HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Morte Dora Lagreca:eseguita l’autopsia. L’avvocato del fidanzato: ‘Discussione per gelosia di lei.Lui l’amava'

12/10/2021



A Potenza è stata eseguita l’autopsia sul corpo di Dora Lagreca, la 30enne che ha perso la vita sabato scorso, dopo essere precipitata dal balcone di una mansarda al quarto piano di un palazzo in via Di Giuria, nel Rione Parco Aurora, dove viveva con il fidanzato.
L’esame autoptico è stato disposto dalla Procura della Repubblica del capoluogo per cercare di fare piena luce sulle cause della morte della giovane, in seguito alla quale è stato aperto un fascicolo per istigazione al suicido per cui è indagato il 29enne fidanzato, Antonio Capasso. Ma gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi.
I carabinieri del Ris hanno anche effettuato i rilievi nell’appartamento dove la coppia viveva da circa due anni.
Su quanto accaduto si è espresso Domenico Stigliani, avvocato del ragazzo, che ha detto come i due abbiano “discusso ma non litigato” per “una questione di gelosia da parte della ragazza”.
"Io non la considero una relazione burrascosa - ha aggiunto il legale - che io sappia non ci sono stati episodi di maltrattamenti o denunce. Il ragazzo è veramente molto scosso per quanto accaduto alla ragazza, di cui mi ha riferito essere innamorato tanto che voleva intraprendere un progetto di vita assieme a lei”.
Ieri avevamo sentito Renivaldo Lagreca, avvocato della famiglia della deceduta che non crede si tratti di suicidio.
“Siamo certi che non possa trattarsi di suicidio - ci ha spiegato - perché l’assenza di sintomatologie che facciano pensare a qualcosa del genere: non era una ragazza emotivamente instabile, ma solare e piena di vita. Non avrebbe certo fatto follie per amore. Inoltre, non aveva problemi economici né proveniva da un ambiente familiare disagiato”.
La coppia aveva trascorso fuori la sera di venerdì scorso per poi rincasare intorno alla mezzanotte. Nella mansarda i due avrebbero discusso per un paio d’ore.
Quindi, il dramma: con lei - originaria di Arenabianca, frazione di Montesano della Marcellana, che lavorava in una scuola a Tito - che precipita dal balcone del quarto piano, facendo un volo di dodici metri durante il quale avrebbe battuto la testa contro una parabola di un balcone sottostante.
A chiamare i soccorsi è stato proprio il fidanzato, il quale - secondo quanto avrebbe raccontato agli inquirenti - avrebbe cercato di impedirle di scavalcare la ringhiera ma senza riuscirci.
La ragazza è stata portata all’Ospedale San Carlo intorno alle 2:30, della notte tra venerdì e sabato, ed è morta dopo circa due ore.


Il funerale sarà celebrato giovedì prossimo, 14 ottobre, alle ore 10.30, nella chiesa di Santa Maria in Loreto della frazione di Arenabianca di Montesano sulla Marcellana. Per l’occasione verrà anche proclamato il lutto cittadino.

Gianfranco Aurilio
Lasiritde.it




ALTRE NEWS

CRONACA

18/05/2022 - Viabilità: spartitraffico sulla Basentana completo nel 2023
18/05/2022 - Covid19 Basilicata: un decesso a Cersosimo e 296 nuovi positivi. I dati comune per comune
18/05/2022 - Narcotraffico: arresti tra Basilicata e Puglia. Nelle attività illecite 'coinvolto' anche un bambino
18/05/2022 - Scanzano Jonico: altro lido in fiamme

SPORT

18/05/2022 - Serie D/H, Rotonda Calcio: dimesso Kapustins
18/05/2022 - A ripercorrere la grande impresa del Futsal Senise è il Dirigente Salvatore Urgo
17/05/2022 - Basket: il Potenza perde con Mondragone e chiude quarto
16/05/2022 - Presentata la XXI edizione della Pollino Marathon

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

1/12/2021 Ultimo lotto Bradanica, domani alle 11.30 l’apertura al traffico

Come annunciato nei giorni scorsi verrà aperto domani, 2 dicembre, l’ultimo lotto “La Martella” della strada Statale “Bradanica”.
L’apertura al traffico è in programma alle ore 11.30 al km 135 lato La Martella.
Sarà presente l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra.

28/11/2021 Poste Italiane: estesi orari apertura di tre uffici postali lucani

Poste Italiane comunica che a partire lunedì 29 novembre, gli Uffici Postali di Matera 5, Melfi e Moliterno saranno interessati da un potenziamento degli orari di apertura al pubblico.
In particolare, gli uffici postali di Melfi e Moliterno (PZ) saranno aperti dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:20 – 19:05, il sabato dalle ore 8:20 alle 12:35. Matera 5 osserverà l’orario di apertura su 6 giorni lavorativi. Lun/ven 08:20 – 13:45, sabato  08:20 – 12:45.
Questi interventi confermano la vicinanza di Poste Italiane al territorio e alle sue comunità e la volontà di continuare a garantire un sostegno concreto all’intero territorio nazionale. Anche durante la pandemia, infatti, Poste Italiane ha assicurato con continuità l’erogazione dei servizi essenziali per andare incontro alle esigenze della clientela, tutelando sempre la salute dei propri lavoratori e dei cittadini.
L’Azienda coglie l’occasione per rinnovare l’invito ai cittadini a recarsi negli Uffici Postali nel rispetto delle norme sanitarie e di distanziamento vigenti, utilizzando, quando possibile, gli oltre 8.000 ATM Postamat disponibili su tutto il territorio nazionale e i canali di accesso da remoto ai servizi come le App “Ufficio Postale”, “BancoPosta”, “Postepay” e il sito www.poste.it. 

15/11/2021 Obbligo di catene o pneumatici da neve

E’ stata emessa questa mattina e trasmessa alla Prefettura ed a tutte le Forze dell’ordine, l’ordinanza firmata dal Dirigente dell’Ufficio Viabilità e Trasporti della Provincia, l’ing. Antonio Mancusi, con la quale si fa obbligo:“A tutti i conducenti di veicoli a motore, che dal 01 Dicembre 2021 fino al 31 Marzo 2022 transitano sulla rete viaria di competenza di questa Provincia di Potenza, di essere muniti di pneumatici invernali (da neve) conformi alle disposizioni della direttiva comunitaria 92/33 CEE recepita dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 30/03/1994 e s.m.i. o a quelle dei Regolamenti in materia, ovvero di avere a bordo catene o altri mezzi antisdrucciolevoli omologati ed idonei ad essere prontamente utilizzati, ove necessario, sui veicoli sopraindicati.

Tale obbligo ha validità, anche al di fuori del pericolo previsto in concomitanza al verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio”.

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo