassi).

Mentre i problemi per chi lo frequenta sono essenzialmente due: parcheggi, pochi e costosi, i collegamenti pubblici chiusi negli orari serali.

Da questa analisi si evince facilmente che un problema unisce tutti ed è quello della carenza di posti auto. Purtroppo il numero di avventori del centro rispetto al numero di posti auto disponibili è assolutamente sproporzionato.

Per questo la prima cosa da fare è dotare il centro di centinaia di posti auto e se non si affronta questo problema, purtroppo, non si risolvono la maggior parte dei problemi del centro. Tra i luoghi che potrebbero essere utilizzati ci sono l'ex scuola Torraca e la parte sotterranea della torre Guevara. Appaltare e ultimare il prima possibile il collegamento verticale e i parcheggi tra il centro e l'ex fornace Ierace (opera già finanziata con oltre 9 milioni di euro di fondi europei).

Per gli altri problemi invece si potrebbe partire dal riempire il centro di studenti universitari (visto che a Potenza sono circa 3000 gli iscritti fuori sede), una delle poche categorie che spesso non dispone di auto.

Per portare gli studenti in centro si devono creare servizi su misura per loro: una mensa, una segreteria universitaria, una casa dello studente, sale studio, biblioteche, ecc. Oltre magari a spostare attività dell'Unibas.

Riportare in centro gli uffici comunali. Recuperare tutte le strutture pubbliche e poi quelle private abbandonate al degrado: Ariston, Fiamma, ecc.

Dotare i vicoli di telecamere per evitare e perseguire penalmente eventuali vandali. Ripulire e rendere splendente ogni vicolo. Infine far pulsare il cuore della città di eventi tutto l'anno.

In particolare i mesi economicamente più ricchi, da ottobre a gennaio, con un immenso e meraviglioso mercatino di Natale che coinvolga l'intero centro e attiri persone dalle regioni limitrofe.

Potenza, 16 Aprile 2019

Alessandro Galella, Capogruppo Fratelli d’Italia Città di Potenza




archivio

ALTRI

La Voce della Politica
30/09/2020 - Meritocrazia Italia: 'Su Cassa Integrazione bisogna cambiare rotta'

Stando alle ultime comunicazioni ufficiali, sono circa mezzo milione i lavoratori ancora in attesa degli arretrati della cassa integrazione e ben trentamila quelli che ancora non hanno preso nemmeno un euro, pur avendone pieno diritto.
Il decreto Cura Italia, all'inizio ...-->continua

30/09/2020 - Maratea: il PD e le famiglie sfrattate scrivono ancora al ministro dell’Interno

Nuova missiva di Vito Tedesco, segretario reggente del circolo Pd di Maratea, sottoscritta anche dalle famiglie sfrattate, sulla questione degli alloggi ATER. La nota è indirizzata, tra gli altri, alla ministra dell’interno Luciana Lamorgese, al prefetto Vardè...-->continua

30/09/2020 - Cersosimo: si è insediato il Consiglio comunale

Nella sala ‘’Angela Ferrara’’ di Cersosimo si è insediata la sindaca Domenica Paglia e il nuovo Consiglio comunale. Per “Cersosimo Bene Comune” siederanno sugli scranni Angelina Brancaccio, Enrico Calà, Milena Camodeca, Adolfo Rocco Cuccaro, Nicola Donadio, ...-->continua

30/09/2020 - Bolognetti: ‘grazie ma l’azione nonviolenta in corso prosegue’

Per una volta, almeno una, sarò didascalico, o quasi.
Voglio innanzitutto ringraziare medici e infermieri dell’Ospedale di Lagonegro e in particolare del Pronto soccorso. Grazie per la cura e per l’attenzione e grazie anche per il coinvolgimento. Può succ...-->continua

30/09/2020 - Vaccini antinfluenzali, Leone: dosi sufficienti da metà ottobre

“Da metà ottobre i vaccini antinfluenzali saranno disponibili presso gli studi dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta e presso gli uffici di igiene pubblica delle Asl. Sono in arrivo 150 mila dosi, che sono sufficienti per garantire il...-->continua

30/09/2020 - Perrino M5S. Storia di ordinario disservizio sul Frecciarossa Roma - Ferrandina

Mio malgrado devo segnalare un disservizio che ho vissuto in prima persona. Nella giornata di lunedì 28 settembre ho usufruito del Frecciarossa per recarmi a Roma per motivi legati alla mia attività di Consigliere Regionale e portavoce del M5S.

È inn...-->continua

30/09/2020 - Sostegno aziende agricole, Fanelli: un bando per fronteggiare crisi

Oltre 11 milioni di euro a fondo perduto alle aziende agricole lucane che hanno subito perdite di fatturato durante il lockdown per la pandemia di Covid-19. A stanziarli, tramite l’approvazione di un’apposita delibera e l’approvazione del relativo bando, la Gi...-->continua









WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo