HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Ciclismo Amatoriale -- Randonnèe La Via dei Templari

10/06/2019



Per il secondo anno consecutivo torna la Randonnèe La Via dei Templari, un evento di grande rilevanza per la città di Melfi e per tutto il territorio del Vulture e dell’Alto Bradano.

La Randonnée "La Via dei Templari" è valida come tappa del circuito Rando Tour Magna Grecia ed ha carattere internazionale. È riconosciuta con il brevetto giallo ACP (Audax Club Parisienne) dall’ARI (Audax Randonnée Italia) e si colloca nell’ambito dei festeggiamenti della storia millenaria della fortificazione della città di Melfi al fine di rendere strutturali le attività di pratica sportiva e cicloturistica.

L’evento in programma domenica 16 giugno, che nella prima edizione ha visto la partecipazione di circa 200 atleti, ha come spirito quello di favorire l'aggregazione spontanea fra i ciclisti senza l'assillo del cronometro e incoraggiare accompagnatori, turisti e cittadinanza alla pratica sportiva del ciclismo anche attraverso visite guidate ecologiche alla scoperta delle bellezze dei nostri luoghi ricchi di storia, sapori, cultura, paesaggi e natura, monumenti e strutture millenarie (fontane, chiese rupestri, castelli, etc.).

I ciclisti-viaggiatori partiranno dal maestoso Castello Federiciano e, attraverseranno strade poco trafficate, nelle zone del Vulture Alto Bradano, tra le antiche vie battute dai cavalieri e le evidenze templari dell’area nord della Basilicata, luoghi che riservano dietro ogni "curva" piccole e grandi sorprese. Il territorio è così bello da scoprire per il verde della natura, un reticolo di strade con poco traffico, colline dolci, paesaggi e borghi pieni di fascino, boschi incontaminati, laghi e piste forestali in un contesto rurale tra campi e colline coltivati a vigneti e uliveti, dai sapori forti.

Il brevetto randonnée escursione ciclistica non è una gara ma trattasi di manifestazione sportiva educativa e senza fini di lucro nella quale tutti i partecipanti sono in libera escursione personale e partono singolarmente o in gruppo di max 10 ciclisti per completare i percorsi descritti ad una velocità media compresa tra i 15 e 30 km/h.

ISCRIZIONI

Ultimi 4 giorni per potersi iscrivere a tariffa agevolata di 15 euro, segui il link https://audaxitalia.com/index.php

In alternativa scaricare il modulo iscrizione su www.010bike.it o www.laviadeitemplari.it



ALTRE NEWS

CRONACA

21/10/2019 - Tursi: istituto ''Pierro'' chiuso per 'presenza di ratti'
21/10/2019 - Potenza e provincia:Controlli a tappeto dei Carabinieri.Dieci persone denunciate
21/10/2019 - ''Solo 6 cittadini su 100 hanno una percezione adeguata del rischio sismico''
21/10/2019 - Effettuate le nomine di competenza del Consiglio regionale. Ecco i nomi

SPORT

21/10/2019 - Eccellenza: il Castelluccio vince a Tolve
21/10/2019 - Volley: La Geovertical Geosat perde 3 a 1 contro Olimpia Bergamo
20/10/2019 - Serie C, Picerno: l’analisi del dg Mitro
20/10/2019 - Serie C: il Potenza vince anche a Catanzaro e rimane in testa

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    



NEWS BREVI

20/10/2019 Serie D Girone h

Bitonto-Taranto 3-0
Foggia-Casarano 1-1
Andria -Grumentum0 - 1
Francavilla-Agropoli 5-0
Gelbison-Gravina0 - 0
Gladiator-Fasano 1 - 0
Nardò-Brindisi 2 - 2
Sorrento-Cerignola2- 1
Altamura-Nocerina 2 - 1

19/10/2019 comunicazione di sospensione idrica oggi in Basilicata

Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 11:00 di oggi fino a domani salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Cupa, Sasso, Pascone.

16/10/2019 Sospensioni idriche

Policoro, Rotondella, Nova Siri, Scanzano Jonico: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 08:00 alle ore 20:00 di domani, salvo imprevisti; POLICORO: via Nazionale; ROTONDELLA: Centro Ricerche Enea; NOVA SIRI: Contrada Taverna, Cerrolongo; SCANZANO JONICO: Complanare SS106 Jonica

EDITORIALE

Il fuoco del ghetto illumini le nostre coscienze
di Mariapaola Vergallito

Nessuno di noi dovrà più tornare indietro da quanto accaduto ieri. Nessuno di noi dovrà poter cancellare il capitolo nero marchiato col fuoco del ghetto della Felandina di Metaponto. Non che di vergogna e di indecenza prima di ieri non ce ne fossero abbastanza. Ma forse si doveva arrivare alla morte di una povera donna nigeriana resa irriconoscibile dal fuoco di un’alba lucana per accenderne un altro, di fuoco: quello dell’indignazione attiva, della coscienz...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo