HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Basilicata. Matera2019, Progetto europeo su inquinamento luminoso

13/02/2018

La Regione Basilicata ha partecipato all’incontro dei partner europei aderenti al progetto Night Light, che si è tenuto dal 5 all’8 Febbraio a Leeuwarden in Olanda, nella regione della Frisia.
L’obiettivo generale del Progetto Interreg consiste nel creare una sinergia tra i diversi partner al fine di migliorare le singole politiche regionali di prevenzione dell’inquinamento luminoso e proteggere i cieli bui fino a farli diventare un incentivo per lo sviluppo del turismo eco-sostenibile.
L’intento è di attivare azioni integrate in modo da ottenere un decremento duraturo dell’inquinamento luminoso e individuare aree naturali in cui il cielo è protetto perché considerato una risorsa capace di attrarre turismo.
La partnership, con capofila la Provincia di Frisia (Paesi Bassi), vede la partecipazione, oltre che del Dipartimento Programmazione e Finanze della Regione Basilicata e della Fondazione Matera 2019, anche di soggetti provenienti dall’Ungheria (Provincia di HajdúBihar) dalla Spagna (Avila e Governo dell’isola di La Palma), dal Lussemburgo (Nature Park Our), dalla Danimarca (Samso Energy Academy) e dalla Slovenia (BSC, Business support centre di Kranj). 
Le attività del meeting hanno visto ciascun partner portare all’attenzione del gruppo di lavoro i propri progetti con le relative informazioni sullo stato dell’attuazione e sulle azioni da mettere in campo nel prossimo futuro.
Le attività congiunte tra la Regione Basilicata e la Fondazione Matera 2019 illustrate durante l’incontro hanno messo in evidenza l’avvio di un coordinamento di una partnership locale composta principalmente dagli Enti Parco, dagli Osservatori astronomici del territorio e dall’A.P.T. Basilicata (Ente Parco Chiese Rupestri del Materano, Parco Appennino Lucano, Agenzia di Promozione Territoriale di Basilicata, Osservatorio Astronomico di Anzi, Osservatorio Astronomico di Castelgrande, Centro di Geodesia Spaziale di Matera, Parco Nazionale del Pollino).
I temi che la Regione Basilicata e la Fondazione Matera 2019 intendono sviluppare riguardano la realizzazione di una mappa georeferenziata dei punti di osservazione del cielo notturno, un piano per la diffusione della cultura astronomica nelle scuole elementari, un piano di comunicazione per il coinvolgimento dei gruppi di stakeholder regionali e la stesura di una proposta di legge sull'inquinamento luminoso in Basilicata.
Matera2019, Progetto europeo su inquinamento luminoso
Un aggiornamento su questi temi è previsto nel prossimo meeting del progetto che si terrà a Matera  a fine marzo.
L’incontro olandese è proseguito, dopo lo scambio di proposte ed idee per lo sviluppo della programmazione coordinata, con la presentazione della buona pratica sviluppata presso il Parco Terschelling in cui l’osservazione astronomica ha tratto beneficio della riduzione dell’inquinamento luminoso, ampliandone pertanto, la fruizione da parte di appassionati e studiosi.
Inoltre, sempre nei Paesi Bassi e presso l’isola di Ameland, è stato realizzato, con l’aiuto di sponsor privati, un innovativo sistema di illuminazione a colore verde che, oltre a preservare il cielo buio, ha dato impulso alla flora ed alla fauna richiamando anche specie animali da tempo scomparse dal territorio proprio a causa di un non corretto bilanciamento tra luce diurna e notturna.
Tutte le informazioni sul Progetto NIGHT LIGHT Interreg sono consultabili sul sito istituzionale www.europa.basilicata.it/nightlight



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
17/08/2018 - Ospedale Villa D’agri diventerà succursale di Lagonegro

Con la bozza di atto aziendale da parte del commissario dell’Azienda Ospedaliera San Carlo si conferma la volontà di penalizzare e, a medio termine, di chiudere l’ospedale di Villa d’Agri.
Ad affermarlo è una nota del CSAIL a firma del portavoce Filippo Massaro sottoline...-->continua

17/08/2018 - Simonetti (coord. Politiche migranti) su incidente Tramutola

Il responsabile del Coordinamento Politiche Migranti Regione Basilicata, Pietro Simonetti, si è così espresso, in un comunicato, in merito al recente incidente stradale avvenuto nei pressi di Tramutola:

"Ieri, Ferragosto, attorno alle ore 12, un pulm...-->continua

16/08/2018 - Antonio Tajani cittadino onorario di Francavilla in Sinni

Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, è ufficialmente cittadino di Francavilla in Sinni. La cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria si è svolta in piazza Viceconte alla presenza di numerosi cittadini, oltre che di rappresentanti i...-->continua

16/08/2018 - La torre (FILCA CISL): 'strade lucane inadeguate ma lavori procedono a rilento'

Avviare un approfondito monitoraggio delle infrastrutture stradali lucane e accelerare i progetti di manutenzione e ammodernamento già approvati o in corso di realizzazione. A pochi giorni dalla tragedia di Genova il segretario generale della Filca Cisl Basili...-->continua

16/08/2018 - Melfi, nessun pericolo per acque potabili area industriale

"Nel mese di luglio si è diffusa la convinzione che ci sarebbe stata la contaminazione o quanto meno il pericolo di contaminazione dell’acqua potabile, in collegamento con l’inceneritore ex Fenice, localizzato nell’area di San Nicola di Melfi.

La pres...-->continua

16/08/2018 - Crollo ponte Genova: Vaccaro (UIL) e Lombardi (feneal), basta polemiche

Basta pensare ad interventi a tragedia avvenuta. Anche in Basilicata c’è ancora molto da fare e subito per mettere in sicurezza strade, territorio, scuole, edifici pubblici e case. A sostenerlo sono i segretari regionali della Basilicata della Uil Carmine Vacc...-->continua

14/08/2018 - Crollo ponte Genova, geologi: necessaria una politica di prevenzione

“Il crollo del ponte autostradale Morandi avvenuto oggi a Genova, che si sarebbe verificato per cause di natura strutturale, conferma ancora una volta la necessità di dare avvio a una svolta culturale che veda finalmente l'adozione di un vero piano nazionale d...-->continua






WEB TV
Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal suo corso naturale, immette un bottino idrico di 80 milioni di metri cubi in più all’anno nel grande invaso di Montecotugno. Serve a completare lo schema idrico del Sinni, per un progetto cominciato negli anni Settanta, quando la Democrazia Cristiana e il Partito Comunista erano i due grandi partit...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo