HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Lista 'Carbone Radici Future' su intervista candidato Siorini

8/09/2021

La lista civica “Carbone Radici Future” ritiene necessario effettuare alcune doverose precisazioni rispetto a quanto affermato, ieri 7 settembre 2021, dal capolista de “L’altra Italia” sulla testata giornalistica “La Siritide”.
Il candidato Siorini ha “distrattamente” rilasciato dichiarazioni non vere circa i rimborsi che il Municipio (e dunque l’intera collettività) è obbligato a corrispondere ai datori di lavoro dei consiglieri comunali dipendenti del settore privato per le ore che questi sottraggono al proprio impiego per svolgere attività istituzionale.
Siorini, infatti, ha chiosato testualmente: “[…] la mia lista è composta da liberi professionisti […] se qualcuno fosse eletto, il Comune di Carbone non pagherebbe il gettone di presenza”.
Si premette che il gettone di presenza spetta a chiunque e nel caso di specie il problema non riguarda il “gettone di presenza” in sé. Si ricorda, inoltre, al capolista Siorini che quanto detto non coincide con ciò che la legislazione vigente prevede. É necessario puntualizzare che per i dipendenti pubblici, e quindi per i dipendenti della Pubblica Amministrazione, ogni onere non è a carico del Comune, ma della Istituzione Pubblica presso la quale, chi svolge attività istituzionale, presta servizio. Allo stesso modo, anche i liberi professionisti, così come i lavoratori che prestano servizio presso aziende private, hanno diritto al rimborso delle spese. E, nella situazione qui richiamata, queste sono a carico dell’Ente comunale e non del datore di lavoro. Così come previsto dall’art. 80 comma 1 del TUEL: “[…] Gli oneri per i permessi retribuiti sono a carico dell'ente […] L'ente, su richiesta documentata del datore di lavoro, è tenuto a rimborsare quanto dallo stesso corrisposto, per retribuzioni ed assicurazioni, per le ore o giornate di effettiva assenza del lavoratore. Il rimborso viene effettuato dall'ente entro trenta giorni dalla richiesta […]”. Tutta la materia, infatti, è regolata dal testo unico degli enti locali, in particolare dagli articoli 79 e 80 del D. Lgs. numero 267 del 18 agosto 2000.
Il Siorini ha altresì evidenziato una scarsa conoscenza dei candidati inseriti nella propria lista e ciò emerge con chiarezza dalle sue parole: “[…] questa è una lista fatta proprio da me […] con una ragazza originaria di Manfredonia e una che mi pare residente a Torino.”
Occorre, purtroppo, considerare che (nella migliore delle ipotesi), qualora fossero eletti tre candidati de “L’Altra Italia” in seno al Consiglio Comunale, questi avrebbero diritto al rimborso delle spese di viaggio. Il Comune si troverebbe nelle condizioni di dover rimborsare tariffe pari a 700 Km da moltiplicare per il numero di consiglieri (ipoteticamente pari a tre). Potrebbe andare ancora peggio se ad essere eletta fosse la candidata con residenza a Torino, per la quale bisognerebbe elargire un rimborso per oltre 2000 Km. La loro presenza andrebbe ad impattare negativamente sulle casse comunali e avrebbe un’incidenza superiore a quella di un commissariamento. Infatti, l’art. 84 al comma 3, recita testualmente: “Agli amministratori che risiedono fuori del capoluogo del comune ove ha sede il rispettivo ente, spetta il rimborso per le sole spese di viaggio effettivamente sostenute, per la partecipazione ad ognuna delle sedute dei rispettivi organi assembleari ed esecutivi, nonché per la presenza necessaria presso la sede degli uffici per lo svolgimento delle funzioni proprie o delegate”.
Si rammenta, infine, l’atteggiamento poco edificante che caratterizza il modus operandi della compagine politica de “L’altra Italia”, la quale deposita puntualmente candidature in lungo e in largo, da nord a sud della penisola, rispettando (nell’individuazione dei comuni) un unico criterio: avere una popolazione al di sotto dei 1000 abitanti per aggirare l’obbligo di sottoscrizione delle liste. Al riguardo “La Siritide”, puntualmente, ricorda come: “[…] Siorini lo scorso anno si era candidato a Crocefieschi - 525 abitanti, nella Città metropolitana di Genova - ottenendo appena 6 voti di lista”.
Ancora una volta ci si appella al buonsenso della comunità affinché assuma piena consapevolezza delle conseguenze che potrebbero scaturire anche da un solo voto attribuito a “L’Altra Italia”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
2/10/2022 - Gianni Pittella su relazione Dia, ''Lagonegrese non più isola felice''

La relazione della Direzione investigativa antimafia al Parlamento, in riferimento al secondo semestre del 2021 conferma le preoccupazioni degli ultimi anni: il Lagonegrese, un tempo isola felice, è sempre più soggetto alle infiltrazioni della criminalità organizzata, proven...-->continua

1/10/2022 - Consiglio comunale Marsicovetere approva l’istituzione del Centro di Dialettologia Internazionale

È di ieri l’approvazione all’unanimità - da parte del Consiglio comunale di Marsicovetere - della proposta di legge riguardante l’istituzionalizzazione del Centro di Dialettologia Internazionale, quale organismo giuridico riconosciuto dalla Regione Basilicata....-->continua

1/10/2022 -  Cupparo (Fi): smentisco notizie su incarico sottosegretario

Mi vedo costretto a smentire le continue notizie diffuse in queste ore su una mia presunta nomina a sottosegretario di Stato del nuovo Governo nazionale. Come ho avuto modo di dire ai giornalisti che mi hanno contattato in proposito, sono interessato a contin...-->continua

1/10/2022 - Vitarelli: ''bizzarra l'analisi del voto del segretario lucano del Pd''

“Il segretario del PD, Raffaele La Regina, fa un’analisi bizzarra del voto”. A dirlo è Giuseppe Vitarelli, già amministratore locale, che ancora una volta dà voce alla periferia. “Invece di capire le ragioni di una sconfitta sonora e pensare alle dimissioni ...-->continua

1/10/2022 - Merra: Tito Brienza, prossima estate la conclusione dei lavori

Nella giornata ieri, l’Assessore alle Infrastrutture Donatella Merra ha effettuato un sopralluogo sulla SS95 Tito-Brienza. “Abbiamo fatto il punto della situazione con i vertici dell’impresa Intercantieri Vittadello che sta eseguendo i lavori”, ha dichiarato l...-->continua

1/10/2022 - Cellula Coscioni Basilicata: "Indagine sul Testamento Biologico in Basilicata"

La “Cellula Coscioni Basilicata” - articolazione territoriale dell’Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica –, costituitasi lo scorso aprile, ha tra le sue priorità le scelte di fine vita e la legalizzazione dell’eutanasia avendo come s...-->continua

30/09/2022 - Basilicata. Polese su precari sanità

“Ieri mattina ho ricevuto una delegazione di operatori Oss del San Carlo di Potenza, preoccupati per i numeri poco confortanti che, stando ad alcuni dati da loro forniti, non garantirebbero la stabilizzazione di tutti e 116 i precari assunti durante il periodo...-->continua











WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo