HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Prefettura. Presentati i risultati della ricerca-azione 'la Basilicata fa scuola

30/04/2022

Sono stati presentati nella mattinata di ieri, presso la sede dell’Ufficio Scolastico provinciale, dal Prefetto di Potenza Michele Campanaro, dal Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Debora Infante e dal Presidente del Comitato Regionale Basilicata per l’Unicef Angela Granata i risultati della Ricerca-Azione dal titolo “La Basilicata fa Scuola”, avente per oggetto un focus sull’inserimento nelle scuole della Basilicata delle alunne e degli alunni provenienti dall’Ucraina.
“La grave crisi umanitaria in atto a seguito del conflitto bellico in Ucraina, ha richiesto fin dalle primissime ore qui a Potenza la risposta unitaria e solidale delle Istituzioni locali e delle componenti del Terzo settore” ha esordito il Prefetto presentando il report della Ricerca-Azione.
La proficua sinergia immediatamente svilupata ha consentito la definizione di un modello di accoglienza, strutturato su più livelli, per assicurare ai profughi ucraini in arrivo in provincia di Potenza concrete forme di ospitalità ed integrazione. Ad oggi, sono 817 i profughi giunti nel potentino, di cui 248 minori in età scolare, da 6 a 16 anni. Di questi, 24 sono i minori stranieri non accompagnati.
Una specifica attenzione è stata rivolta all’individuazione di situazioni di vulnerabilità tra i soggetti accolti, in particolare donne e minori, per l’avvio di percorsi di sostegno. Sono state condivise con i Servizi Sociali dei Comuni, con l’ Autorità giudiziariea minorile e con l’Ufficio Scolastico provinciale, le indicazioni fornite dal Commissario delegato per il coordinamento delle misure di assistenza nei confronti dei minori non accompagnati provenienti dall’Ucraina, attraverso il “Piano minori stranieri non accompagnati”.
Inoltre, Prefettura, Ufficio Scolastico provinciale ed Unicef Basilicata hanno lavorato fin dai primi arrivi dei minori ucraini, accompagnati e non, per agevolare al massimo l’inserimento scolastico, nella consapevolezza dell’importanza di assicurare il diritto allo studio, quale prima condizione d’inserimento nelle comunità locali. “I minori sono le prime vittime della guerra: viene annullato il loro ‘diritto di essere bambini’, di vivere una condizione di normalità e spensieratezza tipiche dell’ età - ha dichiarato il Rappresentante del Governo - E’ per questo che va fatto il massimo sforzo affinché sia garantito a tutti i minori in età scolare, giunti in questa provincia, il pieno inserimento scolastico. Il report presentato oggi rappresenta un utile strumento per il monitoraggio sul flusso degli alunni esuli e, soprattutto, per la successiva pianificazione di concreti interventi di sostegno e accoglienza scolastica”.
Gli alunni ucraini iscritti nelle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Potenza sono 85. La maggior parte, 40 unità pari al 47%, hanno interessato la scuola primaria, 19 iscritti la scuola dell’infanzia, 16 la secondaria di 1° grado e 10 la secondaria di 2° grado. Sono, tuttavia, 200 circa (inclusa la fascia dell’infanzia) i minori che ancora non frequentano le scuole potentine; a Sindaci e Dirigenti scolastici il Prefetto Campanaro ha, quindi, rivolto un invito a mettere in atto, in quest’ultimo scorcio di anno scolastico, ogni sforzo necessario a favorire al massimo l’inserimento scolastico.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
2/10/2022 - Gianni Pittella su relazione Dia, ''Lagonegrese non più isola felice''

La relazione della Direzione investigativa antimafia al Parlamento, in riferimento al secondo semestre del 2021 conferma le preoccupazioni degli ultimi anni: il Lagonegrese, un tempo isola felice, è sempre più soggetto alle infiltrazioni della criminalità organizzata, proven...-->continua

1/10/2022 - Consiglio comunale Marsicovetere approva l’istituzione del Centro di Dialettologia Internazionale

È di ieri l’approvazione all’unanimità - da parte del Consiglio comunale di Marsicovetere - della proposta di legge riguardante l’istituzionalizzazione del Centro di Dialettologia Internazionale, quale organismo giuridico riconosciuto dalla Regione Basilicata....-->continua

1/10/2022 -  Cupparo (Fi): smentisco notizie su incarico sottosegretario

Mi vedo costretto a smentire le continue notizie diffuse in queste ore su una mia presunta nomina a sottosegretario di Stato del nuovo Governo nazionale. Come ho avuto modo di dire ai giornalisti che mi hanno contattato in proposito, sono interessato a contin...-->continua

1/10/2022 - Vitarelli: ''bizzarra l'analisi del voto del segretario lucano del Pd''

“Il segretario del PD, Raffaele La Regina, fa un’analisi bizzarra del voto”. A dirlo è Giuseppe Vitarelli, già amministratore locale, che ancora una volta dà voce alla periferia. “Invece di capire le ragioni di una sconfitta sonora e pensare alle dimissioni ...-->continua

1/10/2022 - Merra: Tito Brienza, prossima estate la conclusione dei lavori

Nella giornata ieri, l’Assessore alle Infrastrutture Donatella Merra ha effettuato un sopralluogo sulla SS95 Tito-Brienza. “Abbiamo fatto il punto della situazione con i vertici dell’impresa Intercantieri Vittadello che sta eseguendo i lavori”, ha dichiarato l...-->continua

1/10/2022 - Cellula Coscioni Basilicata: "Indagine sul Testamento Biologico in Basilicata"

La “Cellula Coscioni Basilicata” - articolazione territoriale dell’Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica –, costituitasi lo scorso aprile, ha tra le sue priorità le scelte di fine vita e la legalizzazione dell’eutanasia avendo come s...-->continua

30/09/2022 - Basilicata. Polese su precari sanità

“Ieri mattina ho ricevuto una delegazione di operatori Oss del San Carlo di Potenza, preoccupati per i numeri poco confortanti che, stando ad alcuni dati da loro forniti, non garantirebbero la stabilizzazione di tutti e 116 i precari assunti durante il periodo...-->continua











WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo