HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Forestali, USB contro Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil

7/07/2020

Con un vergognoso comunicato le OO.SS .di settore rivendicano lo scellerato accordo dell’11 Febbraio di questo anno che ha consentito la perdita di diritti acquisiti e contrattualmente tutelati, come il riconoscimento delle qualifiche e la salvaguardia delle condizioni di miglior favore. Rispetto alle affermazioni riportate sul loro comunicato del superamento ottenuto con quell’accordo della distribuzione dei livelli di inquadramento effettuata in maniera discrezionale, ci dicano con quale regolamento oggettivo e verificabile è stata disciplinata l’attuale attribuzione. Ma il loro operato è sotto gli occhi di tutti e non sarà qualche osso a calmare gli animi. Evidentemente la loro arroganza nel non voler prendere atto della rabbia e dell’indisponibilità dei lavoratori ad accettare un ulteriore accordo fatto sulle proprie teste dimostra la loro sicurezza di avere a che fare con una massa di persone rassegnate e incapaci di dare continuità alle proprie richieste con una reale organizzazione. Questa volta si cambia musica e chiediamo a tutti i lavoratori di non demordere e di unirsi al nostro sindacato per richiedere con forza alle parti firmatarie di annullare l’accordo di Febbraio, non essendo nella loro disponibilità né trattare in peggio materie disciplinate dal contratto nazionale né le singole posizioni dei lavoratori in mancanza di specifici mandati e di condizioni oggettive. Non tollereremo a lungo l’inerzia del Presidente e dell’Assessore. Una platea la cui consistenza può variare così come le regole di ingaggio e in cui la controparte sbandiera la volontà di una lettura più rispondente alle proprie presunte prerogative, merita ben più attenzione delle semplicistiche paternalistiche affermazioni sull’argomento, in una pervicace difesa di scelte mai condivise.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
6/08/2020 - Ex Embraco, Spera (Ugl): “Vogliamo un nuovo progetto, non assistenzialismo”

“Vogliamo un nuovo progetto concreto, basato sul lavoro e non sull'assistenzialismo. Per questo chiediamo tempi di attuazione più celeri per la futura reindustrializzazione. Il territorio torinese non può dimenticare il suo cuore pulsante rappresentato dal binomio industria ...-->continua

6/08/2020 - L’assessore Leone su nuovo ospedale Lagonegro

L’assessore alla Salute, Rocco Leone, esprime soddisfazione per l’approvazione della delibera approvata nella seduta odierna, riguardante l’Ospedale di Lagonegro.

“Ancora una volta il governo regionale guidato da Vito Bardi è passato dalle parole ai f...-->continua

6/08/2020 - Guarino e Marrese: ‘Su Cotrab intempestive le dichiarazioni dell’assessore Merra

Ci sorprendono non poco, le dichiarazioni dell’assessore regionale ai Trasporti, Donatella Merra, in ordine alle presunte responsabilità delle Province (Potenza e Matera) sulle questioni in essere con il consorzio Cotrab, gestore del trasporto pubblico.
<...-->continua

6/08/2020 - Meritocrazia Italia: 'vicinanza e solidarietà al popolo libanese'

A due giorni dalla violenta esplosione avvenuta a Beirut, capitale del Libano, il bilancio delle vittime sale a 135 persone e quattromila feriti.
Un bilancio drammatico che desta preoccupazioni e cordoglio nel mondo intero, per l’elevato numero delle vitti...-->continua

6/08/2020 - ''Un dialogo nonviolento che fa emergere gravi carenze sul tema disabilità''

Maurizio Bolognetti dallo scorso 6 luglio è in sciopero della fame per chiedere alla Regione Basilicata di dare seguito alla promessa di un provvedimento a tutela dei diritti delle persone con disabilità, affinché possano avere a disposizione gli ausili approp...-->continua

6/08/2020 - Formazione, Cupparo: elevare la qualità per garantire nuovi posti di lavoro

La lettera aperta, a firma di legali rappresentanti di una trentina di Organismi di Formazione accreditati in Regione Basilicata, richiede precisazioni ed alcune valutazioni politiche dovute non solo agli Organismi quanto piuttosto ai numerosissimi giovani ch...-->continua

6/08/2020 - Lomuti: 'Lagonegro un’ospedale allo sbando'

Problemi strutturali, è dal 2000, da vent’anni che non viene fatto nessun intervento, con la giustificazione che l’ospedale doveva essere costruito altrove, non si è investito nulla, per cui ha deficienze architettoniche, la struttura è fatiscente, c’è un pro...-->continua









WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo