HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Domenico Carlomagno nuovo presidente dell’Unione Lucana del Lagonegrese

14/11/2017

Avvicendamento alla presidenza dell’Unione Lucana del Lagonegrese. Lunedì pomeriggio, nella sede dell’ente a Lauria, il consiglio dell’Unione ha eletto all’unanimità nuovo presidente Domenico Carlomagno, sindaco di Nemoli. Carlomagno subentra al sindaco di Maratea Domenico Cipolla e come previsto dallo statuto resterà in carica per un anno.
«Il voto unanime dei Consiglieri dell’Unione mi onora e mi investe di una grande responsabilità nei confronti del territorio - ha dichiarato Carlomagno - Sarò impegnato costantemente per confermare l’Unione come risposta alle esigenze delle comunità, in grado di accompagnare processi di trasformazione sociale ed economica, capace di migliorare i servizi e innescare processi di innovazione e crescita».

Il rafforzamento politico e istituzionale dell’Unione per poter dare risposte al territorio, è stato il tema dominante della discussione nel corso del consiglio. L’Unione ha recepito al momento due deleghe: Catasto e Statistica, ma non presenta le condizioni organizzative e finanziarie necessarie per portarle avanti. Da qui la necessità di rivedere la programmazione e dotarsi di una struttura organizzativa in grado di gestire le funzionalità.

Il lavoro della Giunta dell’Unione, ha spiegato il neo eletto presidente Carlomagno, va proprio in questa direzione. «Con una delibera della Giunta dell’Unione approvata nei giorni scorsi - ha evidenziato Carlomagno - abbiamo confermato la volontà di sviluppare un percorso di gestione associata delle funzioni per migliorare l’erogazione e la gestione dei servizi».

Le funzioni da trasferire a breve, individuate dalla Giunta dell’Unione, sono le attività di pianificazione di protezione civile e di coordinamento dei primi soccorsi, l’edilizia scolastica (per la parte non attribuita alla competenza delle Province), l’organizzazione e gestione dei servizi scolastici.

L’Unione infine, ha chiuso Carlomagno, chiederà alla Regione Basilicata un contributo sulle spese generali di funzionamento e l’assegnazione funzionale del personale della ex Comunità Montana del Lagonegrese impiegato oggi sull’Area Programma Lagonegrese Pollino, la Provincia e la Regione.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
25/06/2018 - XXI Festa della famiglia a Potenza

Si è svolta nel fine settimana la XXI edizione della Festa della famiglia 2018, promossa dal gruppo di volontariato “Solidarietà” di Potenza, da sempre impegnato nell’attività formativa rivolta alle famiglie adottive disponibili all’adozione internazionale.
A prendere p...-->continua

25/06/2018 - Appello centro destra: una nuova italia-basilicata disponibile a percorso comune

La “Nuova Italia-Basilicata”, movimento presente in numerose regioni e che di recente ha contribuito all’elezione di un consigliere regionale di centrodestra in Molise, accoglie il vostro appello ed è disponibile ad avviare un comune percorso verso le elezioni...-->continua

24/06/2018 - Iallorenzi:i cittadini di Satriano sono un bancomat elettorale

I Cittadini di Satriano sono diventati un bancomat per la giunta che amministra il paese. Lo dico dal 2013, le scelte in materia finanziaria e contributiva su alcuni ambiti quali, Rifiuti e servizi a domanda semplice, hanno tassato i cittadini di Satriano piu’...-->continua

23/06/2018 - I lavori del consiglio comunale di Pisticci

Il Consiglio Comunale di Pisticci si è riunito a Marconia per una seduta ordinaria incentrata su ben nove punti all’ordine del giorno: la massima assise cittadina si è aperta con un minuto di silenzio per la prematura scomparsa di un giovane pisticcese, travol...-->continua

23/06/2018 - Il parco risponde all’ennesimo attacco di Legambiente

“L’attenzione riservata da Legambiente Basilicata, e dal responsabile delle aree protette, al Parco Nazionale dell’Appennino Lucano è giunta ormai ai livelli della insostenibilità, sia per le falsità con le quali si riempiono giornali e dossier (nei quali l’as...-->continua

22/06/2018 - L’Ordine dei Giornalisti della Basilicata su scomparsa di Leonardo Sacco

La scomparsa di Leonardo Sacco lascia un vuoto enorme nel mondo della cultura in Basilicata.
Studioso, giornalista, ma soprattutto memoria storica e coscienza critica di Matera, della Basilicata, del Mezzogiorno d’Italia, Sacco è stato un grande testimone ...-->continua

22/06/2018 - Comitato Metasiris: parte anche la raccolta firme su Change.org

“Ciò che è emerso dalla risposta della Rai al Consigliere Regionale Gianni Leggieri è una verità che da tempo stiamo evidenziando. Tante persone, senza ragione ma per voci non fondate e non sancite da alcun atto formale, davano per scontato il Capodanno a Veno...-->continua






WEB TV
Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal suo corso naturale, immette un bottino idrico di 80 milioni di metri cubi in più all’anno nel grande invaso di Montecotugno. Serve a completare lo schema idrico del Sinni, per un progetto cominciato negli anni Settanta, quando la Democrazia Cristiana e il Partito Comunista erano i due grandi partit...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo