HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Castelluccio Inf.: approvato il Piano Comunale di Emergenza

24/05/2019



E' stato approvato il Piano Comunale di Emergenza di Protezione Civile, strumento indispensabile per fronteggiare le emergenze in aree soggette a rischio di calamità naturali ed antropiche. E’ strumento necessario anche quando tali fenomeni si sviluppano con ridotta frequenza anche a seguito d’interventi strutturali che comportano, in ogni caso, il perdurare di un rischio residuale.
Pur essendo obbligatorio per le Amministrazioni Comunali dotarsene, il Piano risulta assente in un gran numero di Comuni lucani ed italiani.
Il Piano di Emergenza è il supporto operativo al quale il Sindaco, massima autorità locale di protezione Civile, si riferisce per gestire l'emergenza col massimo livello di efficacia, in quanto è volto: a conoscere le vulnerabilità territoriali ed antropiche, ad organizzare una catena operativa finalizzata al superamento dell'evento.
Il Sindaco può disporre quindi di un valido riferimento che determinerà un percorso organizzato in grado di sopperire alla confusione conseguente ad ogni evento calamitoso. E' sostanzialmente costituito da un insieme di documenti, periodicamente aggiornati, che riassumono tutti quegli elementi utili agli operatori di Protezione Civile e indispensabili per prevenire e fronteggiare le differenti emergenze.
Al fine di conoscere i dettagli del Piano Comunale, l'Amministrazione guidata dal Sindaco Campanella, provvederà ad organizzare una giornata formativa nella quale verrà consegnato ai cittadini un utile vademecum. L’Italia è un paese esposto a molti rischi naturali, e questo è un fatto. Ma è altrettanto vero che l’esposizione individuale a questi rischi può essere sensibilmente ridotta attraverso la conoscenza del problema, la consapevolezza delle possibili conseguenze e l’adozione di alcuni semplici accorgimenti.



ALTRE NEWS

CRONACA

20/11/2019 - Corleto Perticara: uomo trovato morto carbonizzato a casa sua
20/11/2019 - UILM-FISMIC: ritirate lettere di licenziamento lavoratrici Logistica Cassino
20/11/2019 - A San Severino lucano ha aperto l’asilo nido
20/11/2019 - Donna morta a Potenza. Era stata trovata in casa sepolta dai rifiuti

SPORT

20/11/2019 - Rimonta Vultur, Rotonda ko: finale col Lavello. Sarà anche Oppido-Venosa
20/11/2019 - Il tecnico Inter, Simone Chinelli, in visita alla ASD Matheola Matera
20/11/2019 - Volley Lagonegro: il commento di Falabella dopo la vittoria a Reggio Emilia
20/11/2019 - Judo, a Policoro la finale di Coppa Italia A2 e A1

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

20/11/2019 Sospensione idrica oggi in Basilicata

Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, è in corso la sospensione dell'acqua potabile in via Sandro Pertini. Il ripristino è previsto alle ore 15:30 di oggi, salvo imprevisti.

Maschito: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 14:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

Forenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

19/11/2019 COMUNICATO SOSPENSIONI IDRICHE

Tursi: a causa di un guasto improvviso, è in corso la sospensione dell'erogazione idrica in corso Vittorio Emanuele e zone limitrofe. Il ripristino è previsto al termine dei lavori di riparazione.

19/11/2019 COMUNICATO SOSPENSIONI IDRICHE

Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in contrada San Francesco e zone limitrofe dalle ore 12:00 di oggi fino al termine dei lavori.

Il fuoco del ghetto illumini le nostre coscienze
di Mariapaola Vergallito

Nessuno di noi dovrà più tornare indietro da quanto accaduto ieri. Nessuno di noi dovrà poter cancellare il capitolo nero marchiato col fuoco del ghetto della Felandina di Metaponto. Non che di vergogna e di indecenza prima di ieri non ce ne fossero abbastanza. Ma forse si doveva arrivare alla morte di una povera donna nigeriana resa irriconoscibile dal fuoco di un’alba lucana per accenderne un altro, di fuoco: quello dell’indignazione attiva, della coscienz...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo