HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

San Costantino A.: sindaco preoccupato per ipotesi ridimensionamento continuità assistenziale

27/11/2021



Il sindaco di San Costantino Albanese Renato Iannibelli ha inviato una nota ai vertici della Regione Basilicata e dell'azienda sanitaria di Potenza, che ha come oggetto il ridimensionamento della continuità assistenziale prefestiva e festiva. ''Da più parti- si legge nella nota- apprendo la notizia sull'ipotesi di un ridimensionamento della continuità assistenziale prefestiva e festiva. Tale situazione crea preoccupazione tra i cittadini poiché la guardia medica rappresenta un presidio indispensabile, soprattutto in quei paesi distanti dagli ospedali che hanno una popolazione con la presenza di numerosi anziani. E' dimostrato che un intervento veloce può salvare la vita. Faccio appello alla vostra sensibilità al fine di trovare una soluzione adeguata per non sopprimere nei nostri piccoli paesi il servizio di continuità assistenziale prefestiva e festiva, per non penalizzare ulteriormente realtà che già vivono situazioni di disagio''.


 


lasiritide.it




ALTRE NEWS

CRONACA

14/08/2022 - Nas Basilicata: controllate 285 attività turistiche, 36 sanzioni amministrative
14/08/2022 - Basilicata. Ddl bonus regionale gas, via libera dal Consiglio
14/08/2022 - Matera. operazione ''Allattamento'', Tribunale riesame conferma arresti domiciliari
13/08/2022 - La musica che esalta la mafia: nota di don Marcello Cozzi

SPORT

13/08/2022 - Serie D: il Francavilla batte la Virtus Francavilla in un allenamento congiunto
12/08/2022 - Serie D, Coppa Italia. Preliminare il 21 agosto, in casa Matera e Lavello
12/08/2022 - Serie D, Matera, addio di Bonanno. Petraglia: 'Decisione concordata'
12/08/2022 - Potenza: cordoglio per scomparsa dell'ex presidente Basentini. Domani amichevole

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo