HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

SERVIZI

FOTO

TERRITORIO

 

Tricarico: le mascherine dell’azienda ‘Fratelli Pascale’

29/04/2020



L’azienda ‘Fratelli Pascale’ di Tricarico produce e vende al pubblico dispositivi di protezione individuale (mascherine) per l’emergenza Coronavirus. Il prodotto garantisce livello di protezione FFP1 a marchio CE norma UNI EN 149-2009. E’ realizzato in materiale traspirante water repellent doppio strato all’esterno e ulteriore strato di cotone 100% all’interno. La mascherina è lavabile e riutilizzabile.
Se il lavaggio viene effettuato secondo le indicazioni presenti all’interno della confezione il prodotto conserva le caratteristiche inalterate nel tempo.
‘’I dispositivi di protezione individuale (mascherine) sono prodotti all’interno dei nostri stabilimenti e realizzati esclusivamente con materia prima italiana’’.
La mascherina dei ‘Fratelli Pascale’ è confezionata singolarmente ed è la più economica sul mercato.
Per info e acquisti inviare una mai a info@pascaledivani.it o contattare i seguenti numeri di telefono: 335.1804381 – 348.8027044 – 0835.528987


Nota commerciale



ALTRE NEWS

CRONACA

28/11/2020 - ''La signora sta bene'' ma i parenti erano già in obitorio per darle l'ultimo saluto
28/11/2020 - Incidente stradale mortale sulla Potenza-Avigliano
28/11/2020 - Controllo del territorio dei Carabinieri. Denunciate 8 persone, 12 segnalate
28/11/2020 - Covid19: Basilicata: 221 nuovi Positivi, 104 guariti e 3 decessi

SPORT

27/11/2020 - Bernalda Futsal, verso il Napoli. Boschiggia:" una delle più belle partite"
27/11/2020 - La Rinascita Lagonegro prepara la gara contro la capolista Ortona
26/11/2020 - Sezione Moliterno: corso gratuito per diventare Arbitro di calcio
26/11/2020 - Attesa e allenamenti: così ci si prepara in casa D'Onofrio

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

26/11/2020 Sospensione idrica

Irsina: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. IRSINA: Abitato

24/11/2020 Sospensioni idriche

Potenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti. POTENZA: la sospensione riguarderà esclusivamente le seguenti zone, C.da Faloppa, zona Betlemme, C.da Bucaletto, Via Riofreddo e zona industriale.
Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: paese
Tito: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. TITO: Compreso Zona Industriale ed escluso centro storico
Tito: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. TITO: Ad integrazione della precedente comunicazione la sospensione idrica riguarderà esclusivamente le seguenti zone: Via San Vito, via sant'anna, zona alta qurtiere convento, zona cimitero, zona industriale, Rione Mancusi, C/da Serra, Area PIP, Scalo Ferroviario, C/da Stranieri, C/da Radolena, Torre Satriano, C/da Chiancarelli, C/da Botte, C/da Campi, C/da Carlone, C/da Canali e Zone limitrofe.
Genzano di Lucania: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. GENZANO DI LUCANIA: Abitato, la causa della sospensione è dovuta a problemi di intorbidimento della diga del Camastra, con inevitabili difficoltà di potabilizzazione all'impianto di Masseria Romaniello.


Banzi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
Acerenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
Tricarico: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. TRICARICO: Abitato e Zone rurali annesse
ACERENZA: Abitato, la causa della sospensione è dovuta a problemi di intorbidimento della diga del Camastra, con inevitabili difficoltà di potabilizzazione all'impianto di Masseria Romaniello

BANZI: Abitato, la causa della sospensione è dovuta a problemi di intorbidimento della diga del Camastra, con inevitabili difficoltà di potabilizzazione all'impianto di Masseria Romaniello

23/11/2020 Comunicazione di sospensione idrica oggi 23/11 in Basilicata

Maschito: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina salvo imprevisti. MASCHITO: Intero abitato - A causa mancato apporto idrico da adduttrice che alimenta il serbatoio cittadino.
Forenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina salvo imprevisti. FORENZA: Intero abitato - A causa mancato apporto idrico da adduttrice che alimenta il serbatoio cittadino
Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 16:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Seguenti Zone Strada Marmo I, Strada marmo II, Strada Castelli e Sp. 83

La violenza sulle donne: quanta strada da fare
di don Marcello Cozzi

Ci sono Aisha, Waris, Nada, Ayaan, infubalate e costrette a sposarsi ancora bambine.
E poi Sampat, Diana, Hevrin, Marielle, Ruth, Roxane che hanno pagato con la vita, con la fuga o con la discriminazione il diritto alla libertà sessuale, ad un'appartenenza di casta o al colore della pelle
C'è Malala, pakistana, condannata a morte dai talebani perché reclama il diritto allo studio per le donne.
C'è Ipazia, filosofa e matematica che agli albori de...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo