HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

WWF: nuova moria di pesci nel Pertusillo

26/08/2011



Nuova moria di pesce nel lago del Pertusillo, dopo la morte di centinaia di carpe a maggio, si registra in questi giorni la morte di un gran numero di pesci che si stanno accumulando allo sbarramento della diga. Come dimostrano le foto, sono già alcune centinaia le carcasse accumulate, mentre altre decine di pesci nuotano con difficoltà evidenti. Cosa sta accadendo questa volta?? Gli organi preposti non sono ancora stati in grado di affermare con precisione il perchè della morte dei pesci a maggio ed eccoci di nuovo alla presa con un nuovo evento che coinvolge pesci di un’altra specie con taglia e dimensione totalmente diverse. Nonostante i ripetuti allarmi lanciati dalla nostra ed altre associazioni sulla presenza di sostanze tossiche ed inquinanti nel Pertusillo, sulla presenza di scarichi illeciti e di depuranti non funzionanti, assolutamente nulla è stato fatto da chi il territorio e la salute devono tutelare. Indifferenza per le sorti del Lago da parte degli organi politico istituzionali preposti al controllo; e non dimentichiamo che il Pertusillo è Zona 1 a protezione totale da parte del Parco dell’Appennino Lucano. Prevale, come al solito, il "tuttoappostismo" che ormai è diventato lo slogan più comune adottato per i beni naturali della Regione, cioè questi si proteggono da se e secondo i politici non vi sono manomissioni nè agenti inquinanti da parte dell'uomo. Questa politica, che non fa certamente gli interessi dei cittadini e della loro salute, ci propina false rassicurazioni e nega l'evidenza del disastro ecologico al quale è soggetto il Lago del Pertusillo. Allarmante è l’evidente calo della presenza della lontra nell’invaso stesso, da uno studio in corso si è notato come la presenza del mustelide risulta in diminuzione nelle aree campione scelte come oggetto della ricerca che esperti del WWF stanno conducendo da 12 mesi lungo le sponde dell’invaso, da una preliminare analisi dei dati si riscontra una diminuzione dell’intensità del marcamento in queste aree.



ALTRE NEWS

CRONACA

3/07/2022 - Crisi idrica: ancora troppi i comuni con rete fatiscente o sena depurazione
2/07/2022 - Bella: non accettava la fine della relazione, 46enne arrestata per stalking
2/07/2022 - Scontro sulla Provinciale tra Potenza e Avigliano: una vittima
2/07/2022 - L'Amerigo Vespucci pronto a salpare da Livorno. A bordo anche due giovani lucani

SPORT

2/07/2022 - Record di promossi al Nazionale per la Sezione Arbitrale di Moliterno
2/07/2022 - Arbitri Sez. Policoro: Franco Ferra promosso nel Calcio a 5 Nazionale
1/07/2022 - Francavilla,Cupparo: ‘Ragno ha dato tanto ma si è convinto non potessimo fare di più ed io non sono d’accordo'
30/06/2022 - Muro Lucano: iniziati i lavori al Rigamonti

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo