HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

ADOC Basilicata denuncia aumento prezzi dei beni di prima necessità

25/03/2020



Con una lettera spedita al prefetto di Potenza, al sindaco del capoluogo lucano e agli organi di stampa, L'ADOC Basilicata denuncia un ingiustificato aumento dei prezzi dei beni necessari. Di seguito riportiamo la nota:
da più parti ci viene segnalato, in questa ultima settimana, l’aumento dei prezzi dei beni che in questo momento sono da considerarsi di primissima necessità.

Ci riferiamo soprattutto ai prodotti dell’agricoltura quali ortaggi e frutta di provenienza nazionale, ai prodotti quali salumi, latte e formaggi/lattici, oltre a prodotti per la pulizia personale e della casa.

Molti utenti, che nel rispetto delle direttive impartite si recano a far la spesa, subiscono aumenti che alcune volte sono superiori al 20% rispetto all’inizio del periodo emergenziale.

Tali aumenti sono assolutamente ingiustificati e fortemente speculativi, specie in questo momento di difficoltà per i consumatori italiani che, molte volte, vedono ridotti se non addirittura azzerati, per svariate ed incontrollabili dinamiche, le loro fonti di reddito.

Dagli scaffali, e questo si aggiunge ai fenomeni appena denunciati, sono sparite le offerte che le reti di distribuzione sono solite fare e ci riferiamo in particolare alla scontistica praticata fino “all’altro ieri”.

Difatti mentre sui siti nazionali - https://www.doveconviene.it/iper-e-super - sono riportate numerose offerte sui prodotti sopra elencati negli scaffali dei negozi potentini tali offerte, molto spesso, non sono presenti.

Ci rendiamo conto che i prezzi li fa il mercato, ma è anche vero che il sempre richiamato e generale “senso civico” in questo momento non alberga in molti “commercianti potentini”.

Con la presente chiediamo un controllo della situazione, per quanto di rispettiva competenza, finalizzato ad un contenimento dei prezzi al consumo dei beni di prima necessità.



ADOC Basilicata - Associazione per la Difesa e l'Orientamento dei Consumatori



ALTRE NEWS

CRONACA

26/09/2020 - Emergenza Covid-19: oggi in Basilicata 25 positivi
26/09/2020 - Senise: mamma e figlia positive al Covid
26/09/2020 - Allagamenti e dissesti statici causa maltempo
25/09/2020 - Covid, Venosa: 4 positivi, scuole chiuse e mascherine anche all’aperto

SPORT

26/09/2020 - Serie D/H, Lazic. ‘Siamo indietro di preparazione. Mi aspetto che la squadra dia tutto’
25/09/2020 - Serie D/H: il match di Lavello rinviato per due positività al Covid
25/09/2020 - Gioco Calcio Tra Amici, prosegue la marcia di avvicinamento al campionato
25/09/2020 - Volley: Nuovi spunti dall’allenamento congiunto contro la New Mater

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

26/09/2020 Sospensione idrica oggi in Basilicata

Genzano di Lucania: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 12:30 di oggi fino al termine dei lavori. GENZANO DI LUCANIA: P.zza Monti, Via Laviani

23/09/2020 Sospensione idrica in Basilicata

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Seguenti zone: Strada Montagna, Strada Convento- Montagna, Strada Torretta, Strada Chiusi e via Don Minzoni

22/09/2020 Sospensione idrica oggi in Basilicata

Potenza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 18:45 di oggi fino al termine dei lavori. POTENZA: Piazzale Pescara, Via Ancona, Via Aosta e zone limitrofe

Un anno fa l’incendio della Felandina. Chi ricorda Eris Petty?
di Libera Basilicata

Il 7 agosto 2019, un incendio divampato da una bombola di gas utilizzata per una cucina, ha distrutto l’intero complesso uccidendo Eris Petty, una giovane donna nigeriana ospite della struttura. A seguito di questo evento, il ghetto si è andato progressivamente svuotando fino allo sgombero definitivo deciso dalle autorità competenti e avvenuto il 28 agosto 2019. Gran parte delle persone hanno iniziato dunque a spostarsi nella zona dell’Alto Bradano dove nel ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo