HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Coldiretti: maltempo provoca ingenti danni

5/07/2020



Campi allagati, erba dei pascoli distrutta, vigneti, oliveti, verdure rovinate e coltivazioni di cereali abbattute con il lavoro di un intero anno andato perduto nelle aziende agricole con danni incalcolabili. E’ quanto emerge dal primo bilancio effettuato dalla Coldiretti Basilicata sugli effetti della tempesta d’estate che ha improvvisamente colpito ieri pomeriggio le campagne a macchia di leopardo con vento forte, trombe d’aria, temporali intensi e grandinate killer con chicchi grossi come noci che hanno interessato l’area nord della Basilicata, ed in particolare i territori di Atella, Forenza e Maschito. "Duramente colpito – sottolinea la Coldiretti Basilicata – il grano pronto per la trebbiatura e le coltivazioni di ortaggi di stagione. La grandine – precisa la confederazione agricola lucana - è la più temuta in questa fase stagionale per i danni irreversibili che provoca alle coltivazioni nei campi. La tempesta di piena estate conferma la tendenza alla tropicalizzazione che – continua Coldiretti Basilicata – si manifesta con una elevata frequenza di eventi estremi con manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo, con sbalzi termici significativi. L’agricoltura – conclude Coldiretti Basilicata – è l’attività economica che più di tutte le altre vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici con sfasamenti stagionali ed eventi estremi che hanno causato una perdite pesanti nel corso dell’ultimo ​decennio".



ALTRE NEWS

CRONACA

14/08/2020 - Covid: guarito paziente di Castelluccio Inferiore
14/08/2020 - Arrestato il latitante di Montescaglioso Larizza: era a Bucarest
14/08/2020 - Ritrovato 25enne scomparso ieri
14/08/2020 - A Teana arriva il Commissario prefettizio

SPORT

14/08/2020 - Tommaso Elettrico sul gradino più alto in Svizzera
14/08/2020 - Promozione: Natuzzi pronto alla quinta stagione con l’elettra Marconia
13/08/2020 - Nuoto, ancora un grande Acerenza: argento e personal best nei 1500 sl
13/08/2020 - Deferimento. AZ Picerno: 'Estranei ai fatti'

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

14/08/2020 Sospensione idrica oggi 14 agosto 2020 in Basilicata

Ruvo del Monte: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori. RUVO DEL MONTE: Corso Italia

13/08/2020 Sospensioni idriche

Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 11:15 alle ore 13:00 di oggi salvo imprevisti. POTENZA: Parte bassa Rossellino, parte bassa via Rifreddo via Saragat, Via Gronchi e zone limitrofe.


Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 14:00 alle ore 16:00 di oggi salvo imprevisti. POTENZA: C.da Demanio San Gerardo.

11/08/2020 Sospensioni idriche

San Martino d'Agri: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 20:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. SAN MARTINO D'AGRI: Reti rurali ex consorzio - c.da Lago - Piani - - Pianitelli - Caliandro - Groettiera - Saliniera - Cornito - Fiume - Colafrina - Peruccio-

Un anno fa l’incendio della Felandina. Chi ricorda Eris Petty?
di Libera Basilicata

Il 7 agosto 2019, un incendio divampato da una bombola di gas utilizzata per una cucina, ha distrutto l’intero complesso uccidendo Eris Petty, una giovane donna nigeriana ospite della struttura. A seguito di questo evento, il ghetto si è andato progressivamente svuotando fino allo sgombero definitivo deciso dalle autorità competenti e avvenuto il 28 agosto 2019. Gran parte delle persone hanno iniziato dunque a spostarsi nella zona dell’Alto Bradano dove nel ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo