HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Lutto cittadino per il ritorno della salma di Nicola Donadio a Senise

13/01/2022



Senise ricorderà Nicola Donadio nel giorno dell’arrivo della salma, che verrà tumulata nel cimitero del suo Comune di origine.


Sul corpo del 49enne è stata eseguita l’autopsia e la famiglia è ancora in attesa di ricevere il nullaosta per il funerale, che verrà celebrato a Misano Adriatico.


Donadio, dipendente Hera, è stato ucciso ieri all’alba da Zegarac Edi, 54enne disoccupato di origine slovena ed ex operaio da trentanni in Riviera, che lo avrebbe colpito con un bilanciere da palestra. L’uomo ha confessato dopo che i carabinieri avevano rinvenuto il cadavere della vittima in un container.
Il movente sarebbe stata la richiesta di ritirare una querela sporta dalla vittima, tra i due, in passato, ci sarebbero stati diversi screzi.
Il tutto, come si apprende dalla stampa locale, è accaduto in un’area destinata dal Comune alla sosta di roulotte e container concessa dall’amministrazione comunale a persone in difficoltà economica.


Sgomento nella cittadina di Senise nella quale Donadio, che aveva 4 figli e diventato nonno da poco,  tornava spesso e dove la notizia della tragica morte dell'uomo è stata accolta con incredulità e dolore.


 


Lasiritide.it


 




ALTRE NEWS

CRONACA

14/08/2022 - Nas Basilicata: controllate 285 attività turistiche, 36 sanzioni amministrative
14/08/2022 - Basilicata. Ddl bonus regionale gas, via libera dal Consiglio
14/08/2022 - Matera. operazione ''Allattamento'', Tribunale riesame conferma arresti domiciliari
13/08/2022 - La musica che esalta la mafia: nota di don Marcello Cozzi

SPORT

13/08/2022 - Serie D: il Francavilla batte la Virtus Francavilla in un allenamento congiunto
12/08/2022 - Serie D, Coppa Italia. Preliminare il 21 agosto, in casa Matera e Lavello
12/08/2022 - Serie D, Matera, addio di Bonanno. Petraglia: 'Decisione concordata'
12/08/2022 - Potenza: cordoglio per scomparsa dell'ex presidente Basentini. Domani amichevole

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo