HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Serie D, Mitro (dg Picerno): ‘Play off obiettivo minimo’

12/09/2018



La Polisportiva Az Picerno sta per iniziare un campionato che la vedrà grande protagonista. La società, che proprio ieri ha messo a segno altri due colpi di mercato, ha messo a disposizione del nuovo tecnico Domenico Giacomarro un organico di alto livello, che in Coppa Italia ha già fatto vedere cosa sia in grado di fare battendo domenica scorsa in corsa per 2 a 0 il Castrovillari (Girone I). Ne abbiamo parlato con Enzo Mitro, ex guardialinee in Serie A e direttore generale dei melandrini.

Direttore, l’arrivo di Giacomarro possiamo interpretarlo come l’intenzione della società di alzare l’asticella?
Innanzitutto, diciamo che chi lo ha preceduto (Pasquale Arleo, ndr) negli ultimi due anni e mezzo ha fatto molto bene. Ogni allenatore ha il suo modo e metodo di gioco ma quest’anno, rispetto al passato, abbiamo investito di più e costruito una squadra per cercare di fare qualcosa di importante. E, come ha detto il nostro presidente che è qui a Picerno (Donato Curcio, ndr), abbiamo investito di più sulla qualità e quantità dei giocatori. Abbiamo una panchina lunga, per cui possiamo affermare di aver messo a disposizione del tecnico 20 titolari e non 11.

L’obiettivo minimo è raggiungere i play – off?
Se vogliamo fare meglio dell’anno scorso non può che essere questo, perché abbiamo chiuso il campionato immediatamente sotto la zona play – off.

A suo avviso quali sono le squadre del girone che partono per vincere?
Il girone H è un raggruppamento che presenta tante insidie sia dal punto di vista tecnico, che agonistico. La Puglia e la Campania hanno sempre avuto squadre importanti e blasonate. Basti pensare che noi, già alla prima di campionato, ce la vedremo con il Savoia che è una di queste ed è una compagine ben organizzata che sicuramente vorrà fare bene. Poi ci sono piazze importanti come Taranto e Cerignola, che ha fatto grandi investimenti, o le stesse Altamura e Gravina. Senza dimenticare le neopromosse come il Fasano che nascondono sempre grandi insidie. Insomma, sarà un bel campionato e anche difficile. Anche perché sono sempre convinto che quello H sia tra i gironi più complicati.

Lo scorso anno secondo tutti è stato il girone più difficile, pensa possa esserlo anche quest’anno?
Sì. È sempre stato così perché ribadisco che tradizionalmente è sempre stato formato da squadre, ad esempio come quelle che ho citato prima, che nulla hanno a che vedere con questa categoria e che hanno fatto la storia del calcio meridionale. E poi ci sono grandi organizzazioni che adesso vanno per la maggiore come Altamura, Cerignola o Gravina che sono di grande rilievo. Mi ripeto dicendo che sarà un bel campionato nel quale la componente tecnica verrà affiancata da quella agonistica, perché si giocherà contro squadre che riempiono i propri stadi e che avranno anche tanti tifosi al seguito.

Sono vere le voci secondo le quali quest’estate avreste chiesto di essere inseriti nel Girone I?
Ne abbiamo discusso e qualora ce ne fosse stata la possibilità, perché no. Ne avevamo parlato soprattutto dopo aver saputo dell’eventualità dell’inserimento del Bari nel girone H. Di cui non dimentichiamo fa parte anche l’Andria: altra compagine che nulla ha a che vedere con la Serie D e che dovremo affrontare. Ma non avevamo fatto alcuna richiesta ma, eventualmente, ci eravamo detti disponibili ad andare nel girone I.

Partendo dalla conferma di Esposito, a suo avviso finora quale reparto è stato rinforzato maggiormente?
La squadra che ha battuto domenica scorsa il Castrovillari in Coppa Italia era formata da 10 giocatori nuovi su 11 scesi in campo dall’inizio. Abbiamo rinforzato l’attacco con l’ingresso di Santaniello, e non sto qui a dire quanto sia importante avere in rosa una punta come lui. Abbiamo preso Fontana in difesa e Pitarresi a centrocampo, dove siamo migliorati tanto attraverso l’inserimento di altri nuovi elementi provenienti dall’Igea Virtus che ha vinto gli ultimi play – off. Ma il vero punto di forza credo potrebbe essere rappresentato dall’aver tesserato, anche quest’anno, ottimi Under che alla fine ritengo siano quelli che possano davvero fare la differenza. I nostri saranno senza dubbio all’altezza della situazione e potranno far stare tranquilli l’allenatore e i tifosi.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it


ALTRE NEWS

CRONACA

22/08/2019 - Maratea: nuovo divieto di balneazione per Fiumicello
22/08/2019 - San Carlo, terapia intensiva neonatale: ultimi due trasferimenti
22/08/2019 - In 2 evadono dai domiciliari, arrestati a Pignola e Senise
22/08/2019 - Guardia di finanza Matera: arrestato corriere con 142 grammi di hashish

SPORT

22/08/2019 - La Lainese ufficializza il nuovo staff tecnico e spera nel ripescaggio
22/08/2019 - Promozione: l’Atletico Lauria vince la Supercoppa
21/08/2019 - Prima Categoria: doppio colpo in casa Viggianello
21/08/2019 - Decima edizione per il memorial 'Luigi Viola'

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    



NEWS BREVI

22/08/2019 Comunicazione di sospensione idrica in Basilicata oggi 22 Agosto

Maschito: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa nell'intero abitato, domani dalle ore 09:30 alle ore 16:30, salvo imprevisti.

22/08/2019 Criticità raccolta sangue: appello del presidente di Avis

L’Avis regionale di Basilicata, con il presidente Sara De Feudis e tutto il Consiglio, è mobilitata attraverso i suoi uffici e le sedi comunali per far fronte alle criticità in merito alle disponibilità di sangue registratasi nel mese di agosto, in particolare di 0+ e 0-. “L’ Avis regionale di Basilicata continua a seguire con attenzione, insieme al Centro Regionale Sangue- evidenzia la presidente - l’andamento delle donazioni in questi mesi estivi nella nostra regione congiuntamente alla situazione di criticità che coinvolge tutto il territorio nazionale”. Ai presidenti della varie Avis comunali, la De Feudis chiede di “proseguire il prezioso lavoro di proselitismo e di chiamata dei donatori, invitandoli a donare presso il CT più vicino, all’UDR di Potenza o di partecipare alle numerosi sedute di raccolta programmate su tutto il territorio regionale dall’Avis Regionale”. Dal presidente dell’Avis regionale “il ringraziamento a tutti i donatori che risponderanno, sicuramente numerosi, alla chiamata”.

20/08/2019 Comunicazione di sospensione idrica in Basilicata

Fardella: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 08:30 alle ore 14:30, salvo imprevisti.

EDITORIALE

Il fuoco del ghetto illumini le nostre coscienze
di Mariapaola Vergallito

Nessuno di noi dovrà più tornare indietro da quanto accaduto ieri. Nessuno di noi dovrà poter cancellare il capitolo nero marchiato col fuoco del ghetto della Felandina di Metaponto. Non che di vergogna e di indecenza prima di ieri non ce ne fossero abbastanza. Ma forse si doveva arrivare alla morte di una povera donna nigeriana resa irriconoscibile dal fuoco di un’alba lucana per accenderne un altro, di fuoco: quello dell’indignazione attiva, della coscienz...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo