HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Magna Grecia: verso la conclusione il progetto del Cosvel

7/05/2009



Dal 1997, il Cosvel (Consorzio misto pubblico-privato con sede a Rotondella), progetta e gestisce importanti programmi comunitari (LeaderII, Leader+), mettendo in campo azioni innovative finalizzate alla valorizzazione dell’area Basso Sinni e Metapontino.
Importante, quindi, per il Consorzio rotondellese è promuovere la fruizione dei beni culturali presenti nell’area jonica, superstiti testimonianze di un passato lontano, nel quale affondano le radici della nostra civiltà, in grado di sollecitare l’interesse verso storie reali documentate dai reperti archeologici, dai manufatti giunti sino a noi, di cui una buona parte conservati e/o esposti nei due Musei di Policoro e di Metaponto.
Reperti recuperati nel corso dell’ultimo cinquantennio che sintetizzano secoli di storia, e che insieme a miti e leggende, invitano ad un “viaggio” a ritroso di un paio di millenni, sollecitando ed amplificando le suggestioni dei “viaggiatori” che giungono sulle rive dello Jonio.
I “viaggiatori” del terzo millennio che trascorreranno qualche giorno nelle terre joniche lucane, a differenza di quelli che tra la fine del ‘700 e gli inizi del ‘900, proveniendo da varie città europee, visitarono questi posti e le rovine degli antichi siti, non soffriranno per “la scarsa presenza umana e per avere trovato una zona malsana”.
La Piana Metapontina, quest’area un tempo parte integrante ed importante della Magna Grecia con le due ipotetiche regioni, il Metapontino e la Siritide, che ha costituito uno dei comprensori più importanti della colonizzazione greca, continua a rappresentare alla luce degli scavi sino ad oggi effettuati, della ricerca ed interpretazione delle fonti storico-letterarie, dello studio dei reperti e della successiva elaborazione di ipotesi scientificamente attendibili, una autentica risorsa turistico-culturale sulla quale continuare a scommettere.
All’opera attenta e paziente di archeologi e studiosi, a quella istituzionale della Soprintendenza ai Beni archeologici e dei due Musei, a quella svolta con passione da associazioni culturali, si è affiancato l’importante Progetto Magn@Grecia, un invito al viaggio, ideato e gestito dal Cosvel.
Finanziato dalla Regione Basilicata (POR 2000/2006-Sostegno ai Partenariati Rurali), è in fase di conclusione con l’ultimazione da parte delle società materane HSH e Video1 di alcuni prodotti multimediali che saranno utilizzati nell’immediato per promuovere a livello internazionale l’intero Metapontino.
Un filmato di oltre 30 minuti ci condurrà in questo viaggio nel passato attraverso un mix appropriato di immagini, suoni e testi (questi ultimi elaborati su documentazioni scientificamente attendibili), mentre un dvd è destinato alla utenza scolastica oltre ad un sito web di facile consultazione e dai contenuti sintetici ma esaustivi; tutti prodotti che saranno prossimamente presentati alla stampa, agli amministratori locali, agli operatori culturali e turistici, ai dirigenti scolastici dell’area.
Gli obiettivi del progetto Magn@Grecia, un invito al viaggio sono diversi, sottolineano al Cosvel: promuovere la conoscenza del patrimonio storico-archeologico tra la stessa popolazione della Basilicata e soprattutto nelle scuole, portare all’attenzione di un pubblico europeo la presenza di questa risorsa che si somma alle altre presenti (percorsi naturalistici, enogastronomia, produzioni tipiche, etc.), consolidare attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie l’immagine di questo territorio.
In definitiva, un progetto che nella sua fase finale di attuazione sarà in grado di dotare le istituzioni locali e gli operatori di un forte strumento di sensibilizzazione alla conoscenza del patrimonio storico-culturale-ambientale, e che a livello internazionale (è prevista una edizione in inglese dei materiali prodotti) rappresenterà un ottimo biglietto da visita per la promozione di questo angolo particolare dell’antica Magna Grecia.



ALTRE NEWS

CRONACA

22/08/2019 - Guardia di finanza Matera: arrestato corriere con 142 grammi di hashish
22/08/2019 - Cultura. Bonisoli approva 44 eventi in Basilicata
22/08/2019 - Laghi di Monticchio.Lavoro nero in cucina, chiuso ristorante
21/08/2019 - Clan condizionano Melfi? Via a indagine commissione nominata dal prefetto di PZ

SPORT

22/08/2019 - Promozione: l’Atletico Lauria vince la Supercoppa
21/08/2019 - Prima Categoria: doppio colpo in casa Viggianello
21/08/2019 - Decima edizione per il memorial 'Luigi Viola'
20/08/2019 - Matera,si ricomincia a parlare di calcio

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

22/08/2019 Criticità raccolta sangue: appello del presidente di Avis

L’Avis regionale di Basilicata, con il presidente Sara De Feudis e tutto il Consiglio, è mobilitata attraverso i suoi uffici e le sedi comunali per far fronte alle criticità in merito alle disponibilità di sangue registratasi nel mese di agosto, in particolare di 0+ e 0-. “L’ Avis regionale di Basilicata continua a seguire con attenzione, insieme al Centro Regionale Sangue- evidenzia la presidente - l’andamento delle donazioni in questi mesi estivi nella nostra regione congiuntamente alla situazione di criticità che coinvolge tutto il territorio nazionale”. Ai presidenti della varie Avis comunali, la De Feudis chiede di “proseguire il prezioso lavoro di proselitismo e di chiamata dei donatori, invitandoli a donare presso il CT più vicino, all’UDR di Potenza o di partecipare alle numerosi sedute di raccolta programmate su tutto il territorio regionale dall’Avis Regionale”. Dal presidente dell’Avis regionale “il ringraziamento a tutti i donatori che risponderanno, sicuramente numerosi, alla chiamata”.

20/08/2019 Comunicazione di sospensione idrica in Basilicata

Fardella: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 08:30 alle ore 14:30, salvo imprevisti.

19/08/2019 VII Edizione Riconoscimento Nicola Maria Pace

Anche quest’anno i coordinamenti di Libera Basilicata e Libera Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con il Comune di Filiano (Pz), organizzano il Riconoscimento nazionale dedicato al giudice Nicola Maria Pace, Procuratore della Repubblica prima a Matera, poi a Trieste ed infine a Brescia, e assegnato ogni anno a chi si è contraddistinto nel contrasto alle ecomafie e alla tratta degli esseri umani.

Giunto alla settima edizione, quest’anno il Riconoscimento riguarderà il tema della tratta degli esseri umani, una piaga quanto mai attuale di questi tempi perché legata tristemente al fenomeno epocale delle migrazioni, ma che già a metà degli anni Novanta era al centro delle attività investigative del giudice Pace quando lavorava alla Procura di Trieste.

L'evento, durante il quale verranno assegnati i riconoscimenti, si svolgerà lunedì 26 Agosto 2019 alle ore 17,30 a Filiano (PZ), paese d'origine del dottor Pace, presso il Centro sociale G. Lorusso.

Il fuoco del ghetto illumini le nostre coscienze
di Mariapaola Vergallito

Nessuno di noi dovrà più tornare indietro da quanto accaduto ieri. Nessuno di noi dovrà poter cancellare il capitolo nero marchiato col fuoco del ghetto della Felandina di Metaponto. Non che di vergogna e di indecenza prima di ieri non ce ne fossero abbastanza. Ma forse si doveva arrivare alla morte di una povera donna nigeriana resa irriconoscibile dal fuoco di un’alba lucana per accenderne un altro, di fuoco: quello dell’indignazione attiva, della coscienz...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo