HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

L'Avigliano vince il campionato di Prima categoria

13/03/2023



Ieri l'Avigliano Calcio, storica compagine del calcio regionale con all'attivo 8 partecipazioni al campionato di serie D, ha vinto il campionato di Prima Categoria lucana, girone A, con tre giornate di anticipo, tornando a vincere un torneo calcistico dopo 32 anni.

"È stata una cavalcata fantastica.
Un trionfo meritato e sudato, costruito giornata dopo giornata.
Un successo cercato, voluto e infine ottenuto da una società ambiziosa e da un gruppo di ragazzi splendidi e affiatati.
Oggi é una giornata storica: l'Avigliano non vinceva un campionato da 32 anni.
L'ultima volta era accaduto nel 1991. Allora si trattava del massimo torneo regionale, ma la gioia di ieri è la stessa anche oggi. Al timone c'era Vincenzo Guglielmi, il Presidentissimo, a cui il sodalizio granata intende dedicare questo straordinario trionfo"

Le parole del capitano, Francesco Antonio Petilli:
"Due anni fa ho scelto l'Avigliano in un momento difficile, forse uno dei più complicati della storia del club, quando quello del fallimento pareva essere un rischio assai concreto.

Da capitano, con la fascia al braccio, volevo dare il mio contributo al rilancio della società, aiutandolo ad uscire in fretta dalle sabbie mobili e tornare in fretta ai massimi livelli del calcio regionale. "Se cadi ti rialzo, oppure mi sdraio accanto a te", diceva lo scrittore argentino Julio Cortazar. Così ho accettato la sfida, onorandomi di guidare un gruppo di ragazzi splendidi, seri e determinati come me a riportare in alto l'Avigliano.

Mi stimolava l'idea di poter guidare da protagonista la rinascita del club che amo, che sento mio, come dimostra anche la storia della mia famiglia. Perché la maglia granata é sempre stata per me una sorta di seconda pelle. E l'Avigliano una questione di cuore.

Oggi è una giornata di festa. In questi due anni l'abbiamo desiderata tanto insieme ai miei compagni. Vedere la gioia del popolo aviglianese è stata un'emozione impagabile. Sono felice per la meritata conquista del campionato di Prima Categoria, dominato dalla prima all'ultima giornata, ma anche consapevole che questo sia soltanto il primo passo. La scalata è ancora lunga, ma non vedo l'ora di continuarla insieme ai miei compagni e a tutti i tifosi. Riprendiamoci il nostro posto! Insieme!"
Le parole del direttore generale, Gianrocco Mecca:
"L’abbiamo fortemente voluta ed è arrivata. Dopo 32 anni riportiamo il titolo di campioni ad Avigliano. Ringraziamo i nostri ragazzi e lo staff tecnico, tutti giocatori locali, che hanno scelto di indossare e vincere con la maglia della propria città. Un grazie anche agli sponsor che sostengono il progetto e a tutti i nostri meravigliosi sostenitori. Tutti insieme, se navighiamo nella stessa direzione, possiamo toglierci ancora grosse soddisfazioni. Infine un omaggio: dedichiamo questo trionfo al grande Vincenzo Guglielmi, storico e indimenticabile presidente negli anni d'oro del club"


ALTRE NEWS

CRONACA

4/03/2024 - ‘Caldaia Sicura’, partono oggi i controlli nella Provincia di Potenza
2/03/2024 - Basilicata: Iannuzzi non si candida, Pd per Chiorazzo
2/03/2024 - Matera. Rubano il denaro dalla cassetta delle offerte, individuati dalla Polizia
2/03/2024 - Bancomat: criticità a Chiaromonte, segnalazione dei cittadini

SPORT

4/03/2024 - Serie C: il Picerno spreca un rigore e impatta anche con il Monopoli
4/03/2024 - Eccellenza Basilicata. Francavilla vince contro il San cataldo e va in fuga. Risultati e classifica
3/03/2024 - Eccellenza: il Francavilla fa suo il big match e vola a più 5 sul San Cataldo
3/03/2024 - Serie D/H: per il Rotonda Cardore e Cajazzo mandano ko il S. Maria Cilento

Sommario Cronaca                        Sommario Sport














    

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo