HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Un anno dalla tragedia di Cersosimo

15/09/2019



“Un simbolo per l’autodeterminazione della donna, per la ricerca della bellezza, per il raggiungimento di risultati significativi dal punto di vista culturale. Spero che i giovani la assumano sempre più come esempio da seguire”. Sta tramontando il sole dietro le montagne che si vedono da Cersosimo, il piccolo paese incastonato nella valle attraversata dal fiume Sarmento. Il sindaco, Armando Loprete, ci dà appuntamento all’ingresso della sala, adibita a teatro, che nell’ultimo anno è stata protagonista di una bella stagione teatrale e di numerose altre iniziative. Tutte nel nome di Angela. L’estate volge al termine ed oggi è l’anniversario della più grande tragedia mai avvenuta in questa piccola comunità e non solo. La mattina del 15 settembre del 2018, era sabato, Angela Ferrara, 31enne, veniva freddata con la pistola di ordinanza del marito, Vincenzo Valicenti, una guardia giurata anche lui del posto, davanti all’impotenza della madre di lei, ferita per fortuna non in maniera grave. Angela lo aveva lasciato. Tutto avvenne a pochi passi dalla scuola elementare nella quale, mezz’ora prima, era entrato il figlio della coppia, 8 anni. L’uomo aveva poi attraversato i vicoli del centro storico e, nei pressi dell’abitazione di famiglia, si era ucciso con quella stessa pistola. Quei sette colpi destarono la comunità di Cersosimo e la disillusione prevalse sul convincimento di essere lontani dalla possibilità di vivere tali tragedie. “E’ passato un anno ma non c’è stato un giorno in cui il nostro pensiero non sia stato dedicato a lei e a quanto successo- dice il sindaco- Dal primo giorno abbiamo cercato di darci delle priorità. Innanzitutto quella di aiutare, con la vicinanza concreta, la famiglia e soprattutto il figlio di Angela. Poi occorreva pensare alla comunità. E’ accaduto un fatto di una tragedia smisurata, troppo grande. Ci siamo interrogati a lungo. Il nostro pensiero è andato soprattutto ad una difficoltà e una carenza da un punto di vista culturale, educativo. Per questo abbiamo pensato di costruire, assieme a tante associazioni e tante persone del territorio e oltre, occasioni di incontro, iniziative, appuntamenti culturali sempre nel nome di Angela e sempre favorendo una riflessione sui temi della vita, del ruolo della donna”. Un lavoro corale in cui un ruolo importante lo ha avuto il Centro Mediterraneo delle Arti di Ulderico Pesce. “Angela Ferrara è una grande poetessa- dice Pesce- e la priorità è quella di far conoscere quanto più possibile le sue opere anche quelle che non ha avuto il tempo di pubblicare. Riproporremo la stagione teatrale e tenteremo anche di creare un binario di collegamento con le scuole”. La collaborazione con il Telefono Rosa, che proprio a Cersosimo ha celebrato il trentennale, l’intitolazione, ad Angela, della sala di Cersosimo e della Casa delle Stelle per donne vittime di violenza: sono soltanto alcune delle iniziative portate avanti in questo anno. Ed è il modo migliore per ricordarla e non disperdere la sua eredità culturale, che è immensa. Martedi 17 settembre, alle 17.30, a Cersosimo sarà celebrata una messa in ricordo di Angela.

Mariapaola Vergallito





ALTRE NEWS

CRONACA

15/07/2020 - Donna 'corriere' sorpresa con 2 chili di hashish in macchina. Arrestata
15/07/2020 - Rapina al supermercato. Bernalda, braccati e arrestati dalla Polizia due malviventi
15/07/2020 - Parco del Pollino: 12 mila euro di sanzioni per bovini privi di identificazione
15/07/2020 - Pollino: condannato in primo grado per violenza sessuale

SPORT

15/07/2020 - Bardi incontra il presidente del Potenza Calcio Caiata
15/07/2020 - Potenza, Caiata shock: ‘Non possiamo più andare avanti da soli. Andrò dal sindaco’
14/07/2020 - Bernalda Futsal. Zancanaro: “Insieme possiamo raggiungere grandi obiettivi”
14/07/2020 - Potenza Calcio, il rammarico del tecnico rossoblù

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

15/07/2020 Sospensione idrica oggi in Basilicata

Cancellara: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori. CANCELLARA: Via Vittorio Emanuele III e zone limitrofe

14/07/2020 Comunicazione sospensione idrica oggi in Basilicata

Melfi: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 22:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. MELFI: Zona centro storico

Lavello: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 06:45 di oggi fino al termine dei lavori. LAVELLO: Via Monticchio e zone limitrofe

13/07/2020 Sospensione idrica 14 luglio

Senise: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 07:30 di domani mattina fino al termine dei lavori: zona industriale utenti interessati azienda Edilferro e azienda manifatturiera Lucana

La criminalità: una malapianta in continua crescita
di don Marcello Cozzi

Domanda e offerta. Sono le regole del mercato, e anche di quello criminale. E anche in Basilicata, oggi come ieri.
Le recenti e ultime inchieste giudiziarie coordinate dalla DDA di Potenza - da quella della settimana scorsa nel vulture melfese a quella di queste ore nella provincia materana - non ci dicono solo che la malapianta malavitosa purtroppo non smette mai di crescere e anzi rifiorisce di continuo tra vecchi nomi e nuove leve, non ci dicono solo ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo