HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

''Salviamo l'Agglutination Metal Festival''

28/02/2020



Dopo 25 lunghi anni il palco dell’Agglutination Metal Festival rischia di non illuminarsi. E di non illuminare nemmeno Chiaromonte e l’area sud che lo hanno visto nascere grazie all’impegno di tanti e al sogno di patron Gerardo Cafaro. Pochi giorni fa era stato proprio Cafaro ad esprimere, attraverso un messaggio affidato ai social, tutto il rammarico per una decisione sofferta ma inevitabile. A quel messaggio ne sono seguiti altri, tantissimi, dall’Italia e dal mondo: messaggi di solidarietà, di sgomento, di invito a non mollare, da parte di appassionati, musicisti, riviste specializzate. Ma alla base della decisione di Cafaro c’è una storia che potremmo riassumere in questo modo: i tempi e la metodologia della burocrazia spesso non sono gli stessi dei progetti culturali. Anche quando si tratta di progetti radicati, riconosciuti a livello internazionale, innovativi, più unici che rari. Anche quelli di un festival Metal nato in un contesto bellissimo ma difficile, periferico, impossibile da raggiungere facilmente, lontano dai centri più grandi. Nonostante tutto l’evento ha raggiunto i suoi 25 anni. “Io non punto il dito contro nessuno- dice Cafaro- racconto solo una situazione che mi ha portato a decidere di chiudere. E la situazione è che allestire un festival di queste proporzioni costa molto ( circa 60mila euro l’edizione dello scorso anno o quella del 2017) e ha avuto un contributo pubblico che seppur basso ci consentiva di avere una base da cui partire. Vorrei precisare che tale contributo non è stato mai dato ad hoc, attenzione, ma sempre tramite bando a cui abbiamo partecipato. Ovviamente abbiamo mantenuto sempre un certo livello perché si tratta di una manifestazione che ha una certa risonanza, che sposta persone da territori lontani. Non sempre è stato possibile pareggiare le spese. Ma quando poi a questo si aggiunge anche la mancanza di quel piccolo aiuto pubblico dalla Regione nell’ambito del Piano per lo spettacolo, allora la situazione è insostenibile. Il bando non viene pubblicato da agosto 2018. Se partecipi al bando 2018 i soldi li avrai nel 2019 e così via. Ma se il bando non c’è tutto si complica”. L’affetto di tanti ora si è concretizzato in una raccolta fondi promossa da chi non vuole la morte di questo festival. “E’ indescrivibile l’affetto che è arrivato- ci spiega Cafaro- le sorti del festival sono state prese a cuore da un numero inimmaginabile di persone ed ora è attivo questo crownfounding per capire se è possibile proporre una 26esima edizione, magari con un format diverso rispetto alle altre, ma di farla. Vedremo come andrà a finire”.


Mariapaola Vergallito




ALTRE NEWS

CRONACA

31/03/2020 - Coronavirus: primo caso a Nova Siri
31/03/2020 - Coronavirus: un nuovo caso a Pisticci, negativi i 29 tamponi di Tricarico
31/03/2020 - Finalmente effettuato il tampone su infermiera della Val d'Agri.Si attende esito
31/03/2020 - Coronavirus,Viggiano: il contagiato in isolamento da oltre 20 giorni

SPORT

31/03/2020 - Scomparsa del presidente del Paternicum, il cordoglio del LND Basilicata
30/03/2020 - Picerno:estratto del lungo intervento del DG Mitro
28/03/2020 - Volley, PVF Matera: domenica teaser de “Il settimo giocatore”
27/03/2020 - FCI Basilicata:stop all’attività ciclistica per la tutela dei tesserati

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

31/03/2020 Sospensione idrica oggi in Basilicata

Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 16:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. MURO LUCANO: Seguenti Contrade: Contrada Bussi, Contrada Zaparone, Contrada San Luca e Contrada Santa Maria Indorata

28/03/2020 Comunicazione di sospensione idrica a Sant'Angelo Le Fratte

Sant'Angelo Le Fratte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti. SANT'ANGELO LE FRATTE: Paese e frazioni

27/03/2020 Terremoto di magnitudo 2 a Forenza

Piccola scossa di terremoto di magnitudo 2 si è verificata questa mattina a Forenza in Basilicata. Il sisma è stato registrato dalla Sala Sismica INGV-Roma alle ore 08:02 Italiana a 2 km NW Forenza (PZ) ad una profondità di 10 km. Non ci sono stati danni e nessuna replica

Il fiume, la stella e il piccolo angelo
di Mariapaola Vergallito

Quella paura che ci attanaglia per tutto ciò che è l’emergenza Covid 19, che prepotentemente è entrata anche nella nostra regione, il timore degli altri, le parole spesso sbagliate, le frasi scritte in fretta sui social che poi diventano macigni, la quarantena forzata e la quarantena dell’empatia verso gli altri.
Tutto il male è stato cancellato. Al suo posto è arrivato il dolore.
Al suo posto è arrivata una lancia a spezzare i nostri cuori , a rende...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo