HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Potenza: altre due interdittive emesse da prefetto di Potenza

17/05/2022



Il Prefetto Michele Campanaro ha firmato oggi due nuove interdittive antimafia nei confronti di due aziende societarie della provincia di Potenza, operanti nel settore dell’estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti, rigettando la richiesta presentata dalle due società di iscrizione nell’elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa (c.d. White list). I provvedimenti sono stati adottati all’esito delle risultanze di un’articolata attività istruttoria, con un quadro indiziario complessivo da cui è emersa la sussistenza di idonei elementi sintomatici di un pericolo di infiltrazione mafiosa, considerata la contiguità con elementi della malavita organizzata del vulture-melfese, tali da giustificare l’adozione delle informazioni interdittive antimafia.
“Il settore dell’estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti è, in assoluto, uno dei più delicati ed esposti al pericolo di condizionamenti ed infiltrazione della criminalità organizzata - ha dichiarato il Prefetto Campanaro - E’, quindi, necessaria la massima attenzione nella prevenzione antimafia, a difesa del fondamentale interesse alla tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica”.
Gli esiti istruttori sono stati suffragati dalle valutazioni del Gruppo Interforze Antimafia che opera in Prefettura, alla cui ultima seduta il Prefetto ha personalmente partecipato, per portare il personale riconoscimento all’importante impegno sul fronte dell’attività di prevenzione al rischio di infiltrazione criminale “Devo ringraziare ogni singolo componente del Gruppo Interforze Antimafia, per il grande lavoro che si sta portando avanti in questa provincia sul versante delle misure amministrative di prevenzione delle infiltrazioni mafiose - ha dichiarato il Prefetto Campanaro - I poteri attribuiti ai Prefetti in materia di antimafia con le misure governative di fine 2021 e la istituzione a marzo scorso qui a Potenza di una Sezione Operativa della DIA, in presenza della Ministra dell’Interno Lamorgese, dicono tutti di un rafforzamento dei presidi di prevenzione antimafia di cui Potenza e la sua provincia troverà grande giovamento, anche in vista dei flussi finanziari provenienti dal PNRR”.
Con quella di oggi, sono nove le interdittive antimafia adottate da gennaio 2022 dal Prefetto di Potenza, con un incremento del 40% rispetto allo stesso periodo del 2021.




ALTRE NEWS

CRONACA

27/06/2022 - Il nuovo sindaco di Policoro è Enrico Bianco
27/06/2022 - Covid19 Basilicata: 359 casi positivi co tasso al 34,19%
26/06/2022 - Aggredito arbitro nel post gara di un torneo a Paterno
26/06/2022 - Maratea: il Consorzio turistico chiede i medici sulle ambulanze del 118

SPORT

26/06/2022 - Nuoto: bronzo mondiale per Domenico Acerenza
25/06/2022 - Volley lagonegro: Andrea di Carlo libero della Cave del Sole
24/06/2022 - FCI Basilicata: gli appuntamenti del weekend tra Potenza e Trecchina
23/06/2022 - Presentata la nuova maglia azzurra della Nazionale Italiana di Calcio Balilla Paralimpico

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo