HOME Contatti Direttore WebTv News News Sport Cultura ed Eventi
 
Save the Children, in 10 anni triplicati i bambini poveri in Italia

21/10/2019

Negli ultimi dieci anni il numero dei minori che vivono in povertà assoluta è più che triplicato, passando dal 3,7% del 2008 al 12.5% del 2018. Oggi sono 1,2 milioni i bambini che non hanno i beni indispensabili per condurre una vita accettabile. La crisi economica, tra il 2011 e il 2014, ha contribuito al peggioramento della situazione di questi minori: in questo periodo la percentuale di minori in condizioni di povertà è salita dal 5% al 10% trasformandosi in una vera e propria emergenza.
In un paese impoverito e profondamente colpito dalla denatalità (nel 2008, in Italia i minori rappresentavano il 17,1% della popolazione residente, mentre nel 2018 sono ridotti al 16,2%) la spesa sociale per l'infanzia resta tra le più basse in Europa, con divari tra le diverse regioni nel reale accesso ai servizi per i bambini e le loro famiglie. Basti pensare che a fronte di una spesa sociale media annua per l’area famiglia e minori di 172 euro pro capite per interventi da parte dei comuni, la Calabria si attesta sui 26 euro e l’Emilia Romagna a 316. Un divario che penalizza il Sud e in particolare tutte quelle aree che sono state colpite dalla mancata definizione dei Livelli essenziali delle prestazioni sociali (LEP) previsti dalla riforma del Titolo V della Costituzione.
Povertà economica e povertà educativa sono due fenomeni strettamente correlati, che si autoalimentano in un circolo vizioso trasmettendosi di generazione in generazione. In un paese in cui si è disinvestito sulle politiche sociali e sull’infanzia, anche la povertà educativa è una piaga in crescita. Quasi un minore su 2 non legge un libro oltre a quelli scolastici durante l’anno, con profondi divari regionali, che vedono Campania (il 64,1%), Calabria (65,9%) e Sicilia agli ultimi posti (68,7%). La deprivazione culturale di bambini e adolescenti in Italia è una vera e propria emergenza e i minori che non svolgono sufficienti attività culturali sono ancora 7 su 10, con i consueti divari tra le regioni. Anche lo sport resta per molti un privilegio: in Italia circa un minore su 5 (tra i 6 e i 17 anni) non pratica sport e il 15% svolge solo qualche attività fisica. 
Mentre il dibattito mondiale si accende sull’impatto dei cambiamenti climatici sul pianeta, i bambini e adolescenti italiani crescono in un paese in cui c’è sempre meno verde, con un aumento di 30.000 ettari di territorio cementificato dal 2012 al 2018. Il 37% dei minori si concentra in 14 grandi aree metropolitane, in ambienti non propriamente a misura di bambino, e in una città su 10 non si raggiunge la dotazione minima di verde pubblico di 9 metri quadri per abitante prevista dalla legge. In questo contesto, in un paese che ha disinvestito sul suo capitale umano più prezioso, quello dei bambini e degli adolescenti, sono proprio i più giovani a chiedere a gran voce agli adulti di restituire loro il futuro e ha la sua manifestazione più evidente nella crescita dirompente del movimento globale del Friday for future.

Save the Children ha rilanciato, in occasione della pubblicazione dell’Atlante, la campagna “Illuminiamo il futuro” per il contrasto alla povertà educativa, giunta al suo sesto anno, per chiedere il recupero di tanti spazi pubblici oggi abbandonati in stato di degrado da destinare ad attività extrascolastiche gratuite per i bambini e scuole sicure per tutti. La mobilitazione, accompagnata sui social dall’hashtag #italiavietatAiminori, è associata a 16 luoghi simbolici vietati ai minori in Italia, individuati con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui tanti spazi pubblici, da nord a sud, inaccessibili ai minori nel nostro Paese.

 

 

ALTRE NEWS


Notizie dall'Italia e dall'Estero - Lasiritide OUT -
16/11/2019 - Ginosa: ruba 3 quintali di olive, i Carabinieri arrestano un 62enne

I Carabinieri della Stazione di Ginosa (in provincia di Taranto) hanno tratto in arresto, per furto aggravato, un 62enne, del posto, già noto alle Forze di Polizia
I militari, durante un mirato servizio, hanno sorpreso il prevenuto intento a posizionare a bordo della su...-->continua

16/11/2019 - Francia: segue il Gps e finisce in mare

Segue il Gps e finisce in mare. E' successo in Francia: un conducente ha visto il suo veicolo affondare nelle acque del vecchio porto di Marsiglia dopo aver fatto troppo affidamento sul suo GPS seguendolo alla cieca. Una scarsa visibilità a causa delle forti p...-->continua

15/11/2019 - Contrasto all’abusivismo sanitario 9 persone denunciate

Carabinieri dei NAS di Pescara hanno pianificato una serie di controlli finalizzati a reprimere il fenomeno dell’abusivismo nell’ambito delle professioni sanitarie. Le ispezioni del NAS abruzzese hanno riguardato strutture nelle quali vengono esercitate le pro...-->continua

14/11/2019 - Tagliato bosco per impiantare una vigna, due denunce a Rende

Hanno tagliato un bosco in assenza delle previste autorizzazioni per impiantare una vigna. Il titolare di una ditta boschiva e un imprenditore agricolo sono stati denunciati dai carabinieri forestale a Rende. I militari, avendo notato un taglio effettuato di r...-->continua

14/11/2019 - Rifiuti: smaltimento illecito, denuncia a Corigliano-Rossano

Nel corso di alcuni servizi mirati al controllo della gestione dei frantoi i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Rossano hanno proceduto alla denuncia di un uomo del luogo, proprietario di un oleificio in contrada Malena nel Comune di Corigliano -...-->continua

14/11/2019 - ArcelorMittal: licenziato per la richiesta della bonifica amianto

L’ArcelorMittal Italy S.p.A. (ex Ilva) licenzia Pasquale Maggi, dipendente dal 2000 presso lo stabilimento di Taranto affetto da patologia asbesto-correlata in seguito all'esposizione professionale ad amianto, per aver “leso l'immagine e la reputazione sociale...-->continua

14/11/2019 - Oltre 1.600 interventi dei Vigili del fuoco tra Venezia e Sud Italia

Più di 300 Vigili del fuoco in azione nelle zone colpite dal maltempo negli ultimi due giorni. Hanno effettuato oltre 1.600 interventi, 400 solo a Venezia. Per quanto riguarda Matera, la situazione sta rientrando nella normalità; gli operai sono al lavoro per ...-->continua


CRONACA BASILICATA

17/11/2019 - Melfi, droga davanti una scuola: i carabinieri denunciano un 15enne
17/11/2019 - San Costantino Albanese: inaugurati micro nido e sezione primavera
16/11/2019 - Castelluccio Inf.: da Berlino le prime storiche foto della Olla
16/11/2019 - In Basilicata allerta gialla, da domani ancora rovesci e temporali

SPORT BASILICATA

16/11/2019 - Serie C: il Picerno in trasferta contro il Rende
15/11/2019 - Serie D/H: il Francavilla non teme il Taranto
15/11/2019 - Futsal: la Svamoda San Gerardo attende la temibile Sipremix Limatola
15/11/2019 - L’Olimpia Basket Matera cerca col Ruvo il primo colpo esterno stagionale

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI
17/11/2019 Muro Lucano: sospensione idrica

Per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile resterà sospesa fino alle ore 06:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

17/11/2019 Filiano: cali di pressione o sospensione idrica

Per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Sterpito potrebbe subire cali di pressione o essere sospesa fino al recupero del livello del serbatoio.

16/11/2019 Viggiano: sospensione idrica

Per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 23:00 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina, salvo imprevisti.





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo