HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Volley: La Geovertical Geosat perde 3 a 1 contro Olimpia Bergamo

21/10/2019



Primo set in favore dei lagonegresi che conducono sempre il gioco riescono ad imporsi sui padroni di casa. Secondo set si procede punto a punto ma nel finale i padroni di casa sigillano il set con maggiore lucidità. Nel terzo l’Olimpia questa volta sono più incisivi e i vantaggi si fanno più pesanti e questa permette ai padroni di casa di chiudere il set. Quarto set inizia prima con un importante vantaggio dei padroni di casa, ma poi sono bravi capitan Robbiati e compagni che riescono a accorciare le distanze . Solo ai vantaggi l’Olimpia riesce ad avere la meglio, seppur i biancorossi difendono con le unghie.
La Cronaca
Inizio punto a punto per le due formazioni che si scrutano fino a quando arriva il primo allungo importante dei lagonegresi (8-11). Sul 14-10 mister Spanakis chiama il tempo e al rientro è sempre la Geovertical a condurre. Poi provano a dimezzare lo svantaggio i padroni di casa (14-16) ma Tiurin si fa sentire (15-18) e Spanakis è ancora costretto a richiamare i suoi (16-20). Il finale del set è sempre in favore dei lagonegresi che con una percentuale di attacco superiore riescono a chiudere il primo set, con Tiurin e Spadavecchia che mettono a segno 4 punti a testa.

Secondo set ancora punto a punto e come nel primo la Geovertical si porta in vantaggio (7-10) e il copione del time out si ripete. Ancora costretti a rincorrere gli orobici arrivano a -1 (12-13) e poi ribaltano il risultato 16-15 . Zoppellari con un tocco di prima riporta la parità. Poi Alborghetti trova ancora il vantaggio (18-16) e l’Olimpia prova a spingere nel finale 20-17 ma accorciano ancora gli uomini di Falabella 20-19. Un break di tre punti per l’Olimpia 23-20 , che con un attacco del 77%, consente ai padroni di casa di chiudere il set e riportare la parità.

Terzo set inizia con tre punti consecutivi della Goevertical che poi vengono azzerati da Della Lunga con due ace. Falabella chiama il tempo al rientro due sono le lunghezze tra le formazioni . Poi L’Olimpia prova a scappare 14-10. Scambi di battute permettono ai lagonegresi di accorciare 14-12 ma è sempre la formazione di casa a dettare il gioco. Sul 19-14 mister Falabella chiama il tempo e al rientro Robbiati e compagni provano ad accorciare prima sul 22-19 e poi sul 24-22 ma l’ultimo punto è per i bergamaschi .

Quarto set inizia ancora con il vantaggio dei padroni di casa che con Wagner al servizio si portano sul 5-2 . Sul 9-5 mister Falabella chiama il tempo al rientro due punti di Tiurin portano i biancorossi sul 12-8 ma ancora l’Olimpia conduce. A metà set arriva il cambio passo per i lagonegresi : Zoppellari accorcia con un ace e 14-13 e poi arriva il pareggio. Si procede punto a punto (18-17) con Tiurin che da una parte e Wagner dall’altra che si fanno sentire. Tensione altissima nel finale: 23-22 prima poi servono i vantaggi per chiudere e nonostante l’ottima prestazione dei biancorossi il set e le gara scivola nelle mani dei padroni di casa. Escono così a testa alta i lagonegresi che hanno disputato una buona gara, tenendo testa ad una corazzata che ambisce al salto di categoria. Buone indicazioni soprattutto in fase di muro con ben 11 messi a segno dai biancorossi e un Tiurin si conferma all’altezza delle aspettative come miglior realizzatore della gara con 28 punti.

Olimpia Bergamo: Erati 7, Cargioli, Zonta, Tiozzo, Della Lunga 15, Fusco, Saturnino, Battaglia, Pereira da Silva 24, Garnica 1, Gritti , Preti 14, Alborghetti 7. All. Spanakis

Geovertical Geosat Lagonegro: Mazzone 8, Condorelli, Spadavecchia 13, Ramberti 1, Santucci, Maccarone 1, Fantauzzo 8, Vecellio, Tiurin 28 , Zoppellari 6, Robbiati 6. All. Falabella





Lagonegro: muri 11, Ace 4, Errori in battuta 21 , 50%Attacco, 42% (27%)Ricezione

Bergamo: muri 3, Ace 5, Errori in battuta 16, 53%Attacco, 65% (36%)Ricezione



Arbitri Spinnicchia, Sessolo.

3-1

20-25, 25-21, 25-22, 28-26


ALTRE NEWS

CRONACA

17/11/2019 - Melfi, droga davanti una scuola: i carabinieri denunciano un 15enne
17/11/2019 - San Costantino Albanese: inaugurati micro nido e sezione primavera
16/11/2019 - Castelluccio Inf.: da Berlino le prime storiche foto della Olla
16/11/2019 - In Basilicata allerta gialla, da domani ancora rovesci e temporali

SPORT

16/11/2019 - Serie C: il Picerno in trasferta contro il Rende
15/11/2019 - Serie D/H: il Francavilla non teme il Taranto
15/11/2019 - Futsal: la Svamoda San Gerardo attende la temibile Sipremix Limatola
15/11/2019 - L’Olimpia Basket Matera cerca col Ruvo il primo colpo esterno stagionale

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    



NEWS BREVI

17/11/2019 Muro Lucano: sospensione idrica

Per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile resterà sospesa fino alle ore 06:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

17/11/2019 Filiano: cali di pressione o sospensione idrica

Per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Sterpito potrebbe subire cali di pressione o essere sospesa fino al recupero del livello del serbatoio.

16/11/2019 Viggiano: sospensione idrica

Per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 23:00 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina, salvo imprevisti.

EDITORIALE

Il fuoco del ghetto illumini le nostre coscienze
di Mariapaola Vergallito

Nessuno di noi dovrà più tornare indietro da quanto accaduto ieri. Nessuno di noi dovrà poter cancellare il capitolo nero marchiato col fuoco del ghetto della Felandina di Metaponto. Non che di vergogna e di indecenza prima di ieri non ce ne fossero abbastanza. Ma forse si doveva arrivare alla morte di una povera donna nigeriana resa irriconoscibile dal fuoco di un’alba lucana per accenderne un altro, di fuoco: quello dell’indignazione attiva, della coscienz...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo