HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

D. Sperduto,sindaco panettiere di San Fele:“Basilicata spero in te,per noi tutti

20/03/2019

Donato Sperduto, il sindaco panettiere di San Fele (Pz), ha da poco annunciato di essere candidato al Consiglio regionale della Basilicata, a sostegno di Trerotola Presidente.

Donato Sperduto è famoso alle cronache per fare il sindaco di San Fele di giorno e il panettiere di notte.

In chiusura di una campagna elettorale molto intensa e difficile il sindaco Sperduto ha così voluto rivolgere un appello ai lucani, invitandoli alla coerenza, al coraggio e alla lucidità, per non lasciarsi travolgere dall’avanzata di trasformismi ed opportunismi.

“Spero nella Basilicata come regione che saprà scegliere e porre freno all'avanzata dei trasformismi e degli opportunismi. Basilicata spero in te, per noi tutti cittadini” ha detto il sindaco.

Per saperne di più su di lui abbiamo provato a fargli alcune domande.

Sindaco, ci spiega chi è Donato Speduto?

Sono sindaco di San Fele, e sono fiero di essere un artigiano. Sono da sempre presente sul territorio e vicino ai giovani, e considero la politica un valore con cui avere familiarità.

E che Basilicata ha in mente Donato Sperduto?

Ho in mente una Basilicata con più lavoro e meno tasse, in cui poter godere di una serie di incentivi fiscali e di facilitazioni per chi sceglie la strada dell’innovazione in diversi settori: cultura, istruzione, ambiente, ecc.

Cosa promette ai suoi elettori il sindaco di San Fele?

Ai cittadini della Basilicata e non solo ai miei elettori, garantisco ascolto. L’etica del valore vive, anzitutto, della comunicazione interpersonale come volontà di comprensione nella reciprocità. Ed è quello che con Basilicata Prima, abbiamo da tempo cominciato ad avviare.

E secondo lei quale potrebbe essere il futuro di questa regione?

Penso ad una Basilicata in cui possa esistere una strategia efficace di creazione di lavoro, una pianificazione seria dei trasporti, un’azione di welfare incisiva, un rinforzo ed una organizzazione dei flussi turistici che continuino anche dopo quest’anno europeo della cultura, dove Matera appare il simbolo di un sud che finalmente ce l’ha fatta ad uscire fuori dal suo ruolo periferico.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
1/04/2020 - Latronico: il sindaco spiega perché faranno i test rapidi

Perché abbiamo deciso di comprare i test rapidi?
- Perché abbiamo bisogno di fare uno screening sui tanti cittadini che finiscono la quarantena, con la consapevolezza che questi test non sostituiscono i tamponi, ma ci daranno sicuramente delle precise indicazioni, grazie...-->continua

1/04/2020 - FCA, Spera (Ugl) su incontro vertici aziendali

“L’Ugl prende atto responsabilmente che FCA ha confermato tutti gli investimenti e produzione nel nostro paese. Per PSA si continua a dialogare per il perfezionamento”.

E’ quanto fa sapere Antonio Spera, segretario nazionale dell’Ugl metalmeccanici al...-->continua

1/04/2020 - Castelluccio Inf., sindaco furioso: 'Da domani tempesta'

È proprio il caso di parlare di un "Campanella furioso", e il perché si capisce leggendo un comunicato del sindaco di Castelluccio Interiore, che ha deciso di imporre nuove restrizioni. Da oggi verrà chiusa via Roma e, per transitare, sarà necessario ritirare ...-->continua

31/03/2020 - Carluccio (consigliere opposizione Chiaromonte) su emergenza sanitaria

L'emergenza sanitaria che incombe sul nostro paese sia a livello nazionale che regionale si fa sempre più forte.
Consapevoli di quanto insidioso possa essere questo nemico invisibile, chiediamo ancora una volta un'attenzione maggiore da parte delle
aut...-->continua

31/03/2020 - ''Si presenti emendamento sulla questione Area di Interscambio Senise''

Con una nota indirizzata ai consiglieri regionali di Italia Viva Luca Braia e Mario Polese, Rossella Spagnuolo di Italia Viva, chiede che ‘’in vista del Consiglio Regionale, con Odg l’approvazione del Piano Regionale dei Trasporti, vi chiedo di presentare appo...-->continua

31/03/2020 - Emergenza Covid-19:cinema e imprese culturali della Basilicata a rischio default

CNA Cinema e Audiovisivo Basilicata - il raggruppamento di settore di CNA Basilicata che ad oggi rappresenta un numero considerevole di imprese afferenti al cinema e all’audiovisivo con codice Ateco J59 (produzione cinematografica, post-produzione, distribuzio...-->continua

31/03/2020 - Libera: attenzione per le questioni socio-sanitarie della Basilicata

È il momento più duro per il nostro Paese dalla seconda guerra mondiale. E’ in pericolo la vita delle persone più deboli e vulnerabili e non solo. Contro la pandemia, in prima linea c’è il personale della sanità. Girano su tutti i media i volti stravolti dalla...-->continua







WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo