HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Potenza Calcio,il punto del patron Caiata sulla ripresa del campionato

4/04/2020



Dai canali ufficiali del club, il patron del Potenza Calcio Caiata ha fatto un punto della situazione dopo l'Assemblea tenutasi nella giornata di ieri. "I presidenti di C, in maniera unanime, hanno sottolineato che non ci sono le condizioni per tornare a giocare. Come si può pensare a tornare ad allenarsi tra dieci giorni con i protocolli di sicurezza, come fa un protocollo di sicurezza a garantire il non contatto tra i calciatori. Dobbiamo andare in trasferta ma gli alberghi sono chiusi, c'è un problema etico: con che coraggio parliamo di questo mentre ci sono città in Italia che nelle loro strade troviamo soltanto ambulanze e carri funebri. Stiamo vivendo una strage, come possiamo fare a pensare di finire il campionato. Non si può giocare, questa è la verità. Io ritengo che dobbiamo rispettare i valori del campo, le prime in classifica hanno il merito di andare in Serie B. E' un problema di soldi, sponsorizzazioni, diritti televesivi, questa è la verità. Viviamo un momento catastrofico nelle nostre aziende, dobbiamo avere la stessa forza di decidere il futuro di questa Lega. Giocare è fuori di testa".

Poi un pensiero riguardo il Potenza e il prossimo campionato. "Nei prossimi giorni mi incontrerò con i miei ragazzi per trovare una soluzione per sopravvivere. Quella di Tommasi sembra una campagna elettorale, sono anche molto scettico che possa arrivare in fondo. Ripartire? Ho una mia idea, bisogna trovare una formula per mettere fine alla stagione e che salva anche la prossima. L'anno prossimo noi avremo un calcio probabilmente senza spettatori, quando riapriremo gli stadi non possiamo saperlo. Quando riapriremo vogliamo essere disponibili con gli abbonati? Dovremo fare dell'agevolazioni. Il numero di spettatori sarà più basso, l'anno prossimo l'incasso stadio tenderà quasi a zero. Io ho tutti i miei ristoranti chiusi, come faremo il prossimo anno? Credo che dobbiamo prendere atto che il campionato con 60 squadre in Serie C non si può fare".


ALTRE NEWS

CRONACA

2/06/2020 - Rapolla: operazione antidroga dei Carabinieri, denunciate due persone
2/06/2020 - Emergenza Covid-19, aggiornamento del 2 giugno (dati 1 giugno)
1/06/2020 - Latronico: ecco i primi buoni del progetto 'PerDopo'
1/06/2020 - Bardi emette nuova ordinanza: ecco cosa prevede

SPORT

1/06/2020 - ASP: tamponi ai calciatori del Potenza Calcio
1/06/2020 - 400 km in solitaria, nuova sfida per Tommaso Elettrico
30/05/2020 - Basket: bilancio della stagione 2020/21 dell'Olimpia Basket Matera
30/05/2020 - Sibilia su retrocessioni: 'per noi scelta migliore ma accetteremo ricorsi se ci saranno''

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

30/05/2020 Sospensione idrica a San Martino d'Agri

San Martino d'Agri: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 20:30 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina salvo imprevisti. SAN MARTINO D'AGRI: Reti rurali ex consorzio - c.da Lago - Piani - - Pianitelli - Caliandro - Groettiera - Saliniera - Cornito - Fiume - Colafrina - Peruccio

30/05/2020 Poliambulatorio ASP di Potenza: non presentarsi per le visite se non contattati dal CUP

I prenotati per le visite ambulatoriali non devono recarsi presso la struttura del Polo Sanitario di Potenza “Madre Teresa di Calcutta”, Via del Gallitello, ma attendere la telefonata del CUP, che chiamerà secondo l’ordine di prenotazione.

29/05/2020 Sospensioni idriche

Oppido Lucano: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 11:15 di oggi fino al termine dei lavori. OPPIDO LUCANO: Via Bari, via Giordano Bruno, contrada Serra, contrada Fontana Vecchia e zone limitrofe

EDITORIALE

Abbiamo già dimenticato tutto
di Gerardo Melchionda

Dopo il virus Sars-Cov-2, speravamo di non tornare alla “passata normalità” invece, dimenticando tutto, assistiamo alla gioia di una società privata che ha portato in orbita, nello spazio, un equipaggio verso la Stazione spaziale internazionale (Iss). Si suggella la privatizzazione dello spazio e si procede senza freni verso la privatizzazione selvaggia, la mercificazione e la svendita di tutto ciò che è “comune”.
E mentre questo avviene, tra il tripud...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo