HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

World Beach Games: niente podio per Terryana ma pronta a ripartire

16/10/2019



Un passo falso sulla sabbia. E proprio come il mare o il vento cancellano le impronte sulla sabbia, la determinazione e il lavoro a cui ci ha abituati, devono cancellare questa brutta avventura. Parliamo di Terryana D’Onofrio, reduce di un non eclatante settimo posto e, quindi, di una finale mancata, ai primi, storici World Beach Games Di Doha, una grande manifestazione multisportiva mondiale organizzata dall'Associazione dei Comitati Olimpici Nazionali (ANOC). La caratteristica? Al posto del tatami c’è, appunto, la spiaggia. Terryana è stata una delle due atlete italiane (assieme a Carola Casale, entrambe accompagnate dalla coach Roberta Sodero) a rappresentare il nostro Paese nella disciplina del karate. “Medaglia sfiorata (per errore mio)- ha detto Terryana- ma comunque grata di aver preso parte ai primi World Beach Games Di Doha! Si rientra in Italia con un settimo posto e si ricomincia”. Nonostante un piazzamento a cui l’atleta lucana non è sicuramente abituata, Terryana si è comunque distinta tra tutti gli atleti italiani e quella di Doha ha comunque rappresentato, oltre che una strepitosa esperienza, anche una importante vetrina, forse il primo vero e grande evento a cinque cerchi per il karate in prospettiva di Tokyo 2020.
Mariapaola Vergallito


ALTRE NEWS

CRONACA

7/08/2020 - Leggero sisma con epicentro tra Castelsaraceno e Moliterno
7/08/2020 - Migranti, Bardi: prevalga il buon senso
7/08/2020 - Emergenza covid Basilicata: ieri 21 tamponi risultati positivi
7/08/2020 - Rapolla: due anni e mezzo per tentato omicidio, minaccia e porto abusivo di arma

SPORT

7/08/2020 - Grumentum: l’avvocato Petraglia annuncia i nuovi colpi e il progetto ‘materano’
7/08/2020 - L'Orsa Viggiano vola in A2
7/08/2020 - Futsal Senise: ''per la serie B intendiamo riconfermare tutta la squadra'
7/08/2020 - Calcio a 5: Futsal Senise ripescato in B

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

6/08/2020 Sospensioni idriche

Viggiano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 23:00 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti. VIGGIANO: Intero Centro abitato. LE SOSPENSIONI VERRANNO EFFETTUATE TUTTI I GIORNI AI MEDESIMI ORARI FINO A NUOVA COMUNICAZIONE.

San Fele: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:30 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina salvo imprevisti. SAN FELE: ABITATO. Tuttavia, alcune utenze ubicate nelle zone più elevate potrebbero subire cali di pressione e portata anticipatamente.

5/08/2020 Sospensioni idriche

Genzano di Lucania: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 08:30 alle ore 17:30 di domani salvo imprevisti. GENZANO DI LUCANIA: Contrade: Posto Solagna, Silos Mancusi, Mattina Grande, Ripa D’Api, Formusillo, Marascione e zone limitrofe.

4/08/2020 Comunicazione di sospensione idrica oggi 4 Agosto 2020

Satriano di Lucania: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori. SATRIANO DI LUCANIA: Zona bassa del pese e zone limitrofe.

Potenza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 23:00 di oggi alle ore 05:00 di domani mattina salvo imprevisti. POTENZA: Errata corrige: A causa dei lavori di riparazione in atto sulla condotta di adduzione, a partire dalle ore 23 di oggi e fino alle ore 5 di domani mattina, salvo imprevisti, si potranno verificare cali di pressione e interruzione dell'erogazione nel centro storico di Potenza.

EDITORIALE

Un anno fa l’incendio della Felandina. Chi ricorda Eris Petty?
di Libera Basilicata

Il 7 agosto 2019, un incendio divampato da una bombola di gas utilizzata per una cucina, ha distrutto l’intero complesso uccidendo Eris Petty, una giovane donna nigeriana ospite della struttura. A seguito di questo evento, il ghetto si è andato progressivamente svuotando fino allo sgombero definitivo deciso dalle autorità competenti e avvenuto il 28 agosto 2019. Gran parte delle persone hanno iniziato dunque a spostarsi nella zona dell’Alto Bradano dove nel ...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo